S&P 500 ^GSPC
4,981.84
+0.13%
Nvidia NVDA
$674.72
-2.85%
Alphabet GOOG
$143.84
+1.15%
Amazon AMZN
$168.59
+0.90%
Meta META
$468.03
-0.68%
Tesla TSLA
$194.77
+0.52%
Apple AAPL
$182.32
+0.42%
Microsoft MSFT
$402.18
-0.15%

La Russia lancia un'alternativa a SWIFT basata su blockchain per aggirare le sanzioni

La filiale russa di Rostec Corporation, RT-Techpriemka, ha annunciato di aver lanciato con successo una soluzione di pagamento alimentata dalla tecnologia distributed ledger che fungerà da alternativa a SWIFT, consentendo al Paese di aggirare efficacemente le sanzioni internazionali.

La Russia sta lanciando la nuova alternativa in risposta alle sanzioni.

L'alternativa russa basata sulla blockchain

L'azienda statale russa Rostec ha lanciato CELLS, una piattaforma alimentata da blockchain che, a suo dire, prevede diversi casi d'uso, tra cui la facilitazione di pagamenti internazionali superveloci e sicuri senza dover passare attraverso la Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication (SWIFT).

La filiale di Rostec, RT-Techpriemka, ha presentato la soluzione blockchain CELLS ai partecipanti alla conferenza Digital Industry of Industrial Russia (CIPR-2022), tenutasi di recente a Nizhny Novgorod.

Secondo fonti vicine alla questione, la piattaforma blockchain CELLS è stata sviluppata dal Novosibirsk Institute of Software Systems (NIPS) e fornisce agli utenti l'accesso a un ecosistema di prodotti e servizi software.

In particolare, il team ha indicato che CELLS è stato progettato per facilitare i pagamenti in valute fiat nazionali, rendendolo una vera alternativa a SWIFT per i pagamenti transfrontalieri. Inoltre, CELLS può essere utilizzato per l'archiviazione di valuta digitale, per le procedure KYC (Know Your Customer) e altro ancora.

Il sistema dovrebbe elaborare fino a 100.000 transazioni al secondo, con possibilità di espansione futura. Sulla base di CELLS, i creatori intendono implementare un sistema di archiviazione dati, una piattaforma di sviluppo di applicazioni web, un servizio di "passaporto digitale", un sistema di "abitazioni e servizi digitali" e altre soluzioni.

Il CEO di Rostec, Oleg Yevtushenko, ha commentato il lancio di CELLS:

"Il sistema di pagamento digitale sulla piattaforma blockchain può essere utilizzato come un vero e proprio sostituto di SWIFT, fornendo alta velocità, sicurezza e irrevocabilità delle transazioni". Il sistema consentirà il passaggio al regolamento in valute nazionali, eliminerà il rischio di sanzioni e garantirà l'indipendenza della politica finanziaria nazionale per i partecipanti al regolamento."

Il licenziamento delle sanzioni

Lo scorso febbraio, l'annosa guerra tra Russia e Ucraina, in corso dal 2014, ha preso una nuova direzione quando il Cremlino ha invaso l'Ucraina, scatenando la crisi dei rifugiati più rapida in Europa dalla Seconda Guerra Mondiale.

Nonostante la comunità internazionale abbia chiesto alla Russia di porre fine all'invasione, l'amministrazione del presidente Putin ha continuato l'assalto, costringendo le potenze mondiali come gli Stati Uniti, le Nazioni Unite e altri a imporre una serie di sanzionial Cremlino .

Nel marzo 2022, l'Unione Europea ha annunciato l'espulsione da SWIFT di sette importanti istituzioni finanziarie russe, tra cui VTB Bank, Bank Otkritie, Novikombank, Promsvyazbank, Rossiya Bank, Sovcombank e VEB, oltre a Sberbank e Gazprombank, che gestiscono la maggior parte delle esportazioni di gas e petrolio.

Allo stesso modo, un gran numero di borse di criptovalute ha limitato i propri servizi agli utenti russi, con Binance che ha chiarito che i suoi prodotti Visa e Mastercard non funzioneranno più nella regione.

Nel tentativo di aggirare le sanzioni, Pavel Navalny, presidente del Comitato per l'energia del Congresso russo, ha suggerito durante una conferenza stampa lo scorso marzo che il Paese potrebbe utilizzare il bitcoin BTC e altre criptovalute come metodi di pagamento per l'esportazione delle sue risorse naturali.

Dopo il lancio di CELLS, resta da vedere se la nuova soluzione di pagamento basata su blockchain consentirà alla Russia di superare le pesanti sanzioni economiche imposte.


No comments yet