S&P 500 ^GSPC
4,967.23
-0.88%
Nvidia NVDA
$762.00
-10.00%
Meta META
$481.07
-4.13%
Amazon AMZN
$174.63
-2.56%
Tesla TSLA
$147.02
-1.94%
Microsoft MSFT
$399.12
-1.27%
Apple AAPL
$165.00
-1.22%
Alphabet GOOG
$155.72
-1.10%

Wells Fargo sa quando sta per arrivare una recessione. E vi danno 3 azioni che dovrebbero proteggervi

Si parla sempre più spesso della prossima recessione. Voci più positive dicono che c'è ancora una possibilità di evitarlo. I realisti dicono che è solo una questione di tempo. E ammettiamolo: è solo una parte del ciclo economico che deve arrivare. Tenendo conto di questo, non dobbiamo preoccuparci troppo. Ma se si sapesse esattamente quando la recessione arriverà, ci si potrebbe preparare adeguatamente e forse anche approfittarne. Wells Fargo dice di sapere quando arriverà la recessione. E vi indica anche tre titoli che ritiene validi per una situazione di questo tipo.

Siamo in rosso da molto tempo, ma la recessione non è ancora arrivata ufficialmente

Il 2022 è stato un anno difficile per gli investitori. Dall'inizio dell'anno, l'S&P 500 è sceso di oltre il 20%. Ma il calo del mercato azionario non è l'unica cosa di cui preoccuparsi, poiché Wells Fargo vede ora l'economia statunitense scivolare in una lieve recessione entro la metà del 2023.

"A nostro avviso, la recessione sarà più o meno simile a quella del 1990-1991 in termini di ampiezza e durata. La recessione è durata due trimestri e il calo del PIL reale da picco a picco è stato dell'1,4%", ha scritto il mese scorso Jay Bryson, capo economista della banca, in una nota.

La buona notizia? Wells Fargo ha recentemente presentato un portafoglio di titoli resistenti alla recessione: eccone tre che potrebbero costituire il nucleo resistente del portafoglio.

Colgate-Palmolive $CL+1.1%

È facile capire perché Colgate-Palmolive faccia parte di un portafoglio a prova di recessione. L'azienda è profondamente radicata nei suoi mercati di riferimento: l'igiene orale, la cura della persona, l'alimentazione degli animali domestici e la cura della casa. In particolare, il suo marchio leader Colgate detiene di gran lunga la quota maggiore del mercato globale dei dentifrici. Con marchi come Softsoap e Palmolive, l'azienda è anche un attore dominante nel mercato dei saponi liquidi. La gente (si spera) non smetterà di usarli 😂

L'azienda ha aumentato il proprio payout per 60 anni di fila. L'attività è ancora in crescita: nel primo trimestre, le vendite organiche di Colgate-Palmolive sono aumentate del 4% rispetto all'anno precedente. Il titolo CL paga un dividendo trimestrale di 47 centesimi per azione, offrendo un rendimento annuo del 2,3%.

Rispetto al resto del mercato, il CL sta resistendo piuttosto bene

WM $WM+1.0%

WM, precedentemente nota come Waste Management, si presenta come il più grande fornitore del Nord America di soluzioni complete per la gestione dei rifiuti ambientali. L'azienda afferma di fornire servizi di raccolta, riciclaggio e smaltimento dei rifiuti a più di 20 milioni di clienti residenziali, commerciali, industriali e municipali.

La gestione dei rifiuti non è un'industria di grido, ma è un'attività vitale: che l'economia sia in piena espansione o in recessione, le persone hanno sempre bisogno di qualcuno che porti via i loro rifiuti. L'azienda è stata fondata nel 1968 e continua a pulire ancora oggi. Nel primo trimestre, il fatturato di WM è cresciuto del 13% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 4,66 miliardi di dollari. L'utile per azione rettificato è stato di 1,29 dollari per il trimestre, con un aumento del 22% rispetto al periodo dell'anno precedente.

Non sono più abituato a vedere il colore verde.

WM paga attualmente un dividendo trimestrale di 65 centesimi per azione, in aumento del 13% rispetto a un anno fa. Con questo risultato, il 2022 è il 19° anno consecutivo in cui la società ha aumentato il proprio payout. Il titolo offre un rendimento annuo dell'1,7%.

Johnson & Johnson $JNJ+1.5%

Il gigante della sanità Johnson & Johnson, che detiene posizioni consolidate nei mercati dei beni di consumo, dei prodotti farmaceutici e dei dispositivi medici, ha garantito agli investitori rendimenti regolari in tutti i cicli economici. Molti dei marchi sanitari dell'azienda, come Tylenol, Band-Aid e Listerine, sono talmente diffusi da essere utilizzati come sinonimi dell'intera categoria di prodotti. In totale, JNJ ha 29 prodotti, ognuno dei quali è in grado di generare vendite annuali superiori a 1 miliardo di dollari.

Ancora!

Johnson & Johnson non solo registra profitti annuali ricorrenti, ma li aumenta costantemente: Negli ultimi 20 anni, gli utili rettificati di Johnson & Johnson sono cresciuti a un tasso medio annuo dell'8%. Il titolo ha avuto una tendenza al rialzo per decenni. E nel 2022 sta dimostrando ancora una volta la sua resistenza: mentre il mercato generale è entrato in territorio ribassista, JNJ è in crescita del 3% da un anno all'altro. Ad aprile JNJ ha annunciato il suo 60° aumento annuale del dividendo, che ora rende il 2,5%.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mie, basate su dati provenienti da internet e da diverse altre analisi. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet