S&P 500 ^GSPC 5,071.63 +0.02%
Tesla TSLA $162.13 +12.06%
Nvidia NVDA $796.77 -3.33%
Amazon AMZN $176.59 -1.64%
Apple AAPL $169.02 +1.27%
Alphabet GOOG $161.10 +0.74%
Meta META $493.50 -0.52%
Microsoft MSFT $409.06 +0.37%

Apocalisse del mercato azionario: la più grande carneficina del mercato deve ancora arrivare se si verifica questo…

Doomsaying... cioè proclamare scenari disastrosi. È molto probabile che sia sul posto. Non ho solo cattive notizie. Ne ho due per gli investitori. Una notizia buona e una cattiva. La buona notizia è che un'eventuale recessione è già stata prezzata nei prezzi delle azioni. La cattiva notizia è che, se possiamo basarci sulla storia, purtroppo il prezzo non è ancora stato calcolato. E se questo è davvero il caso, abbiamo molto da aspettarci.

Il mercato sta affrontando un'apocalisse?

Oggi vi ho riportato un articolo simile con un'opinione di David Rosenberg: Secondo lo stratega azionario, il mercato crollerà del 20% e l'inflazione finirà presto. Quali sono le prove di questa audace affermazione? Integro con l'analisi di Keith Lerner, che presenta una visione, ragioni e dati ancora diversi. Ma la loro opinione finale è identica: il declino del mercato è tutt'altro che finito 😢.

Secondo una nuova analisi di Keith Lerner, co-chief investment officer di Truist, l'indice S&P 500 è sceso di circa il 19% dal picco del 3 gennaio di 3.901 e il mercato sta valutando una probabilità di recessione compresa tra il 60% e il 75%.

Sulla base della media storica e del calo mediano delle recessioni dal 1948 (si veda il grafico sottostante), Lerner ha stimato che l'indice S&P 500 ha un potenziale di ribasso aggiuntivo del 7-13% rispetto ai livelli attuali.

Fonte.

Secondo Keith Lerner di Truist, la recessione non è ancora completamente prezzata dai mercati.

Storicamente, l'indice S&P 500 ha subito una flessione media del 29% nel periodo che precede le recessioni, con un calo mediano del 24%, ha osservato Lerner.

Un po' di prospettiva storica è importante ora che i portafogli continuano a essere colpiti da un vortice di preoccupazioni come l'inflazione persistentemente alta, l'atteggiamento da falco della Federal Reserve e le scarse performance dei rivenditori Walmart $WMT+1.3% e Target $TGT-0.7%.

Il Nasdaq Composite è sprofondato in un mercato orso, con l'indice tecnologico in calo del 30% rispetto al suo massimo storico.

Ma Lerner ha offerto una luce alla fine del tunnel.

"Una volta che le azioni hanno toccato il fondo durante una recessione, il rendimento medio a un anno è del 40%", ha affermato Lerner. "In altre parole, anche se le azioni dovessero scendere a 3.400, ipotizzando un rimbalzo medio, le azioni sarebbero vicine a 4.800. Un'altra cosa da ricordare è che le azioni tendono a toccare il fondo qualche mese prima della fine di una recessione e spesso nel momento in cui si raggiunge il picco di pessimismo. Questo accade quando gli investitori si dicono qualcosa del tipo: "Non riesco a pensare a una sola ragione per cui i mercati dovrebbero salire". Tutti i titoli sono negativi".

Beh... La situazione è quella che è. Lascio la valutazione a ciascuno di voi.

Se vi piacciono i miei articoli, sentitevi liberi di seguirmi! Grazie!

Disclaimer:questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mie, basate su dati provenienti da internet e da diverse altre analisi. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet