S&P 500 ^GSPC
5,051.41
-0.21%
Tesla TSLA
$157.11
-2.71%
Apple AAPL
$169.38
-1.92%
Nvidia NVDA
$874.15
+1.64%
Microsoft MSFT
$414.58
+0.23%
Alphabet GOOG
$156.00
-0.21%
Amazon AMZN
$183.32
-0.16%
Meta META
$499.76
-0.09%

Morgan Stanley avverte: recessione in streaming in arrivo, evitare questi 2 titoli

Secondo gli analisti di Morgan Stanley, la recessione dello streaming è molto vicina. Inoltre, stanno declassando due società che potrebbero subire un duro colpo durante il periodo. Oggi parleremo di Paramount $PGRE-0.7% e Fox $FOX+0.1%, che stanno affrontando una serie di problemi che potrebbero causare ulteriori cali significativi.

Una potenziale "recessione dello streaming" è all'orizzonte, e Paramount $PGRE-0.7% e Fox $FOX+0.1% sono tra i nomi che hanno le maggiori possibilità di un forte calo, secondo un analista di Morgan Stanley.

I principali problemi che potrebbero causarlo:

  • Tendenza alla diminuzione della crescita degli abbonamenti = abbonati.
  • Calo dei ricavi e deterioramento dei margini.
  • Stagione degli utili, in cui Netflix (leader del settore) ci presenterà i suoi risultati.
  • Costo elevato dei contenuti ed eventualmente dei diritti di streaming.
  • Infine, il deterioramento delle aspettative sui ricavi pubblicitari.

L'analista Benjamin Swinburne ha declassato Paramount e Fox per il rischio che altri abbonati se ne vadano, dato che i consumatori rivalutano le loro abitudini di streaming e tagliano le spese. Ha inoltre abbassato le stime relative agli abbonamenti netti e alla pubblicità in tutto il settore, visto che si profila una recessione per il settore.

  • È probabile che in un periodo di recessione gli inserzionisti e i consumatori si ritirino e cerchino opzioni più sicure, il che avrà un altro impatto importante su un settore già alle prese con una serie di problemi (in particolare il churn degli abbonati).

All'interno del mercato dello streaming, Paramount ha una delle maggiori esposizioni alla pay-TV, che sta gradualmente subendo una forte pressione da parte dei consumatori più esigenti. Questa esposizione crea ulteriori rischi, poiché il consenso prevede già che l'azienda registrerà un calo degli utili su base annua, ha affermato Swinburne.

  • Le azioni di $PGRE-0.7% sono in rialzo del 18% su base annua.

Swinburne ritiene inoltre che la società sia scambiata a un prezzo superiore rispetto ai suoi concorrenti, nonostante il percorso di crescita a lungo termine dell'EBITDA e del free cash flow non sia chiaro.

"Paramount ha un'esposizione superiore alla media ai ricavi della pay-TV che sono sempre più sotto pressione e ha una guidance per lo streaming fino al 2024 che riteniamo sia a rischio", ha scritto. "Questi fattori, combinati con la buona performance del titolo nell'ultimo anno e con il fatto che viene scambiato a un prezzo superiore a quello dei concorrenti, ci inducono ad abbassare il rating".

Swinburne prevede inoltre che simili venti contrari danneggeranno Fox nel prossimo futuro.

  • Le azioni di $FOX+0.1% si mantengono a -11,59% YTD per ora, il che è abbastanza rispettabile. Certamente decente rispetto a concorrenti come Netflix, Disney, HBO, ecc.
  • Il problema principale della Fox dovrebbe essere simile a quello della Paramount. L'azienda può sembrare sopravvalutata e le prospettive future non sembrano affatto buone.

Analista di Morgan Stanley:

  • Per l'azienda, nota che la percentuale di perdita di diritti sportivi continua ad aumentare, danneggiando non solo i pacchetti di abbonati, ma anche l'azienda stessa e la sua attività.

Sebbene la società abbia sovraperformato le azioni di Disney e Netflix grazie alla sua "strategia di allocazione disciplinata", Swinburne non vede alcun rialzo o catalizzatore per la crescita di questi titoli a questi livelli.

Cosa ne pensate? Queste due aziende potrebbero essere le più colpite da una potenziale recessione?

Conclusione

Cosa penso del rischio potenziale di una recessione dello streaming? È davvero difficile dirlo, ma credo che questa settimana sarà fondamentale per noi, dato che Netflix (uno dei leader) mostrerà i suoi risultati per darci un indizio.

Dopo tutto, tre mesi fa Netflix ha annunciato una brutale perdita di 200.000 abbonati dopo aver previsto di aggiungerne 2,5 milioni. Il terribile risultato ha colto il mercato di sorpresa e le azioni NFLX sono crollate di quasi il 40% subito dopo l'annuncio dei guadagni.

Questa volta, Netflix prevede di perdere altri 2 milioni di utenti. L'azienda ha dichiarato che la lentezza delle acquisizioni e l'impatto a breve termine delle modifiche ai prezzi degli abbonamenti, insieme all'andamento della stagionalità, sono responsabili delle scarse previsioni per il secondo trimestre.

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet