S&P 500 ^GSPC 5,303.27 +0.12%
Nvidia NVDA $924.79 -1.99%
Tesla TSLA $177.58 +1.57%
Alphabet GOOG $177.29 +1.06%
Amazon AMZN $184.70 +0.58%
Meta META $471.91 -0.28%
Microsoft MSFT $420.21 -0.19%
Apple AAPL $189.87 +0.02%

Cosa spera di ottenere Amazon dalla sua ultima acquisizione da 1,7 miliardi di dollari?

La scorsa settimana Amazon $AMZN+0.6% ha firmato un accordo per l'acquisto del produttore di Roomba iRobot $IRBT-3.3% in un'operazione del valore di 1,7 miliardi di dollari. Nell'articolo di oggi analizzeremo nello specifico come iRobot potrebbe inserirsi e contribuire al portafoglio di Amazon per un'ulteriore crescita. $IRBT-3.3% era molto popolare durante la pandemia, quando le persone acquistavano prodotti all'ingrosso. Negli ultimi tempi, tuttavia, l'azienda si è rafforzata sempre di più. Cosa vede Amazon in questa azienda? 🤔

Amazon sta acquistando iRobot per 61 dollari per azione in un accordo interamente in contanti che valuta il produttore 1,7 miliardi di dollari.

La ragione più probabile di questa acquisizione👇

Dato che iRobot gestisce da anni la sua piattaforma robotica sull'unità di servizi cloud AWS di Amazon, molti analisti ritengono che l'acquisizione potrebbe portare a una maggiore integrazione del riconoscimento vocale di Amazon e di altre capacità per sviluppare il proprio portafoglio di tecnologie e prodotti, il che getta una buona luce sul possibile sviluppo di Alexa (un assistente virtuale basato sull'intelligenza artificiale in fase di sviluppo da parte di Amazon).

Diamo un'occhiata a ciò che iRobot sta producendo

L'azienda ha beneficiato di un periodo durante la pandemia in cui ha registrato un aumento della domanda di aspirapolvere robot.

Roomba iRobot è un'azienda americana di robotica. I prodotti principali dell'azienda sono gli aspirapolvere robot, le scope intelligenti Braava Jet e gli aspirapolvere portatili. Tuttavia, quest'anno la domanda ha zoppicato ed è un po' un sollievo (per certi versi) per l'azienda dopo un trimestre negativo. I dispositivi dell'azienda funzionano già da tempo con il sistema Alexa di Amazon, quindi è un punto di partenza relativamente buono quando Amazon potrebbe anche lavorare a un aggiornamento del software.

L'acquisizione arriva anche in un momento in cui Amazon sta lavorando per spostare i suoi dispositivi abilitati ad Alexa da oggetti fissi, come gli altoparlanti intelligenti, a dispositivi mobili che possono seguire l'utente in tutta la casa e rispondere istantaneamente ai suoi comandi.

È chiaro che Amazon vuole conquistare una maggiore quota di mercato, avendo già investito nel futuro delle case intelligenti, e anche se il settore dell'aspirapolvere robotico è competitivo, con questo accordo Amazon ha acquisito e rafforzato la sua esperienza che può sfruttare in futuro.

Come lo valutano gli analisti?

Nel settore della robotica e dell'aspirapolvere robotizzato sono presenti importanti operatori come LG, Samsung, Shark e molti altri, creando un mercato competitivo che negli ultimi anni ha visto un calo dei prezzi e dei margini senza fine", ha scritto.

"L'ecosistema più ampio della casa intelligente ha una concorrenza ancora più ampia. Amazon è entrata nel mercato dei robot con il suo prodotto Astro, lanciato di recente. Pensiamo che Amazon stia sviluppando un piano a lungo termine per la casa intelligente e i dati connessi. "

Ma non si tratta solo di realizzare dispositivi più intelligenti. L'acquisizione di Amazon fa parte di una strategia più ampia volta a garantire che il suo servizio Prime sia sempre al centro dell'attenzione dei consumatori.

Cosa rende $IRBT-3.3% così speciale?

Nel corso degli anni, il team di iRobot ha dimostrato la sua capacità di reinventare il modo in cui le persone puliscono e riordinano, con prodotti incredibilmente pratici e pieni di risorse: dalla pulizia quando e dove i clienti lo desiderano, evitando i comuni ostacoli domestici, allo svuotamento automatico del cestino della raccolta.

Uno sguardo ai risultati trimestrali di iRobot

Amazon sta acquistando iRobot in un momento in cui l'azienda produttrice di robot sta affrontando una serie di difficoltà. Venerdì l'azienda ha comunicato i risultati del secondo trimestre, che hanno evidenziato un calo del 30% dei ricavi rispetto all'anno precedente, dovuto principalmente a "riduzioni, ritardi e cancellazioni impreviste degli ordini" da parte dei rivenditori in Nord America e in Europa, Medio Oriente e Africa.

Il fatturato del secondo trimestre è stato di 255,4 milioni di dollari, ben al di sotto dei 303 milioni di dollari attesi dagli analisti. Le perdite sono aumentate a 35 centesimi per azione su base rettificata. Gli analisti si aspettavano una perdita di 1,55 dollari per azione.

iRobot ha dichiarato che taglierà 140 dipendenti, pari al 10% della sua forza lavoro, a fronte dell'aumento dei costi e del calo dei ricavi.

