S&P 500 ^GSPC
5,123.41
-1.46%
Nvidia NVDA
$881.95
-2.67%
Meta META
$511.90
-2.15%
Tesla TSLA
$171.05
-2.03%
Amazon AMZN
$186.13
-1.54%
Microsoft MSFT
$421.90
-1.41%
Alphabet GOOG
$159.19
-1.00%
Apple AAPL
$176.55
+0.86%

Secondo uno stratega azionario, il mercato scenderà del 20% e l'inflazione finirà presto. Quali sono le prove di questa…

Le azioni, le obbligazioni e i mercati in generale stanno vivendo quello che stanno vivendo. E questo fa il gioco di molti critici che da anni continuano a sostenere che si tratta di un castello di carte che crollerà alla prima piccola scossa. Qual è l'opinione dello stratega David Rosenberg? Sarà confermata la sua previsione secondo cui SAP potrebbe crollare a 3.300 dollari?

Rosenberg ritiene che il crollo del mercato sia tutt'altro che finito

Rosenberg dice questo:

Francamente, restiamo fermamente convinti che la paura dell'inflazione passerà presto. Gli effetti ritardati di un dollaro USA inflazionato sono enormi in termini di impatto sul costo dei beni importati. Le scorte sono passate da scarse a eccessive e dovranno essere corrette con sconti significativi.

La crescita della massa monetaria è letteralmente crollata. La politica fiscale è diventata radicale nel giro di un anno. E mentre il presidente della Federal Reserve Jay Powell si concentra miopemente sulla disoccupazione, un dato molto "morbido", gli sfugge l'aumento dei licenziamenti e la ritirata dei piani di assunzione delle aziende. L'inflazione si dissolverà l'anno prossimo e pochi (se non nessuno) sono preparati ad affrontarla.

Mi sembra di rivivere l'estate del 2008. Il mercato azionario sta seguendo lo schema familiare di un mercato orso recessivo. La prima fase è una contrazione dei multipli P/E indotta dalla Fed. Di solito il primo calo del 20% è il momento in cui il deflusso di liquidità provoca una contrazione del multiplo P/E.

Ogni recessione economica comporta necessariamente un calo degli utili, cosa che non è ancora avvenuta. Come ho detto, si trattava di un multiplo. Finora, cioè. In una normale recessione del PIL, per quanto lieve o grave, i profitti aziendali si riducono di oltre il 20% rispetto al loro picco.

Questo è il prossimo martello da colpire. Ciò significa anche che, una volta che gli analisti cominceranno a fare i conti con la realtà e ad abbassare i loro numeri, gli investitori che ora stanno tornando di corsa sul mercato perché ritengono che le valutazioni siano migliorate abbastanza" si troveranno di fronte alla realtà intrinseca che no - in base a dove il consensus delle loro stime future sugli EPS sarà costretto ad andare - il mercato azionario non è così "a buon mercato" come sembra al momento.

Non abbiamo intenzione di suonare l'allarme e di fornire numeri di picco e giorni specifici. Tuttavia, esistono modelli ben consolidati in corrispondenza dei minimi fondamentali. In primo luogo, l'idea che siamo in recessione deve diventare mainstream. Gli analisti devono esagerare al ribasso le loro proiezioni sugli utili. Finché la Fed non avrà terminato la stretta, non ci sarà un fondo di mercato, e in una recessione del mercato orso, piuttosto che in un calo indotto dalla liquidità (come alla fine del 2018), è necessario un vero e proprio allentamento delle politiche perché si verifichino i minimi di mercato. E questo è ancora molto lontano.

Le argomentazioni di Rosenberg sono molto valide. Se ha ragione, siamo davvero lontani dal fondo. D'altra parte, ritengo che il fatto che la recessione sia davvero imminente stia diventando piuttosto mainstream. Vedremo. Se continuiamo a scendere, continuerò a comprare 😇

Disclaimer:questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mia, basata su dati internet e su alcune altre analisi. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet