S&P 500 ^GSPC
4,981.84
+0.13%
Nvidia NVDA
$674.72
-2.85%
Alphabet GOOG
$143.84
+1.15%
Amazon AMZN
$168.59
+0.90%
Meta META
$468.03
-0.68%
Tesla TSLA
$194.77
+0.52%
Apple AAPL
$182.32
+0.42%
Microsoft MSFT
$402.18
-0.15%

Dividendo 25%. Otterrete un ritorno sul vostro investimento in 4 anni?

Bonaventura Sorrentino
23. 5. 2023
6 min read

Mi piace scrivere di azioni a dividendo perché è uno dei modi migliori e legittimi per ottenere un reddito passivo. Ma le cose non sono così rosee come sembrano. E useremo questo esempio per mostrare il perché!

I dividendi elevati sono denaro "gratis"?

Immaginate di trovare una società con un dividendo, ad esempio, del 25%. O addirittura del 50%! In fin dei conti, ciò significa che l'azienda paga la metà del suo prezzo di acquisto per l'anno. Quindi, con una semplice matematica, arriviamo al fatto che in due anni siamo a zero e non possiamo più perdere denaro! A prima vista, questo sembra interessante e in teoria è vero. Ma la realtà è spesso molto diversa. Vediamo perché è così.

Ma dobbiamo partire dall'inizio.

Il dividendo è il modo in cui le società restituiscono il capitale agli azionisti. È la parte degli utili netti di un determinato periodo che viene versata agli azionisti. La decisione di pagare un dividendo viene presa dal consiglio di amministrazione della società, di solito a partire dagli utili del periodo precedente.

Il dividendo è solitamente espresso in dollari per azione; il dividendo totale per un azionista dipende dal numero di azioni che possiede. Il tasso di dividendo è il rapporto tra il dividendo pagato e il prezzo dell'azione; ad esempio, con un tasso di dividendo del 3%, l'azionista riceve 0,03 dollari per ogni azione da 1 dollaro posseduta.

Quindi, se avete 100 dollari di azioni della società con un dividendo del 50%, vi verranno pagati 50 dollari in un anno e 50 dollari anche l'anno successivo. Quindi, dopo due anni avrete recuperato l'importo investito e avrete ancora 100 dollari di azioni. È fantastico! Beh, non è così...

C'è sempre il rischio che il dividendo scenda. E non stiamo parlando del 50%, che è eccezionale. Non stiamo nemmeno parlando di un dividendo del 25%. Anche un 10%-15% dovrebbe attirare la vostra attenzione. E perché?

Perché ci sono molti pericoli associati a un dividendo così alto.

  • Può segnalare problemi di crescita - Se una società non ha molte opportunità di crescita o di investimento, può utilizzare la maggior parte dei suoi utili per pagare dividendi elevati. Tuttavia, nel lungo periodo le aziende devono crescere e innovare. Dividendi troppo alti possono indicare una mancanza di opportunità.
  • Riserve di liquidità limitate - I dividendi elevati sottraggono molta liquidità a un'azienda, il che può limitare la sua capacità di mettere da parte la liquidità, di investire e di cogliere subito le opportunità. Questo può facilmente metterla a rischio in caso di shock o recessione.
  • Mancanza di alternative - Se un'azienda non vede alternative migliori alla liquidità libera rispetto a dividendi elevati, può segnalare problemi di strategia o di posizione sul mercato.

In termini di sostenibilità, le aziende con un rendimento da dividendo di circa il 25% riescono spesso a mantenere questo livello di payout per diversi anni. Tuttavia, su orizzonti temporali più lunghi, soprattutto durante le recessioni o le condizioni economiche avverse, di solito incontrano problemi e sono costrette a ridurre il loro rapporto di payout. E spesso in modo drastico. Potreste quindi scoprire che non solo non avete un dividendo elevato, ma possedete anche azioni "senza valore" che non hanno altro potenziale. In generale, più il dividendo è alto, più è difficile sostenerlo a lungo termine.