Colin Angle, amministratore delegato di iRobot, continuerà a dirigere l'azienda una volta concluso l'accordo. Ma l'accordo richiederà l'approvazione delle autorità di regolamentazione e degli azionisti di iRobot. Le azioni di iRobot sono salite del 19% venerdì in seguito alla notizia del potenziale accordo.

L'amazzonizzazione è in pieno svolgimento

È quasi impossibile sostenere che Amazon sia passiva nel cercare e lavorare sulla crescita futura, sullo sviluppo e, soprattutto, sulle acquisizioni.

L'acquisizione di iRobot non è certo la prima o l'ultima del colosso. A posteriori, ci accorgiamo che non si tratta nemmeno di una somma così elevata rispetto agli acquisti precedenti.

Diamo un'occhiata a un paio di precedenti acquisizioni di Amazon:

Whole Foods per 13,7 miliardi di dollari

Amazon è proprietaria della catena di negozi di alimentari Whole Foods dal 2018. L'acquisizione da 13,7 miliardi di dollari è stata la più grande operazione nella storia del veterano dell'e-commerce, aggiungendo 472 negozi fisici al modello di vendita di Amazon, precedentemente interamente digitale.

  • L'anno scorso i negozi fisici hanno rappresentato un modesto 3,6% delle vendite totali di Amazon.
  • Con le singole acquisizioni di Amazon, vediamo spesso il coinvolgimento del gigante nello sviluppo. Ad esempio, con Whole Foods 👉 I negozi fungono già da centri di consegna e ritiro di Amazon. Allo stesso tempo, Amazon ha introdotto un modello sperimentale di negozio senza casse. La tecnologia "Just Walk Out" di Amazon consente ai clienti di entrare nel negozio scansionando un'app e di uscire senza dover fare la fila alla cassa. Telecamere e sensori tengono traccia degli articoli scelti dai clienti e li addebitano all'uscita.

Ring e Blink per 1,1 miliardi di dollari

Questi negozi erano, ovviamente, molto più piccoli di Whole Foods o dell'attuale iRobot. Amazon ha speso 1 miliardo di dollari per Ring e meno di 100 milioni di dollari per Blink. Certo, non si tratta di chissà quanto denaro, ma sono alcuni dei principali investimenti di Amazon e sono un altro esempio dell'intervento e dell'aggiornamento che $AMZN+0.6% ha effettuato.

Questi due marchi costituiscono ora il nucleo del catalogo di sicurezza domestica di Amazon e sono considerati fantastici venditori in ogni vendita Prime Day. Inoltre, la presenza di un sistema di sicurezza Alexa completamente integrato ha colmato una lacuna evidente nella linea di prodotti per la casa intelligente.

Such a Blink è stato presentato al mondo attraverso una campagna Kickstarter di grande successo. Blink ha continuato a scalare con il lancio della fotocamera Blink XT nel gennaio 2017 ed è stata acquisita da Amazon nel dicembre 2017. Ora è uno dei marchi in più rapida crescita nell'assortimento domestico!

Infine, il sistema digitale Alexa

Anche questa non è un'invenzione unica da parte di Amazon. La piattaforma di assistente digitale Alexa, che è al centro dell'attività di tecnologia personale di Amazon, non è stata un'invenzione interna. Amazon ha acquistato il sistema digitale Alexa per ''noccioline'' - un prezzo d'acquisto troppo basso per essere rivelato in un annuncio - nel 1999.

All'epoca, Alexa non era altro che un utile accessorio per il reperimento di informazioni per i principali browser web dell'epoca. Ora Alexa è un sistema avanzato di intelligenza artificiale con connettività cloud a tutti i dispositivi smart home e personal assistant di Amazon.

  • Questi acquisti non servono tanto a dimostrare la forza finanziaria di Amazon, quanto piuttosto il principio di ciò che Amazon può fare con le aziende che mette sotto di sé.
  • Sicuramente c'era già un piano o un programma in atto quando iRobot è stata acquisita, ma non lo sappiamo ancora. Ma ciò di cui possiamo essere certi è che Amazon può fare grandi cose e portare l'intera faccenda a un livello superiore.

Conclusione

Non ho ancora la presunzione di saltare alle conclusioni e valutare questa acquisizione. Tuttavia, è chiaro che Amazon ha grandi progetti che includono i prodotti iRobot. Quanto può ancora contribuire iRobot ad Amazon? È molto difficile rispondere a questa domanda, perché sarà molto difficile recuperare l'elevata domanda del periodo della pandemia. È evidente che Amazon sta facendo passi da gigante verso l'obiettivo di estendere il proprio dominio sul mercato per i prossimi anni.

Inoltre, non è passato molto tempo da quando Amazon ha ampliato il suo portafoglio: si può leggere qui l'acquisizione dell'operatore di cliniche One Medical (sanità) - Amazon conferma le sue vaste ambizioni nel settore sanitario e acquista l'operatore di cliniche e cure primarie One Medical | Bulios

  • State investendo in Amazon?
  • Come giudica l'attività del gigante quest'anno?
  • Le acquisizioni di One Medical e iRobot possono contribuire al portafoglio di Amazon?

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet