S&P 500 ^GSPC
5,123.41
-1.46%
Nvidia NVDA
$881.95
-2.67%
Meta META
$511.90
-2.15%
Tesla TSLA
$171.05
-2.03%
Amazon AMZN
$186.13
-1.54%
Microsoft MSFT
$421.90
-1.41%
Alphabet GOOG
$159.19
-1.00%
Apple AAPL
$176.55
+0.86%

PepsiCo batte le stime degli analisti, gli investitori rispondono speculando sulla svolta del mercato

PepsiCo $PEP-0.2% ha presentato oggi i suoi risultati, battendo le stime degli analisti. Non si tratta tanto di una buona notizia per l'azienda, quanto di una buona notizia per gli investitori, che ritengono che la maggior parte delle aziende (i cui risultati verranno comunicati questa settimana) dirigerà il mercato in futuro. Pepsi sta rispondendo alle buone notizie con una crescita nel pre-mercato, e l'azienda sta anche fornendo previsioni migliori per il futuro.

PepsiCo $PEP-0.2%

Perché questa stagione degli utili è così importante?

In primo luogo, questa stagione degli utili ci indicherà la strada da seguire per il resto del 2022. In questo contesto, le indicazioni di PepsiCo saranno probabilmente un segnale per gli investitori alla ricerca di eventuali segnali di inversione di tendenza del mercato.

Potrebbe essere la stagione degli utili più importante di sempre (almeno per chi è alla ricerca di indizi su una possibile inversione di tendenza del mercato), perché molti analisti avvertono di una "recessione degli utili" che inizierà nel trimestre appena concluso. Se così fosse, un'azienda come PepsiCo avrebbe molto da dire sullo stato dei consumatori americani.

Torna ai risultati

Le azioni della società sono salite dell'1% a 171,80 dollari nel pre-mercato.

I produttori di bevande e alimenti confezionati hanno finora risentito poco dell'impatto di decenni di inflazione elevata sulla domanda dei consumatori, soprattutto negli Stati Uniti, in quanto la gente preferisce spendere per il cibo a casa piuttosto che al ristorante.

Ma cominciano a emergere segnali che indicano che il limite massimo per gli aumenti di prezzo è stato raggiunto, con alcuni negozi di alimentari che ora si oppongono agli aumenti di prezzo delle aziende alimentari.

All'inizio di quest'anno, PepsiCo - la sezione snack - è scomparsa per un breve periodo dagli scaffali della drogheria canadese Loblaw, dopo che entrambe le aziende hanno lottato contro l'aumento dei prezzi.

Ma questo ha avuto un effetto limitato sull'utile netto complessivo di PepsiCo, che è aumentato del 5,2% a 20,23 miliardi di dollari nel secondo trimestre chiuso l'11 giugno , battendo le stime degli analisti di 19,51 miliardi di dollari.

Le vendite organiche del ramo nordamericano della società, Frito-Lay (società di patatine fritte venduta da Pepsi), sono aumentate del 14% nel trimestre in esame, mentre i marchi di snack Doritos, Cheetos e Ruffles (altre società controllate da Pepsi) hanno registrato una crescita dell'utile netto a due cifre.

  • Le vendite organiche dell'unità bevande di PepsiCo in Nord America sono cresciute del 9%.
  • Un'altra stima che Pepsi ha battuto è l'utile per azione, che è stato di 1,86 dollari rispetto alle stime degli analisti di 1,74 dollari per azione.

PepsiCo ha dichiarato di prevedere una crescita dei ricavi organici del 10% nell'anno fiscale 2022, rispetto alla precedente previsione di crescita dell'8%.

Il gigante delle bevande ha inoltre mantenuto le previsioni di crescita degli utili per l'intero anno, pari all'8%, anche se l'aumento dei costi delle materie prime e dei trasporti continua a pesare sui margini.

IL RALLY DELLA PANDEMIA STA PER FINIRE?

PepsiCo non è esclusivamente un'azienda di bevande. È diventato anche un "gigante degli snack". Questo ha permesso di costruire le fondamenta dell'azienda come titolo difensivo. Questo aspetto è stato messo in evidenza durante la pandemia. I consumatori hanno iniziato a rifornire le loro dispense e questo, pur limitando i ristoranti e le attività di snack, ha aiutato $PEP-0.2%.

Questa tendenza si è confermata nel 2021: la società ha registrato almeno sei trimestri consecutivi in cui l'utile per azione (EPS) e il fatturato sono aumentati rispetto all'anno precedente. Non sorprende che il titolo $PEP-0.2% sia salito del 64% dall'inizio della pandemia.

Tuttavia, la crescita sta rallentando. Se gli investitori guardano ai risultati della società per l'intero anno 2021 rispetto all'intero anno 2020, sarebbero soddisfatti di un aumento del 13% circa sia dell'EPS che del fatturato. Il che può far pensare che l'azienda stia rallentando.

Conclusione

Pepsi ci ha dato chiaramente buone notizie in termini di sovraperformance e di ulteriori prospettive per il resto dell'anno. È anche un piccolo indizio del fatto che i consumatori sono in grado di gestire gli aumenti di prezzo. MA! Se sembra troppo bello, c'è una fregatura - Con fregatura intendo dire che potremmo essere a un punto in cui l'azienda non è più in grado di trasferire gli aumenti di prezzo ai clienti finali (si può sempre aumentare i prezzi, ma questo comporta già il rischio di una riduzione delle vendite). Pepsi potrebbe essere a un punto in cui è stata in grado di trasferire i costi ai clienti, ma c'è già il rischio che ulteriori aumenti allontanino molti acquirenti verso altri marchi. Come pensa che questo possa accadere
? 😎

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet