S&P 500 ^GSPC
5,096.27
+0.52%
Amazon AMZN
$176.76
+2.08%
Nvidia NVDA
$791.12
+1.87%
Alphabet GOOG
$139.78
+1.71%
Microsoft MSFT
$413.64
+1.45%
Meta META
$490.13
+1.26%
Apple AAPL
$180.75
-0.37%
Tesla TSLA
$201.88
-0.08%

Un altro schema PONZI? Il token nativo è sceso del 50% e ha interrotto i prelievi

La piattaforma leader Celsius Network $CELUSD+5.4% ha interrotto i prelievi, gli swap e i trasferimenti a causa delle condizioni estreme del mercato. Il token nativo di Celsius Network è crollato del 50% e attualmente vale circa 0,18 dollari.

Il prossimo progetto che si trasformerà in Terra?

Celsius Network $CELUSD+5.4%, uno dei principali prestatori di criptovalute, ha deciso di interrompere i prelievi, gli swap e i trasferimenti tra conti a causa dell'attuale volatilità del mercato. La mossa ha infine influenzato direttamente il prezzo del token nativo di Celsius Network, che è crollato del 50% a un nuovo minimo di 0,1855 dollari, secondo il sito web CoinMarketCap.

Diminuzione significativa del gettone CEL

In un post aggiornato sul blog pubblicato il 12 giugno, Celsius ha annunciato la decisione di interrompere i prelievi, gli swap e i trasferimenti sulla sua rete, citando l'estrema volatilità del mercato prevalente nell'attuale settore delle criptovalute, ma è davvero così?

"A causa delle condizioni estreme del mercato, annunciamo oggi che Celsius sospende tutti i prelievi, gli swap e i trasferimenti tra conti. Stiamo prendendo queste misure oggi per mettere Celsius in una posizione migliore per soddisfare i suoi obblighi di ritiro nel tempo".

https://twitter.com/CelsiusNetwork/status/1536169010877739009

La rete ha inoltre dichiarato che la decisione di interrompere le transazioni sulla propria rete è in linea con quanto di meglio possa fare la comunità Celsius.

"Stiamo adottando queste misure necessarie a beneficio di tutta la nostra comunità per stabilizzare la liquidità e le operazioni, adottando al contempo misure per preservare e proteggere i beni". Inoltre, i clienti continueranno a guadagnare premi durante la pausa, in linea con il nostro impegno nei confronti dei clienti."

Hanno poi aggiunto che la rete è attualmente impegnata a "proteggere e preservare i propri asset" per "stabilizzare la liquidità e ripristinare i prelievi". Tuttavia, il post sul blog avverte gli utenti di aspettarsi dei ritardi, poiché potrebbe volerci un po' di tempo prima che la rete torni a funzionare.

"Il nostro obiettivo finale è quello di stabilizzare la liquidità e ripristinare i prelievi, gli swap e i trasferimenti tra conti il più rapidamente possibile. Abbiamo molto lavoro davanti a noi mentre consideriamo varie opzioni, questo processo richiederà tempo e potrebbero esserci dei ritardi".

L'ecosistema della rete è in gran parte guidato dal suo token nativo CEL, che viene utilizzato dagli investitori in tutto il settore per accettare prestiti, fornire ricompense ed effettuare pagamenti. Il crollo di CEL ha spinto la rete a entrare in modalità crisi, portando a una sospensione temporanea delle transazioni per evitare ulteriori turbolenze crittografiche.

Inoltre, la rete ha continuamente attirato critiche e sospetti riguardo al suo schema di pagamenti regolari e agli alti tassi di interesse, con diversi utenti di criptovalute che hanno definito lo schema come un "Ponzi". Diversi critici della criptovaluta hanno anche notato che la rete utilizza fondi provenienti da altre fonti anziché i propri investimenti per sostenere i pagamenti regolari dei clienti.

La più grande società di prestito di criptovalute è uno schema ponzi https://t.co/luIW9SoGvJ

Ognuno deve farsi la propria idea, ma sicuramente bisogna stare attenti a dove si mettono i soldi e i rendimenti elevati di questi tempi di solito finiscono male, vedi l'esempio di Terra LUNA. Per quanto mi riguarda ho segnalato questo progetto un mese fa, vedi l'articolo su Bulios Questo progetto sta affrontando lo stesso scenario di Terra LUNA e UST?


No comments yet