S&P 500 ^GSPC
5,069.53
-0.38%
Alphabet GOOG
$138.75
-4.50%
Tesla TSLA
$199.40
+3.87%
Apple AAPL
$181.16
-0.75%
Microsoft MSFT
$407.54
-0.68%
Meta META
$481.74
-0.47%
Nvidia NVDA
$790.92
+0.35%
Amazon AMZN
$174.73
-0.15%

Questi 2 titoli sono sottovalutati secondo gli analisti e sono quindi un chiaro acquisto

Mirco Costanzo
12. 5. 2023
6 min read

Due diamanti nascosti in attesa di essere scoperti? Gli analisti di Morningstar hanno individuato due titoli sottovalutati e pronti a crescere e a ricompensare gli azionisti. Secondo Morningstar, ci sono ragioni convincenti per cui entrambi i titoli dovrebbero aumentare significativamente il loro valore nei prossimi mesi e anni.

Un titolo sta beneficiando della ripresa del settore, mentre l'altro si sta finalmente liberando di alcuni ostacoli esterni alla crescita e si sta concentrando sul miglioramento dell'efficienza. Sebbene entrambi i titoli abbiano subito flessioni in passato, Morningstar ritiene che si prospettino tempi migliori. È un buon momento per acquistare prima che i loro prezzi aumentino. Diamo un'occhiata alle due società 👇

Verizon $VZ+0.0%

VZ

Verizon

VZ
$39.70 -$0.96 -2.37%
1 Day
-0.02%
5 Days
+1.09%
1 Month
-3.55%
6 Months
+22.72%
YTD
+4.76%
1 Year
+5.71%
5 Years
-28.27%
Max.
+415.57%

Verizon è stata fondata nel 2000 dalla fusione di due grandi società di telecomunicazioni, Bell Atlantic e GTE. Da allora, Verizon è diventata una forza dominante nel mercato delle telecomunicazioni statunitense.

Verizon ha sempre puntato sulla forza e sulla qualità della sua rete mobile. Nel 2002, Verizon ha lanciato la sua rete mobile 3G e da allora ha continuato a migliorarla ed espanderla. Oggi, Verizon dispone della rete 4G LTE di gran lunga più estesa e più veloce, che copre la maggior parte degli Stati Uniti. Inoltre, questa rete consente a Verizon di offrire il miglior servizio di telefonia mobile e di praticare prezzi elevati.

Con la crescita della rete, è cresciuto anche il portafoglio di servizi di Verizon. Ha iniziato con i servizi vocali, poi ha aggiunto Internet e la TV. Oggi Verizon offre un'ampia gamma di servizi voce, dati e video a clienti di ogni tipo, dai consumatori alle piccole imprese, fino alle grandi aziende.

Grazie alla qualità dei suoi servizi, Verizon ha costruito una base di clienti molto fedele che genera flussi di cassa stabili e prevedibili. Ciò consente a Verizon di aumentare regolarmente il proprio dividendo.

Verizon è un vero leader difensivo nel mercato delle telecomunicazioni. Grazie alla sua solida rete, all'ampio portafoglio di servizi e ai clienti fedeli, ha costruito una posizione dominante e un'attività stabile che genera interessanti rendimenti a lungo termine per gli azionisti.

Verizon ha ricavi stabili e prevedibili che negli ultimi 5 anni sono cresciuti nell'ordine dell'1-3% all'anno. Nell'ultimo anno, il fatturato è cresciuto del 3%, raggiungendo quasi 137 miliardi di dollari. La crescita è trainata principalmente dal segmento consumer, dove crescono i ricavi dei dati mobili e dei servizi Fios, mentre il segmento enterprise cresce più lentamente.

L'utile lordo di Verizon cresce costantemente dell'1-3% all'anno, in linea con la crescita del fatturato. Verizon riesce a mantenere stabile il margine lordo grazie al controllo dei prezzi e alla riduzione dei costi dei contenuti. Le spese operative crescono un po' più rapidamente, riducendo l'utile operativo. L'anno scorso è sceso del 6% a 30,5 miliardi di dollari. Nel complesso, l'utile netto di Verizon è in leggera crescita, con un aumento del 3% l'anno scorso a 28,3 miliardi di dollari.

