S&P 500 ^GSPC 5,266.95 -0.74%
Meta META $474.36 -1.16%
Nvidia NVDA $1,148.25 +0.81%
Alphabet GOOG $177.40 -0.35%
Tesla TSLA $176.19 -0.32%
Microsoft MSFT $429.17 -0.27%
Apple AAPL $190.29 +0.16%
Amazon AMZN $182.02 -0.07%

3 segnali di avvertimento che la recessione è in arrivo

La parola recessione è stata usata sempre più spesso in medicina ultimamente. Sembra che le prospettive future dell'economia mondiale non siano più rosee come una volta e il rischio di una possibile recessione sta aumentando significativamente. Tuttavia, questi non vengono fuori dal nulla e sono sempre preceduti da qualcosa. In questo articolo, guardiamo 3 segnali di avvertimento che, sulla base della storia, possono segnalare il suo arrivo imminente.

Ci aspetta una recessione nei prossimi anni?

Il sentimento si sta deteriorando. Inoltre non è di buon auspicio per il semplice fatto che le convinzioni negative possono portare a risultati negativi.

Analizziamo 3 segnali principali che possono essere forieri di una possibile recessione:

La curva dei rendimenti

Il 29 marzo, un segnale molto spaventoso è apparso sul mercato dei titoli del Tesoro. Per alcuni momenti, il rendimento del buono del tesoro a 10 anni è sceso sotto il rendimento del buono del tesoro a 2 anni.

Tecnicamente, questo significa che gli strumenti di debito a breve termine rendono di più degli strumenti a lungo termine con un rischio simile. È anche un notevole indicatore di un'imminente recessione. Le inversioni della curva dei rendimenti si verificano raramente, ma c'è una connessione che vale la pena capire.

La cattiva notizia è che le curve di rendimento invertite hanno preceduto ogni recessione dal 1955 con un'eccezione nel 1960!

La buona notizia è che quest'ultima occorrenza non è stata abbastanza lunga per trarre conclusioni definitive. Gli studi hanno dimostrato che le curve di rendimento invertite sono rimaste invertite per almeno una settimana quando queste recessioni sono risultate. Questo suggerisce che le preoccupazioni potrebbero essere esagerate.

https://twitter.com/Schuldensuehner/status/1511097926159843338

Timori di stagflazione

Stagflazione è una delle parole spesso usate che circolano in relazione alla nostra economia attuale. È caratterizzato da una combinazione di alta inflazione, rallentamento della crescita economica e disoccupazione persistentemente alta.

Il motivo per cui alcuni economisti sono preoccupati ha a che fare con l'equilibrio tra inflazione e disoccupazione. Uno dei problemi è che la maggior parte degli strumenti economici per combattere l'inflazione portano ad un aumento della disoccupazione.

Sentimento dei consumatori

Il sentimento dei consumatori continua a scendere all'inizio di aprile. L'indice del sentimento dei consumatori dell'Università del Michigan(MCSI) continua a diminuire in tutti i confronti misurabili. L'indice ha chiuso marzo al 59,4%. Questo valore rappresenta un calo rispetto al periodo precedente.

Come molti lettori possono aver sospettato, la ragione principale dei tiepidi dati sul sentimento è l'inflazione. I dati sul sentimento dei consumatori sono stati anche influenzati negativamente dalla guerra russa in corso in Ucraina e dalle preoccupazioni sulla Covid-19. Le famiglie sono generalmente più negative sulle loro prospettive finanziarie per il futuro. Il rischio qui è che gli effetti psicologici del sentimento negativo si aggiungano al comportamento dei consumatori in un modo che causa il deterioramento dell'economia e si dirige ulteriormente verso la recessione e una flessione prolungata.

La combinazione di tutti e 3 questi fenomeni è storicamente un segnale molto forte di una prossima recessione. Anche se questi segnali possono non significare nulla di grave, è bene esserne consapevoli e sapere cosa possono indicare.

Nessuno che legge questo articolo può desiderare una recessione. Di certo nemmeno io ne voglio uno. Tuttavia, nonostante quello che ci auguriamo, potremmo trovarci di fronte a una flessione a lungo termine!

Questa non è una raccomandazione di investimento, ma la mia opinione. Ho tratto le informazioni utilizzate in questo articolo dal lavoro di un autore chiamato Alex Sirois.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet