S&P 500 ^GSPC
5,096.27
+0.52%
Amazon AMZN
$176.76
+2.08%
Nvidia NVDA
$791.12
+1.87%
Alphabet GOOG
$139.78
+1.71%
Microsoft MSFT
$413.64
+1.45%
Meta META
$490.13
+1.26%
Apple AAPL
$180.75
-0.37%
Tesla TSLA
$201.88
-0.08%

Oggi abbiamo il rapporto più importante della settimana, l'inflazione.

Dovremmo conoscere i nuovi numeri in mattinata (negli Stati Uniti), quindi per noi sarà nel pomeriggio. Ma oggi inizierò con un post su questo argomento. 😊

Secondo gli analisti di Bloomberg, l'inflazione complessiva dovrebbe fermarsi al 2,9%, in netto calo rispetto al 3,4% di dicembre. Se queste stime si avvereranno, si tratterà del tasso di inflazione annuale più basso in circa tre anni e della prima volta che il numero scenderà sotto il 3% dal marzo 2021.

Questa notizia potrebbe essere positiva, ma l'incertezza che vedo nei prossimi mesi è data dal fatto che i prezzi dei servizi e dei prodotti sono ancora alti. Il mercato è ancora forte e questo potrebbe stabilizzare l'inflazione intorno a questi livelli per qualche tempo, cosa che la Fed non vuole.

Non credo che sia facile per lui ora, perché un rapido taglio dei tassi farebbe schizzare i mercati ancora più in alto e riverserebbe molto denaro nell'economia, mentre una lunga permanenza a questi livelli potrebbe nuovamente alimentare le voci di una recessione. Inoltre, noto che si parla già del fatto che il primo taglio non avverrà prima di giugno, con il mercato che si aspetta qualcosa intorno al 60% a maggio.

Sono quindi curioso di vedere come ci muoveremo e soprattutto quali saranno i numeri che arriveranno, attendo con ansia le notizie e le nostre discussioni di questa sera. Personalmente sarei favorevole a una correzione nel settore tecnologico, ma credo che ci sia molta forza e che i tassi elevati non abbiano ancora un grande impatto, mentre mi preoccupano altri settori come quello dei Reits, che è stato a lungo penalizzato, e forse le banche più piccole. E lei? 😊


No comments yet