Gli analisti di Morningstar affermano che:

Verizon è un titolo unico in un settore ultra-stabile. È un titolo a 4 stelle con un ampio fossato economico e viene scambiato con uno sconto del 12% circa rispetto al nostro fair value. Il rendimento da dividendo è del 5,5% e la società ha una grande storia di crescita dei dividendi. Puntiamo anche su un flusso di cassa stabile dalle operazioni, che sostiene il dividendo.

In questo momento, consideriamo Verizon un titolo che offre un buon riparo in tempi di incertezza e volatilità del mercato. È qui che si ottiene una buona combinazione di crescita e stabilità con il rendimento. In prospettiva, ci aspettiamo ricavi e redditività molto stabili e aumenti dei dividendi a una sola cifra.

Nike $NKE+0.0%

NKE

Nike

NKE
$104.51 -$1.12 -1.06%
1 Day
-0.01%
5 Days
+0.43%
1 Month
+3.12%
6 Months
+6.41%
YTD
-1.38%
1 Year
-12.4%
5 Years
+23.38%
Max.
+58,378.49%

Nike è la più grande azienda al mondo nella progettazione, sviluppo, produzione, commercializzazione e vendita di calzature, abbigliamento e accessori sportivi.

La storia di Nike inizia nel 1964, quando Bill Bowerman e Phil Knight fondano la Blue Ribbon Sports con l'obiettivo di produrre calzature per i corridori. 11 anni dopo, l'azienda fu ribattezzata Nike e da allora ha continuato a crescere. Nike ha sempre puntato sull'innovazione per aiutare gli atleti a raggiungere le massime prestazioni.

I principali vantaggi competitivi di Nike comprendono:

-Nikeè uno dei marchi più riconoscibili e preziosi al mondo. Questo le consente di applicare prezzi superiori e di aumentare le vendite.

-Innovazione - Nike investe continuamente nello sviluppo di nuovi prodotti.

-Marketing - Nike è un maestro del marketing. Le sue campagne si concentrano sul legame emotivo con i clienti e si rivolgono agli atleti di tutti i livelli, come avrete già notato.

-Distribuzione - I prodotti Nike sono distribuiti in un'ampia rete di negozi al dettaglio in tutto il mondo, oltre che attraverso i propri negozi e il sito Nike.com.

Le vendite di Nike sono cresciute costantemente di circa il 5-7% all'anno, con un aumento dell'8% nell'ultimo anno, raggiungendo la cifra record di 51 miliardi di dollari. La crescita è guidata principalmente dalle vendite dirette ai consumatori (+11%) e dal Nord America (+9%).

L'utile lordo di Nike cresce costantemente del 5-10% all'anno, più delle vendite. Nike mantiene stabile il margine lordo grazie all'aumento dei prezzi, alla migliore gestione delle scorte e alla riduzione degli sconti.
Le spese operative di Nike crescono a un ritmo simile a quello delle vendite, circa il 5-10% all'anno. La crescita è determinata dall'aumento dei costi di pubblicità e marketing e dagli investimenti nella trasformazione digitale. L'utile operativo cresce quindi costantemente nell'ordine del 3-7% all'anno. La redditività (ROE) è tornata al 30-35% dopo la pandemia, un risultato solido.

Gli analisti di Morningstar affermano che:

Nike è essenzialmente il marchio dominante nel settore delle calzature e dell'abbigliamento sportivo a livello mondiale. È un titolo a 4 stelle con un ampio margine economico. Viene scambiato con un premio del 9% circa rispetto al nostro fair value, ma lo riteniamo comunque interessante.

Nel lungo periodo, riteniamo che l'azienda abbia ancora ottime prospettive di crescita sostenibile. In un mercato globale caratterizzato da un crescente interesse per gli stili di vita sani, l'attività fisica e simili, Nike è ben posizionata per trarne vantaggio e l'azienda sta investendo con successo nelle vendite dirette ai consumatori, nelle esperienze digitali e nei prodotti personalizzati.

Una parte di ciò che ci preoccupa nel breve termine è che alcuni investitori sono preoccupati per l'aumento dei costi di spedizione che potrebbe deprimere gli utili. Ma riteniamo che la crescita del marchio per la performance a lungo termine dell'azienda prevalga davvero. Perciò, anche se il prezzo potrebbe non essere subito eccezionale, riteniamo che Nike rimanga uno dei nostri investimenti preferiti per la crescita a lungo termine nel settore della vendita al dettaglio in generale.

  • Cosa ne pensate di questo titolo? 🤔

Si prega di notare che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.


Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.