S&P 500 ^GSPC
4,998.84
-0.24%
Nvidia NVDA
$819.81
-3.18%
Meta META
$488.25
-2.70%
Amazon AMZN
$176.35
-1.60%
Apple AAPL
$165.28
-1.05%
Alphabet GOOG
$156.20
-0.80%
Microsoft MSFT
$401.39
-0.71%
Tesla TSLA
$149.09
-0.56%

Si prevede che martedì Apple $AAPL-1.1% presenterà un nuovo iPhone in occasione dell'evento "Wonderlust" e, se la storia ci insegna, non c'è momento migliore per prendere in considerazione l'acquisto del titolo.

Secondo l'analista di Morgan Stanley Erik Woodring, le azioni Apple tendono a sovraperformare sei mesi dopo il lancio dell'iPhone, ma si muovono in linea con il mercato durante gli 1-3 mesi successivi all'evento.

L'evento di anteprima di Apple, durante il quale si prevede la presentazione dell'iPhone 15 e dell'Apple Watch Series 9, si inserisce in un contesto di difficile andamento del titolo nelle ultime sedute. La scorsa settimana, Apple ha subito una flessione del 6% in seguito alla notizia che la Cina ha vietato l'uso degli iPhone nelle agenzie governative e nelle imprese statali, dove comunque l'economia è più debole e la spesa dei consumatori sta rallentando. Il titolo è sceso del 4,4% questo mese ma è salito del 38% dall'inizio dell'anno.

"Riteniamo che la chiave da tenere d'occhio quest'anno sarà l'eventuale impatto degli aumenti di prezzo dei modelli Pro sulla domanda", ha dichiarato in una nota di lunedì Tim Long, analista di Barclays, riferendosi ai prezzi medi di vendita. Anche negli Stati Uniti, "pensiamo che ci sarà un aumento delle unità con l'aumento dei prezzi dei modelli Pro, sullo sfondo di un ambiente macroeconomico più debole".


Wall Street si aspetta che gli iPhone di quest'anno presentino aggiornamenti minori, tra cui un processore interno rinnovato, la cornice e le porte USB-C, mentre i modelli Pro potrebbero includere una fotocamera, una batteria e un processore migliori. Alcuni analisti si aspettano che l'Apple Watch aggiornato offra una batteria migliore e nuovi colori per il cinturino.

Molti analisti si aspettano un aumento dei prezzi dei modelli Pro a causa delle nuove funzioni Pro. Long prevede che il prezzo dell'iPhone 15 Pro aumenterà di 50-100 dollari e quello del modello Pro Max di 100-200 dollari. L'aumento di prezzo potrebbe far salire le stime di vendita dell'iPhone del 6-8%, ha dichiarato Angelo Zino di CFRA in una recente nota.

"Come nella storia recente e a differenza della WWDC con l'introduzione del Vision Pro di Apple, ci aspettiamo un lancio tranquillo di nuovi prodotti e una mancanza di fattore 'wow'", ha detto Andrew Uerkwitz, analista di Jefferies, riferendosi alla Worldwide Developers Conference di Apple. "E questo è un bene. Apple è stata molto costante nella qualità dell'esecuzione, negli aggiornamenti del software e, di conseguenza, nella conquista di quote di mercato".


Cosa significa per le azioni Apple
In prospettiva, Wall Street vede un assetto positivo per le azioni Apple nel lungo periodo, ma potrebbe essere necessario un po' di tempo prima che il vento di coda faccia effetto. La performance storica del titolo suggerisce inoltre che sta entrando in un periodo di leggera debolezza.

Unitamente alle recenti notizie provenienti dalla Cina, Apple si trova ad affrontare un ciclo di aggiornamento difficile in presenza di segnali di indebolimento della spesa dei consumatori. Secondo l'analista di Bank of America Wamsi Mohan, che di recente ha mantenuto solo un rating neutrale sul titolo Apple, queste debolezze dovrebbero superare i catalizzatori positivi come l'innovazione di prodotto nel breve termine.

La direzione che prenderà il titolo potrebbe seguire la storia, anche se le basse stime sul lato degli acquisti e le aspettative di un'offerta costante potrebbero cambiare l'assetto di quest'anno, ha detto Woodring di Morgan Stanley.

Secondo Woodring, i lanci delle azioni Apple sono spesso occasioni per "vendere la notizia", con un ritardo medio di circa 15 punti base nel giorno del lancio e un andamento in linea con il mercato nei successivi 1-3 mesi.

I dati analizzati da Bernstein mostrano uno schema simile per le azioni Apple prima e dopo il lancio. In quindici degli ultimi diciassette anni, il titolo Apple ha sovraperformato il mercato in media di quasi il 14% nei tre mesi precedenti il lancio e di quasi il 19% nei sei mesi precedenti, ha osservato l'analista Toni Sacconaghi.

"In linea di massima, consideriamo il rapporto rischio/rendimento di Apple da neutro a leggermente negativo, dato che la valutazione di Apple rimane elevata rispetto alla storia, le stime di consenso di una crescita dei ricavi del 7% appaiono ottimistiche (soprattutto se si considera il confronto con le 53 settimane) e il titolo sta entrando in un periodo di trading stagionalmente più debole", ha scritto.

Tuttavia, gli investitori disposti ad aspettare il periodo di debolezza potrebbero vedere il titolo salire in media dell'8% nei sei mesi successivi all'evento, ha osservato Woodring.

Woodring ha aggiunto che i venti di coda, come la domanda differita e la facilità di confronto con l'anno precedente, predispongono Apple a sovraperformare nel nuovo anno, sostenendo l'aspettativa di Morgan Stanley che i ricavi delle vendite di iPhone saranno dell'8% superiori alle stime di consenso.

"Riteniamo che, con l'aumento delle aspettative per gli iPhone nell'esercizio 24, Apple possa continuare a sovraperformare grazie alle revisioni positive delle stime che compensano una modesta compressione dei multipli", ha scritto Woodring.

AAPL

Apple

AAPL
$165.28 -$1.76 -1.05%
1 Day
-0.01%
5 Days
-5.81%
1 Month
-10.71%
6 Months
-4.75%
YTD
-8.9%
1 Year
+11.56%
5 Years
+292.12%
Max.
+131,664.71%

No comments yet