S&P 500 ^GSPC
5,137.08
+0.80%
Nvidia NVDA
$822.79
+4.00%
Meta META
$502.30
+2.48%
Alphabet GOOG
$138.10
-1.20%
Amazon AMZN
$178.22
+0.83%
Apple AAPL
$179.63
-0.62%
Microsoft MSFT
$415.50
+0.45%
Tesla TSLA
$202.64
+0.38%

ČEZ $CEZ-0.1% Il governo approva la legge che permette alle società quotate in borsa di dividere il 75% dei voti nelle assemblee generali


Il 17 maggio il governo della Repubblica Ceca ha approvato un progetto di legge sulla trasformazione delle società commerciali e delle cooperative. Per le società quotate in borsa, la maggioranza qualificata sarà ridotta dal 90% al 75% degli azionisti presenti all'assemblea generale.

Il progetto di legge, presentato dal Ministero della Giustizia, prevede la trasformazione delle società quotate in borsa dall'attuale 90% al 75% dei voti in assemblea generale, con un quorum superiore ai 2/3 del capitale sociale. La proposta originaria prevedeva una maggioranza qualificata dell'85% degli azionisti presenti per le società di importanza strategica, che solo CEZ ha raggiunto.

"L'obiettivo è quello di eliminare alcune ambiguità interpretative, inutili oneri amministrativi e riflettere alcuni cambiamenti derivanti dalla ricodifica del diritto privato. L'emendamento mira anche a consentire alle società per azioni le cui azioni sono ammesse alla negoziazione sul mercato regolamentato europeo di attuare nella pratica alcune forme di trasformazione che sono previste e regolamentate dall'attuale formulazione della legge, ma che richiedono il consenso di tutti gli azionisti o di una maggioranza qualificata elevata (ossia il 90%) dei voti di tutti gli azionisti delle società partecipanti", ha dichiarato il ministro della Giustizia Pavel Blažek dopo la riunione del governo.


No comments yet