S&P 500 ^GSPC 5,071.63 +0.02%
Tesla TSLA $162.13 +12.06%
Nvidia NVDA $796.77 -3.33%
Amazon AMZN $176.59 -1.64%
Apple AAPL $169.02 +1.27%
Alphabet GOOG $161.10 +0.74%
Meta META $493.50 -0.52%
Microsoft MSFT $409.06 +0.37%

L'aumento dei tassi USA si fa sentire.

Lo stratega degli investimenti Jeroen Blokland di True Insights ha pubblicato un grafico dell'aumento cumulativo del tasso d'interesse di riferimento della banca centrale statunitense in ogni ciclo di rialzo dei tassi dal 1970. Un grafico molto importante.

Nell'attuale ciclo di rialzo dei tassi, iniziato nel marzo 2022, la Fed ha già aumentato il tasso di base di 5,25 punti percentuali, portandolo all'attuale 5,25%-5,50%. Si tratta del ciclo di rialzi dei tassi d'interesse statunitensi più ripido dall'inizio degli anni '80, quando Paul Volcker era a capo della Fed.

Dato che l'economia statunitense è oggi molto più "finanziarizzata" in termini di volume assoluto del debito (quasi 100.000 miliardi di dollari) rispetto ai primi anni '80, gli attuali tassi d'interesse molto più elevati stanno avendo un impatto molto più forte sul settore privato statunitense in particolare.

E il settore privato statunitense sta già sentendo l'impatto dei tassi di interesse elevati. Per quanto riguarda le famiglie statunitensi, i tassi d'interesse medi sulle carte di credito sono aumentati in modo sostanziale e sta aumentando anche il numero di mutuatari che hanno problemi significativi a rimborsare i prestiti sulle loro carte di credito. Allo stesso tempo, i tassi di interesse medi sui mutui ipotecari sono aumentati in modo molto consistente, tanto che il volume delle nuove accensioni di mutui è rallentato notevolmente e i prezzi delle case statunitensi hanno iniziato a scendere. Anche il numero di fallimenti aziendali sta aumentando sensibilmente, e il livello attuale è già ai livelli di una pandemia del 2020.

È vero che gli effetti dei cambiamenti di politica monetaria sono stati ritardati. La teoria economica di solito lavora con un orizzonte di 12-18 mesi. Dato che la Fed ha aumentato i tassi anche a luglio e non ha escluso di aumentarli nella riunione del FOMC di settembre, il "dolore" più grande dovuto a un sostanziale aumento dei tassi di interesse che colpirà il settore privato statunitense deve ancora arrivare nei prossimi trimestri.


No comments yet