S&P 500 ^GSPC
4,962.78
-0.26%
Nvidia NVDA
$674.64
-2.86%
Alphabet GOOG
$143.62
+1.00%
Amazon AMZN
$168.43
+0.81%
Microsoft MSFT
$399.65
-0.78%
Meta META
$467.73
-0.75%
Tesla TSLA
$194.12
+0.18%
Apple AAPL
$181.33
-0.13%

TITOLI TECNOLOGICI CON POTENZIALE DI CRESCITA

Bonaventura Sorrentino
30. 5. 2023
6 min read

Oggi gli investitori hanno accesso a una vasta quantità di informazioni che possono aiutarli a scegliere i titoli migliori. In realtà, le informazioni sono talmente tante che spesso possono generare confusione e confusione, anziché fornire un segnale chiaro.

Pertanto, sarebbe meglio attenersi a una modalità non complicata e lasciarsi guidare dagli esperti di stock picking. E a Wall Street, in questo momento, il migliore èMark Lipacis, analista di Jeffries . Secondo TipRanks, una piattaforma che traccia e misura le performance di chiunque fornisca consulenza finanziaria online, il 72% dei consigli di Lipacis ha avuto successo nell'ultimo anno. Allo stesso tempo, le sue raccomandazioni hanno prodotto un rendimento medio del 29,7%. Queste metriche hanno fatto di questo esperto a cinque stelle il miglior analista della Borsa.

Di recente, Lipacis ha espresso giudizi positivi su un paio di titoli di società di semiconduttori e ritiene che siano pronti per un'ulteriore crescita. Diamo quindi un'occhiata a ciò che rende questi titoli superiori agli altri.

GlobalFoundries $GFS-3.4%

Il primo titolo dei semiconduttori che analizzeremo è GlobalFoundries, uno dei principali attori dell'industria dei chip statunitense con una grande presenza multinazionale. La società ha sede a Malta, New York, ed è presente negli Stati Uniti, nell'Unione Europea e nell'Asia orientale, con un'importante presenza a Singapore. I prodotti dell'azienda sono utilizzati in dispositivi mobili intelligenti, applicazioni IoT, personal computer e nei settori automobilistico, aerospaziale e della difesa.

A differenza di molti produttori di chip statunitensi, GlobalFoundries ha mantenuto una forte presenza nel proprio Paese, con centri di progettazione e ricerca sulla costa occidentale e impianti di produzione e fonderia nel nord-est. Ciò conferisce all'azienda un vantaggio in un momento di crescenti tensioni geopolitiche con la Cina, uno dei principali concorrenti tecnologici, rispetto a Taiwan, il più grande esportatore di chip al mondo. Inoltre, GlobalFoundries protegge attivamente la sua proprietà intellettuale e ha recentemente intentato una causa contro il gigante della tecnologia e dell'economia IBM per presunto uso improprio di segreti commerciali.

Il vantaggio di giocare in casa e i segreti sicuri sono utili, ma gli investitori vogliono vedere i risultati. I numeri di GlobalFoundries nel primo trimestre del 23 sono stati buoni, ma non tutte le notizie hanno soddisfatto gli investitori.

L'utile trimestrale di 1,84 miliardi di dollari è sceso del 5% rispetto all'anno precedente, ma ha superato di poco le previsioni, che erano di 10 milioni di dollari. Per quanto riguarda il risultato finale, gli utili non-GAAP di GlobalFoundries, pari a 52 centesimi per azione, sono aumentati di 10 centesimi rispetto all'anno precedente e hanno battuto le stime di 3 centesimi. Da notare anche che l'azienda ha dichiarato riserve di liquidità per un totale di 3,23 miliardi di dollari.

Tuttavia, il titolo è sceso dopo la pubblicazione dei risultati. Gli investitori erano preoccupati per il mancato raggiungimento dell'EBITDA rettificato (655 milioni di dollari contro le aspettative degli analisti di 694,7 milioni di dollari) e per il recente annuncio di cambiamenti nel team di gestione dell'azienda, con nuove figure che hanno assunto le posizioni di CFO e CBO.

Tuttavia, il capo analista Mark Lipacis non è preoccupato. Esaminando la stampa, Lipacis ha affermato che un importante vantaggio dell'azienda è la sua presenza "onshore" negli Stati Uniti, scrivendo: "Consideriamo GFS come una fonderia analogica e a segnale misto leader negli Stati Uniti, che beneficia della domanda IoT e dei clienti che si stanno spostando verso un modello fab-lite. Continuiamo a vedere GFS come un beneficiario della tendenza alla nazionalizzazione della catena di fornitura. Di conseguenza, ci aspettiamo che GFS mantenga un multiplo di valutazione premium".

GFS
$52.66 -$1.84 -3.38%
Capital Structure
Market Cap
30.1B
Enterpr. Val.
31.0B
Valuation
P/E
29.8
P/S
4.0
Dividends
Yield
-
Payout
-

Sulla base di questa posizione, Lipacis valuta il titolo GFS come un acquisto e fissa un prezzo obiettivo di 73 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 22% nell'arco di un anno.

Il principale analista di Wall Street non è certo un'eccezione in questo senso. Il titolo GFS ha 12 valutazioni recenti degli analisti, 11 delle quali sono "Buy" (acquistare) contro 1 "Hold" (mantenere), per un giudizio di consenso di "Strong Buy" (acquistare con forza).

Texas Instruments $TXN+0.1%

Il prossimo titolo è Texas Instruments, un'azienda con sede a Dallas che vanta una lunga storia nel campo della tecnologia. Fondata nel 1930 come produttore di elettronica, l'azienda è diventata un marchio forte nell'elettronica di consumo negli anni '60, noto per le sue popolari linee di calcolatrici e per la serie di giocattoli educativi "Speak & Spell". Oggi l'azienda è conosciuta come uno dei principali fornitori di tecnologia analogica, elettronica e chip per processori per l'economia industriale ed è uno dei principali fornitori per le esigenze high-tech dell'industria automobilistica e aerospaziale. TI mantiene ancora una posizione nel settore dell'istruzione e ha diverse calcolatrici grafiche sul mercato.

Tutto questo fa da sfondo a una delle più grandi aziende tecnologiche del mondo. TI vanta una capitalizzazione di mercato di 155 miliardi di dollari e l'anno scorso ha registrato vendite per poco più di 20 miliardi di dollari. L'azienda vanta anche una solida esperienza nella restituzione di valore agli azionisti. Dal 2004, l'azienda ha aumentato i dividendi per 19 anni consecutivi, riducendo al contempo il numero di azioni in circolazione del 47%. Nello stesso periodo, TI ha anche registrato un aumento annuale dell'11% del flusso di cassa libero.

Tuttavia, nell'ultimo trimestre, il 1Q23, TI ha registrato risultati contrastanti. Il fatturato di 4,38 miliardi di dollari è stato inferiore di quasi l'11% rispetto al primo trimestre del 22, ma è stato migliore di 10 milioni di dollari rispetto alle previsioni. Gli utili per azione di 1,85 dollari sono stati inferiori ai 2,18 dollari del periodo precedente, ma hanno battuto le previsioni di 7 centesimi, pari al 3,6%.

Tuttavia, la società non ha rispettato la sua guida. La guidance per i ricavi del secondo trimestre è stata fissata a un intervallo compreso tra 4,17 e 4,53 miliardi di dollari, contro un consenso di 4,46 miliardi di dollari. Per quanto riguarda gli utili, le previsioni per il secondo trimestre prevedono un utile per azione compreso tra 1,62 e 1,88 dollari; il consenso era per 1,87 dollari.

Guardando sotto il cofano di TI dopo la pubblicazione dei risultati, Mark Lipacis rimane ottimista. Ha notato che i risultati annuali sono più deboli, ma si sente ancora fiducioso per il lungo termine.

"Abbiamo evidenziato TXN come la nostra migliore scelta analogica a grande capitalizzazione prima dei risultati, perché è stata una delle poche società analogiche a vedere una sostanziale riduzione delle stime sugli utili per azione per il CY23 (~20%), ed è stato un titolo che ha avuto una performance inferiore al quartile dell'anno... Continuiamo a preferire TXN, in quanto sta ottenendo risultati inferiori alla linea di tendenza e riteniamo che la sua strategia di produzione interna porterà a guadagni azionari... Rimaniamo acquirenti dopo la stampa", ha osservato Lipacis.

TXN
$162.85 $0.11 +0.07%
Capital Structure
Market Cap
148.0B
Enterpr. Val.
155.9B
Valuation
P/E
23.0
P/S
8.4
Dividends
Yield
3.1%
Payout
70.0%

Di conseguenza, Lipacis ha ribadito il rating Buy (acquistare) e l'obiettivo di prezzo di 215 dollari, che suggerisce un margine di apprezzamento del 22% per il titolo nei prossimi 12 mesi.

I grandi nomi del settore tecnologico non mancano mai di attirare l'attenzione di Wall Street e Texas Instruments ha in archivio 19 valutazioni di analisti, tra cui 8 compratori, 9 detentori e 2 venditori - un giudizio di consenso di buy moderato.


Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.