S&P 500 ^GSPC 5,071.63 +0.02%
Tesla TSLA $162.13 +12.06%
Nvidia NVDA $796.77 -3.33%
Amazon AMZN $176.59 -1.64%
Apple AAPL $169.02 +1.27%
Alphabet GOOG $161.10 +0.74%
Meta META $493.50 -0.52%
Microsoft MSFT $409.06 +0.37%

Netflix sta testando una nuova funzione per far pagare la condivisione delle password. Questo aiuterà l'azienda a…

Netflix deve trovare un modo migliore per monetizzare la sua attività, questo è chiaro. Il numero di utenti è in calo per il secondo trimestre consecutivo ed è difficile aspettarsi che la situazione cambi da sola. L'addebito agli utenti che condividono gli account al di fuori di un nucleo familiare dovrebbe aiutare l'azienda in questo senso. Si tratta di un compromesso rispetto ai piani originali che prevedevano il divieto assoluto di condividere i conti al di fuori di un singolo nucleo familiare.

È da un po' che Netflix vuole dare un giro di vite alla condivisione delle password e ora sembra che ci sia riuscita.

Netflix $NFLX-3.9% ha annunciato lunedì che inizierà a testare una nuova funzione "aggiungi casa" che addebiterà agli utenti che condividono il loro account con altre persone in paesi selezionati. Il test rappresenta l'ultimo sforzo del gigante dello streaming per limitare la condivisione delle password. Nell'ambito del test, agli utenti verrà chiesto di pagare una tariffa aggiuntiva se utilizzano un account fuori casa. Netflix inizierà a testare la funzione il mese prossimo in Argentina, Repubblica Dominicana, El Salvador, Guatemala e Honduras.

In queste regioni di prova, ogni account Netflix comprenderà un'abitazione in cui sarà possibile accedere a Netflix su qualsiasi dispositivo. Se si desidera consentire a qualcuno di utilizzare il proprio account Netflix in un'altra abitazione, la società chiederà di pagare una tariffa. In Argentina è possibile aggiungere un'altra famiglia al proprio account pagando altri 219 pesos, e in altre regioni di test 2,99 dollari. I membri con il piano Netflix Basic possono aggiungere un'altra famiglia, gli utenti del piano Standard possono aggiungere fino a due famiglie e gli utenti del piano Premium possono aggiungere fino a tre famiglie. Gli utenti di queste regioni di prova potranno controllare dove viene utilizzato il loro account e rimuovere le case dalla pagina delle impostazioni dell'account.

"È fantastico che i nostri membri abbiano amato così tanto i film e gli spettacoli televisivi di Netflix da volerli condividere in modo più ampio", ha dichiarato Chengyi Long, direttore dell'innovazione di prodotto di Netflix, in un comunicato. "Ma l'odierna condivisione diffusa dei conti tra le famiglie sta minando la nostra capacità a lungo termine di investire e migliorare il nostro servizio".

Netflix afferma che il test amplia una funzione simile lanciata all'inizio dell'anno in Cile, Costa Rica e Perù, chiamata "Aggiungi un altro membro". In base a questo test, agli abbonati viene chiesto di pagare un extra se condividono il servizio con persone al di fuori del proprio nucleo familiare. La funzione consente alle famiglie di aggiungere fino a due "account secondari" a un costo inferiore a quello del servizio completo di Netflix.

L'azienda ha dichiarato che la soluzione non si basa su dati di localizzazione come il GPS. Utilizza invece le stesse informazioni che usa oggi per fornire i suoi servizi agli utenti finali, tra cui l'indirizzo IP, l'ID del dispositivo e altre informazioni sui dispositivi collegati a un account Netflix in tutta la casa. Grazie a questo metodo, Netflix è in grado di rilevare quando la condivisione persistente avviene al di fuori del nucleo familiare.

L'abbandono degli utenti è un problema per Netflix per il secondo trimestre consecutivo, per cui sono in atto nuovi metodi di monetizzazione , fonte: Statista

L'azienda ha annunciato, durante la telefonata di presentazione degli utili del primo trimestre, che amplierà i test che prevedono l'addebito di un prezzo più alto ai membri del conto se questi si impegnano a condividere il conto con persone non appartenenti alla famiglia. Netflix ha chiarito che dovrà continuare a modificare questa funzione per circa un anno per assicurarsi di bilanciare correttamente l'importo extra da addebitare agli abbonati che condividono il proprio account Netflix con altri utenti al di fuori del proprio nucleo familiare.

Attualmente, Netflix stima che circa 100 milioni di famiglie in tutto il mondo condividano i propri account utente, di cui oltre 30 milioni solo negli Stati Uniti e in Canada. Netflix afferma che, richiedendo ai membri che condividono i loro account di pagare tariffe più alte, spera di trovare il giusto equilibrio tra la possibilità di condividere i propri account e la possibilità di guadagnare da tutti coloro che guardano e usufruiscono dei suoi servizi.

Questi test non sono l'unico modo in cui Netflix intende monetizzare la sua base di abbonati, poiché la società ha anche dichiarato che introdurrà un piano ad-supported. La scorsa settimana, Netflix ha annunciato la collaborazione con Microsoft come "partner globale per la tecnologia pubblicitaria e le vendite" per aiutare il servizio di streaming a monetizzare gli annunci.

Disclaimer: ispirato al post di Aisha Malik.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet