S&P 500 ^GSPC
5,137.08
+0.80%
Nvidia NVDA
$822.79
+4.00%
Meta META
$502.30
+2.48%
Alphabet GOOG
$138.10
-1.20%
Amazon AMZN
$178.22
+0.83%
Apple AAPL
$179.63
-0.62%
Microsoft MSFT
$415.50
+0.45%
Tesla TSLA
$202.64
+0.38%

Che cos'è il WEB 3.0 e perché sta guadagnando popolarità?

Avrete notato che Binance Labs ha raccolto 500 milioni di dollari in un nuovo fondo di investimento sostenuto da rinomati investitori istituzionali globali. Il nuovo fondo investirà in progetti volti a far progredire l'uso delle criptovalute e a promuovere l'adozione diffusa del Web 3.0 e della tecnologia blockchain.

Cos'è il Web 3.0 e perché sta ricevendo così tanta attenzione?

Il concetto di Web 3.0 sta guadagnando popolarità. Il Web 3.0 si contrappone fortemente al paradigma del Web 2.0, incentrato sul GAFAM (Google, Amazon, Facebook, Apple e Microsoft). Il Web 3.0 è stato proposto da Gavin Wood, un informatico britannico, noto anche come fondatore di Polkadot e Kusama.

IlWeb3.0 è un re-branding delle criptovalute

Sebbene esistano molte definizioni di Web 3.0, è opportuno considerarlo come un rebranding del termine "crypto" per descrivere la visione del mondo dei cryptoasset e della blockchain. In generale, molte persone considerano i criptoasset e la blockchain come tendenze speculative o virali e il termine cripto è spesso associato a un'immagine negativa. Questo è il motivo per cui è necessario rinominare le criptovalute in Web 3.0.

Il Web 3.0 dovrebbe essere l'Internet di nuova generazione, ma invece di cercare di capire il Web 3.0 dal nulla, dobbiamo prima comprendere i paradigmi del Web 1.0 e del Web 2.0 e scoprire il contesto in cui il Web 3.0 è nato.

Confronto tra i livelli del Web

Il Web 1.0 si riferisce all'epoca in cui la nascita del World Wide Web (WWW) ha permesso agli individui di creare liberamente pagine web e di diffondere informazioni. Il periodo va dalla metà degli anni '90 alla metà del XXI secolo.

All'epoca, i linguaggi di programmazione come CSS e JavaScript erano ancora prematuri e i contenuti erano principalmente HTML statico che consentiva di leggere le informazioni (a senso unico). Gli attori principali sono stati le aziende e le organizzazioni che hanno speso budget per creare siti web per diffondere le informazioni.

Nel Web 2.0, i servizi di social networking (SNS) sono emersi come un servizio in grado di risolvere la natura direzionale del trasferimento di informazioni nel Web 1.0. Questo ha permesso a chiunque, che prima era solo un destinatario di informazioni, di pubblicare informazioni su SNS come Twitter, Instagram e Facebook. Questo rende il web interattivo.

Tuttavia, non si può dire che Internet abbia raggiunto una vera libertà con l'invenzione dei SNS, ma piuttosto che abbia creato diversi vincoli. Questo perché le aziende che controllano i SNS e le altre piattaforme sono un piccolo gruppo di aziende chiamate Big Tech, guidate da GAFAM. Gli individui sono i generatori di informazioni, ma le Big Tech le monopolizzano.

Le informazioni sui siti di social network hanno un enorme impatto sulla vita delle persone, anche in politica e in economia. C'è anche la diffusione di fake news e discorsi d'odio, e la censura eccessiva è un problema. Alcuni ritengono che l'uso dei servizi di social network per scopi politici, come si è visto nelle elezioni presidenziali statunitensi, sia un problema sociale e accusano le ripetute acquisizioni di servizi emergenti da parte di Big Tech di violare le leggi antitrust.

È qui che è emerso il concetto di Web 3.0, noto anche come Web distribuito . Nel Web3.0, c'è la possibilità che il metaverso sia un oceano rosso che sostituisce i servizi di social networking. Questo porterà alla nascita del concetto di "virtual first" e la quantità di informazioni generate sarà notevolmente superiore a quella del Web 2.0. Internet, che nel Web 2.0 è diventato centralizzato e dominato da un numero ristretto di aziende, entrerà presto in un'era di decentralizzazione e di espansione autonoma grazie al Web 3.0.

IlWeb3.0 è vantaggioso soprattutto per gli individui

IlWeb 3.0 permetterà alle persone di gestire i propri dati (informazioni personali) in modo indipendente. Finora non si viene ricompensati per aver fornito i propri dati, ma l'emergere di marketplace come le banche dati informative cambierà radicalmente questa tendenza.

Finora gli investitori istituzionali e i venture capitalist sono stati i principali beneficiari dei rendimenti dei progetti di successo. Nel Web 3.0, invece, coloro che contribuiscono all'ecosistema riceveranno dei token, rendendo più facile il conseguimento di ritorni finanziari quando i loro progetti avranno successo. Invece di concentrare la ricchezza in un piccolo numero di persone, possiamo aspettarci che la ricchezza sia distribuita in tutta la società.

NFT e Metaverse, il trend tecnologico del Web 3.0

Qui discutiamo di due tendenze tecnologiche, NFT e Metaverse, che sono essenziali per capire il Web 3.0. Molte persone possono sentirsi ostacolate da queste idee a causa della loro novità e complessità, ma si tratta di conoscenze necessarie per sopravvivere nell'era a venire.

I beni digitali, come gli oggetti di gioco e l'arte digitale, hanno avuto poche opportunità di monetizzazione perché possono essere copiati e incorporati in quantità illimitate. Tuttavia, la NFT può cambiare questa situazione inserendo un tetto massimo all'offerta e d'ora in poi gli asset digitali avranno un valore monetario.

Questo permette di giocare a guadagnare (P2E) all'interno del metaverso assicurando il valore di diversi asset digitali nel metaverso utilizzando l'NFT. In breve, potrete lavorare e vivere nel mondo virtuale senza dover lavorare nel mondo reale. In effetti, stanno emergendo persone che si guadagnano da vivere grazie a giochi blockchain come Axie Infinity, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.

Il metaverso non richiede necessariamente la tecnologia blockchain, ma l'intersezione dei due può causare un importante cambiamento di paradigma. Il metaverso è la prossima generazione di social network in cui le persone possono fare soldi e, man mano che la generazione dei nativi virtuali diventa adulta, possiamo aspettarci grandi cambiamenti nelle abitudini di lavoro e di vita.

IlWeb 3.0 da oggi

In questo articolo abbiamo esplorato il Web3.0. Dato il tempo necessario per cambiare le abitudini delle persone, potrebbero essere necessari almeno tre-cinque anni per vederne la grandezza. Da quando il Web 3.0 è diventato virale, forse pensavate che fosse un fenomeno transitorio, ma ora capite che si tratta di un movimento fondamentale che cambierà la vita delle persone. Se siete interessati al Web 3.0, date un'occhiata a NFT e al Metaverse, ecc. Date valore alla vostra intuizione su ciò che pensate, non alle opinioni degli altri.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet