S&P 500 ^GSPC
5,022.21
-0.58%
Nvidia NVDA
$840.35
-3.87%
Meta META
$494.17
-1.12%
Amazon AMZN
$181.28
-1.11%
Tesla TSLA
$155.45
-1.06%
Apple AAPL
$168.00
-0.81%
Microsoft MSFT
$411.84
-0.66%
Alphabet GOOG
$156.88
+0.56%

Le brillanti mosse di Disney mettono sotto pressione i concorrenti

Per tutti gli azionisti di Disney $DIS-0.8%, ho due buone notizie che potrebbero causare una scivolata ''liscia'' attraverso il 2022 e potrebbero portare profitti promettenti con il passare del tempo. In generale, sappiamo che il settore dello streaming sta vivendo una serie di sfide: l'inflazione, l'aumento dei costi di creazione dei contenuti, il churn degli abbonati e, ultimo ma non meno importante, un dollaro forte sullo sfondo. Le aziende devono combattere e resistere a queste sfide: questo è l'argomento dell'articolo di oggi incentrato su $DIS-0.8%.

Non la tirerò inutilmente per le lunghe e andremo dritti al punto. Che cosa c'è di degno di nota nella Disney, tanto da indurre qualcuno a scriverci un articolo?

Abbiamo due pilastri principali per un futuro migliore e un aumento delle entrate. Una è già defacto ''in bianco e nero'' e l'altra è ancora in lavorazione.

Che cos'è? 🤔

Alla fine della scorsa settimana è emersa la notizia che il gigante dell'intrattenimento e dei media Walt Disney $DIS-0.8% avrebbe deciso di aumentare i prezzi della piattaforma di streaming ESPN+ il mese prossimo.

  • Il team di gestione della Walt Disney Company avrebbe deciso di aumentare i prezzi di ESPN+ di 3 dollari al mese.

Tuttavia, il titolo sta reagendo positivamente alla notizia (salendo) - Anche se questo può sembrare poco, soprattutto dopo mesi di calo dei prezzi delle azioni, rappresenta il tipo di forte potere di determinazione dei prezzi che l'azienda ha attualmente. Il settore dello streaming in generale sta soffrendo, ma Disney sta resistendo con forza. In parte ciò può essere attribuito ai prezzi già bassi dell'azienda. Ma l'altra parte ha probabilmente a che fare con la qualità dei suoi servizi di streaming.

  • Bisogna anche considerare che praticamente nessuna azienda di intrattenimento e streaming al mondo è così iconica come la Disney. Naturalmente questo è solo un punto di vista e qualcuno potrebbe opporsi al fatto che questa o quella azienda fa lo stesso o addirittura meglio (non è così 😄, Disney è solo un marchio iconico).
  • Tuttavia, è innegabile che questa mossa (rendere gli abbonamenti più costosi) si rivelerà incredibilmente positiva per i profitti e le perdite dell'azienda.

L'azienda non dipende solo da Disney+

Lo streaming si trova attualmente in una situazione difficile. Il numero di piattaforme disponibili sembra rendere difficile per alcuni dei principali operatori rimanere rilevanti e continuare a crescere.

Senza dubbio, negli ultimi anni Walt Disney è emersa come una stella di prima grandezza in questo mercato. Dal lancio di Disney+ nel novembre 2019 alla fine del primo trimestre dell'anno fiscale 2022, questa particolare piattaforma è cresciuta da zero a 137,7 milioni di utenti in tutto il mondo. Il management prevede comunque di raggiungere 230-260 milioni di abbonati a pagamento entro la fine del 2024, con un totale di abbonati ai tre servizi di streaming compreso tra 300 e 350 milioni.

  • Attualmente, Disney+ è uno dei principali attori del portafoglio di streaming di Walt Disney.
  • Tuttavia, l'azienda non si basa solo su Disney+. È anche il proprietario di maggioranza di Hulu, che ha 45,6 milioni di abbonati a pagamento, e di ESPN+, che ne vanta 22,3 milioni.
  • Ma ora l'azienda ha fatto un passo ancora più grande e coraggioso, cercando di aumentare il prezzo di ESPN+ di 3 dollari al mese, passando da 6,99 a 9,99 dollari. Si tratta di un aumento del 43% circa che dovrebbe entrare in vigore entro la fine di agosto di quest'anno. Anche se un aumento di 3 dollari può sembrare poco, dovrebbe avere un impatto enorme sul bilancio dell'azienda.

Rapporto n. 2

Attualmente, Walt Disney, Apple e Amazon sono in competizione per rilevare il contratto NFL Sunday Ticket da DirecTV, precedentemente di proprietà di AT&T, il cui contratto scade alla fine di quest'anno. Secondo alcune indiscrezioni, DirecTV avrebbe pagato fino a 2 miliardi di dollari all'anno per il Sunday Ticket, ma la Nfl sta attualmente cercando di ottenere i diritti per una cifra compresa tra i 2,5 e i 3 miliardi di dollari all'anno. Una parte di questo potrebbe includere una possibile partecipazione in NFL Media, il conglomerato televisivo e web interno alla lega. Potrebbe anche includere i diritti di distribuzione mobile.

Non è ancora chiaro chi sarà il vincitore e quale potrebbe essere la vincita. Secondo alcune fonti, Apple è attualmente in testa alle offerte. Ma questo, ovviamente, non pregiudica l'interesse di Disney e Amazon. Per Disney, una vittoria sarebbe un grande vantaggio, in quanto potrebbe favorire la continua crescita di ESPN.

  1. Cosa ne pensate di questa notizia?
  2. Pensate che rendere gli abbonamenti più costosi sia vantaggioso per l'azienda? Lo chiedo perché c'è sempre il rischio che non sia gradito agli utenti che potrebbero decidere di interrompere l'abbonamento in base all'aumento del prezzo.
  3. Chi si aggiudica il contratto NFL Sunday Ticket? Disney x Apple x Amazon?

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

I love this artistic painting!