S&P 500 ^GSPC
5,084.58
+0.29%
Nvidia NVDA
$794.01
+2.24%
Meta META
$490.71
+1.38%
Alphabet GOOG
$139.16
+1.26%
Amazon AMZN
$174.75
+0.92%
Microsoft MSFT
$409.45
+0.42%
Tesla TSLA
$202.25
+0.11%
Apple AAPL
$181.38
-0.02%

Il gigantesco istituto bancario svizzero UBS Group ha annunciato di aver completato l'acquisizione della rivale Credit Suisse per 3,2 miliardi di dollari.

Grazie al clamore suscitato dall'intelligenza artificiale, il problema delle banche in crisi si è leggermente attenuato. Sicuramente tutti ricordiamo che l'inizio del crollo delle banche, partito dagli Stati Uniti, ha raggiunto l'Europa e la banca svizzera, che in passato ha avuto diverse battute d'arresto, si è trovata nei guai. Di questa mossa si parla da marzo, quando si temeva che le perdite di Credit Suisse $CS+1.0% potessero destabilizzare il sistema bancario.

UBS Group $UBS+1.3% è un fornitore di servizi finanziari fondato a Zurigo, in Svizzera, nel 1998, che serve principalmente clienti privati, aziendali e istituzionali. L'azienda offre servizi bancari di investimento, retail, corporate e istituzionali. Offre inoltre servizi di intermediazione mobiliare e di gestione patrimoniale con servizio internazionale. UBS gestisce il maggior volume di patrimoni privati al mondo, annoverando tra i suoi clienti circa la metà dei miliardari del mondo. Al 2021, UBS è la terza banca in Europa con una capitalizzazione di mercato di 61 miliardi di dollari, opera in tutti i principali centri finanziari del mondo e ha uffici in 50 Paesi.

UBS
$28.88 $0.38 +1.33%
1 Day
+0.01%
5 Days
+1.12%
1 Month
-3.01%
6 Months
+15.38%
YTD
-7.7%
1 Year
+29.73%
5 Years
+125.2%
Max.
+25.7%

"Invece di competere, siamo ora uniti nell'intraprendere il prossimo capitolo del nostro viaggio insieme", ha dichiarato lunedì Sergio Ermotti, il nuovo CEO di UBS Group, in un comunicato. Nella lettera aperta, i dirigenti della banca hanno anche affermato che non comprometteranno la "forte cultura" o "l'approccio conservativo al rischio" di UBS. Le carenze nella gestione del rischio, protrattesi per diversi anni, hanno avuto un ruolo fondamentale nel crollo del Credit Suisse.

A breve termine, UBS Group gestirà UBS e Credit Suisse come banche separate, mentre rimangono interrogativi sul futuro delle attività, tra cui la pregiata banca retail del Credit Suisse. L'UBS allargata avrà un bilancio di 1.600 miliardi di dollari e 120.000 dipendenti. Ermotti ha già avvertito il nuovo gruppo che "non sarà in grado di creare posti di lavoro a breve termine per tutti". La società risultante dalla fusione presenterà i suoi primi risultati consolidati il 31 agosto 2023.

A seguito dell'acquisizione, il Credit Suisse e le sue azioni di deposito americane saranno delistate dal SIX Swiss Exchange e dal New York Stock Exchange, e gli azionisti riceveranno un'azione UBS per ogni 22,48 azioni Credit Suisse possedute.

Cosa ne pensate? Si potrebbe pensare che in Svizzera, un Paese in cui il sistema bancario è vietato, non avrebbero lasciato fallire la banca. Il governo svizzero ha infine accettato di coprire le perdite fino a 9 miliardi di franchi svizzeri (10 miliardi di dollari). UBS assorbirà i primi 5 miliardi di franchi svizzeri nell'operazione perché la banca sta assorbendo un portafoglio che non è del tutto "adatto" alla sua attività e al suo profilo di rischio".


No comments yet