Se una società paga un dividendo elevato (superiore al 10%), vale certamente la pena di valutare le riserve di liquidità, i livelli di indebitamento, le prospettive di crescita e il potenziale per sostenere i pagamenti dei dividendi. In ogni caso, un dividendo elevato da solo non implica necessariamente un rischio. Occorre analizzare anche altri fattori che influenzano la sostenibilità del pagamento. E poi c'è un'altra opzione.

Qual è il legame tra un dividendo estremamente elevato e un calo del prezzo delle azioni?

Il dividend yield aumenta quando il prezzo dell'azione scende, perché il dividend yield è calcolato come rapporto tra il dividendo pagato e il prezzo dell'azione. Pertanto, quando il prezzo dell'azione scende, il dividend yield aumenta automaticamente anche se l'importo del dividendo pagato non cambia. Vediamo un esempio.

Supponiamo che un'azienda paghi un dividendo di 1 dollaro per azione e che il prezzo di un'azione sia di 100 dollari. Il rendimento del dividendo è quindi dell'1% ($1 diviso $100).

Ora il prezzo delle azioni scende a 50 dollari. L'azienda continua a pagare un dividendo di $1 per azione. Il dividend yield è ora del 2% (1 dollaro diviso per 50 dollari). Sebbene l'importo del dividendo pagato non sia cambiato, il dividend yield è aumentato dall'1% al 2% perché il prezzo delle azioni è sceso.

Questo meccanismo funziona automaticamente: se il prezzo delle azioni scende, il rendimento da dividendo aumenta perché il denominatore del rapporto (il prezzo delle azioni) cambia mentre il numeratore (il dividendo pagato) rimane lo stesso.

PBR
$17.65 $0.01 +0.06%
1 Day
+0.06%
5 Days
+2.95%
1 Month
+8.98%
6 Months
+33.7%
1 Year
+6.61%
YTD
+54.53%
5 Years
+32.97%
Max.
+105.03%

Capital Structure

Market Cap
112.11B
Enterpr. Val.
160.62B
Revenue
105.47B
Shares Out.
6.36B
Debt/Capital
0.44
FCF Yield
28.92%

Valuation / Dividends

P/E
4.28
EPS
4.12
P/S
1.06
P/B
1.48
Div. Yield
16.46%
Div. Payout
71.69%

Capital Eff. / Margins

ROIC
16.90%
ROE
35.51%
ROA
13.12%
Gross
51.10%
Operating
38.71%
Net Profit
25.48%
0
1
2
3
4
5
6
7
8
9

In poche parole, a causa del calo della fiducia degli investitori e della diminuzione del prezzo delle azioni, gli azionisti riceveranno più denaro dal dividendo sotto forma di un rendimento da dividendo più elevato. È un modo per compensare il calo del prezzo delle azioni.

Molto spesso il primo meccanismo va di pari passo con il secondo. Un titolo è in difficoltà o sta affrontando dei rischi - si pensi ad esempio a $PBR+0.0% e ai suoi rischi geopolitici. Oppure, forse, ha problemi di redditività, di FCF, di debito, ecc. Gli investitori se ne accorgono e scaricano il titolo, facendone scendere il prezzo. In questo modo, il secondo meccanismo aumenta il rendimento, che può essere portato a livelli vertiginosi. Ma, come ho già detto, questo è raramente sostenibile.

Conclusione

Cosa possiamo dedurre da tutto questo? L'high yield può essere una brillante opportunità per andare in attivo in pochi anni? Sì, è possibile. Ma c'è un enorme compromesso per correre un grosso rischio. Una società con un rendimento del 25% può sostenere quel dividendo per 4 anni, nel qual caso siete davvero a zero. Ma si rischia anche che, subito dopo l'acquisto, il dividendo scenda e così anche il prezzo delle azioni, con conseguente perdita di valore dell'investimento. Gli investitori attivi più avventurosi possono approfittarne, ma non si può certo dire che l'high yield sia un guadagno veloce e gratuito, quindi tenetelo a mente.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.