S&P 500 ^GSPC
4,967.23
-0.88%
Nvidia NVDA
$762.00
-10.00%
Meta META
$481.07
-4.13%
Amazon AMZN
$174.63
-2.56%
Tesla TSLA
$147.02
-1.94%
Microsoft MSFT
$399.12
-1.27%
Apple AAPL
$165.00
-1.22%
Alphabet GOOG
$155.72
-1.10%

E alla fine della settimana abbiamo un altro tassello da aggiungere alla nostra storia sul debito degli Stati Uniti. Ne avevo già parlato a marzo e, visto che la questione viene ancora affrontata e rimandata, abbiamo un altro piccolo resoconto. 😊

Washington finanzierà il governo, ma dovrà affrontare i passaggi procedurali prima di scongiurare un possibile shutdown. Poco prima di mezzogiorno la Camera dei Rappresentanti ha votato 286-134 per approvare una legge di spesa di 1012 pagine che copre circa il 70% della spesa discrezionale del governo. Nonostante la forte opposizione del Partito Repubblicano, la maggioranza dei due terzi è stata superata di poco.

Il disegno di legge mira a garantire il finanziamento del governo entro la fine di settembre e intende porre fine a una lunga battaglia che ha portato a dibattiti sui finanziamenti che si sono trascinati per quasi sei mesi. Tuttavia, più di 112 membri repubblicani, la maggior parte dei quali membri della commissione parlamentare, si sono rifiutati di lavorare con i democratici e hanno votato contro.

Durante il dibattito, la deputata Marjorie Taylor Greene ha persino proposto di rimuovere il presidente della Camera dei Rappresentanti Mike Johnson dalla sua posizione, definendolo un "avvertimento".

Ora tocca al Senato chiedersi se i ritardi procedurali potrebbero bloccare il voto finale nel pomeriggio o in serata, con i legislatori che si affrettano a rispettare la scadenza di mezzanotte.

Nei prossimi giorni, i legislatori si aspettano che una richiesta di finanziamento per una vasta gamma di settori, tra cui il Pentagono, l'IRS, la Casa Bianca e il ramo legislativo, scada a mezzanotte se non si interviene.

L'opposizione dei conservatori è evidente al Senato, dove senatori come Rand Paul, Tommy Tuberville e Ron Johnson hanno espresso la loro contrarietà. Non è chiaro se qualcuno di loro intenda usare tattiche procedurali per ritardare il voto finale.

Anche se la leadership del Senato sarà probabilmente in grado di ottenere un voto finale questo fine settimana, un'altra tornata di shutdown potrebbe avere un impatto negativo sul governo, che potrebbe essere visto dalle agenzie di rating come un altro colpo contro la stabilità del Paese. 🤔

In ogni caso, negli Stati Uniti non ci annoieremo mai e, come sempre, passerà qualcosa ma il debito aumenterà. Sicuramente non è una buona cosa, ma probabilmente è meglio che il paese crolli. Inoltre, abbiamo già avuto un downgrade degli Stati Uniti e non è stato molto tempo fa. E voi, gente, cosa ne pensate di questa situazione e anche se nessuno di noi può risolverla, se aveste il potere, avreste un'idea/suggerimento su come risolverla? 😊

Btw, buon fine settimana. 🍀😁


No comments yet