S&P 500 ^GSPC 5,310.45 +0.04%
Tesla TSLA $181.10 +3.52%
Meta META $463.36 -1.17%
Microsoft MSFT $430.18 +1.14%
Amazon AMZN $181.60 -1.06%
Apple AAPL $192.30 +0.66%
Alphabet GOOG $178.60 +0.08%
Nvidia NVDA $948.51 +0.07%

Una guida per principianti: 5 cose da fare per trarre profitto in una fase di recessione

Filipo Maritinelli
22. 8. 2022
6 min read

Da qualche tempo abbiamo notato che molti investitori hanno iniziato la loro carriera di investimento solo di recente (da pochi mesi a qualche anno). L'articolo di oggi si rivolge a coloro che stanno vivendo il loro primo periodo difficile e si chiedono: "Cosa devo fare? Cosa sto sbagliando? Il periodo di recessione (e in particolare il 2022) è molto specifico sotto molti aspetti. Tuttavia, i principi di base ci dimostrano che anche in questo periodo possiamo svolgere il nostro lavoro di investitori con successo. Come, vi chiederete?

Cosa vi viene in mente in relazione alla crisi?

Un investitore esperto vi dirà che questa è solo un'altra fase e un'opportunità per investimenti redditizi. Ma cosa fanno molti nuovi arrivati? Si fanno prendere dal panico, si preoccupano, vendono in perdita, si arrendono presto e così via. Permettetemi di fermarvi subito e di dire che questo atteggiamento (dei neofiti) è sbagliato.

Molti esperti, amministratori delegati e investitori ci hanno avvertito della crisi. Bill Gates, Elon Musk, Jamie Dimon, Michael Burry e molti altri. Ogni giorno si leggono articoli in cui JPMorgan, Morgan Stanley e altre banche globali prevedono e parlano di gravi flessioni, recessione ecc. La domanda è: c'è un modo per prepararsi a questo? Cosa fare in un contesto di mercato così difficile? Oggi affronteremo tutto questo.

Vediamo 5 cose fondamentali da non fare per ottimizzare il successo.

1. Accumulare contanti

L'accumulo di contanti è uno dei principi in cui mi riconosco. Non si tratta di tenere il 90% di ogni stipendio sul conto corrente o sul conto di intermediazione, assolutamente no. Si tratta di essere preparati. E ora state pensando: Pronti per cosa?

Preparati nel senso che non sarete sorpresi se il vostro titolo preferito, e forse anche il vostro intero portafoglio, scenderà di qualche punto percentuale, e in alcuni casi storici di qualche decina di punti percentuali, da un giorno all'altro. A questo punto, c'è un punto di svolta, l'investitore inesperto va nel panico, legge alcune previsioni spaventose ed è tutto finito: vende le sue posizioni in perdita per non perdere tutto. Stronzate.

Le flessioni sono solo opportunità per gli investitori più esperti di investire a sconto. Un esempio semplice è: Avete un'auto da sogno che a un certo punto vale 1 milione, ma qualcuno vi offre che potete averla per 700.000 dollari. Qual è il migliore? L'opzione più economica, ovviamente; è l'auto dei vostri sogni che conoscete bene e risparmierete un sacco di soldi.

Prendiamo ad esempio la Berkshire Hathaway e l'investitore di fama mondiale Warren Buffett. Negli ultimi anni non abbiamo assistito ad annunci regolari come quello di Warren Buffett che investe in modo aggressivo in XY. Perché? In primo luogo, perché a Buffett spesso piace "sedersi" sulla liquidità. Ma per dare un po' di prospettiva - Nel suo caso, di solito è anche perché non riesce a trovare investimenti lucrativi e redditizi (nessuno vuole comprare azioni troppo costose e investire in aziende che non sono redditizie nel lungo periodo).

  • Quest'anno, tuttavia, è completamente diverso. Buffett acquista e gestisce attivamente il suo portafoglio.

2. Investire in attività liquide

In molte crisi, molte aziende subiscono un drastico calo e, nei casi peggiori, falliscono. Se guardiamo al 2008 e alla crisi finanziaria, vediamo un chiaro esempio del perché cercare le società che hanno liquidità. In seguito alla crisi del 2008, numerose società hanno dichiarato bancarotta (General Motors, Chrysler, AIG e molte altre).

La liquidità di un'azienda, in breve, è una sorta di ancora di salvezza in caso di emergenza. Questo è anche uno dei motivi per cui grandi aziende come Apple, Amazon, Microsoft e molte altre sono "sedute" sulla liquidità (nonostante l'alta inflazione). Naturalmente, non tutte le aziende possono avere le centinaia di miliardi di dollari di liquidità che ha Apple, per esempio (è molto individuale e dipende da molti fattori).

3. Recessioni e flessioni sono sinonimo di opportunità

Chi ha iniziato a investire quest'anno probabilmente non sta pronunciando questa frase. Ma è vero anche il contrario. Come ho scritto sopra nel post - È redditizio per voi acquistare la vostra auto preferita per un milione, o sarebbe meglio acquistarla con uno sconto? La risposta è chiara.

Sebbene non si possa dire nulla di certo negli investimenti, la storia ci ha mostrato una cosa. Se investite in un'azienda di qualità e approfittate di questi cali giganteschi, tra qualche anno sarete molto probabilmente dalla parte del vincitore.

Qui sono riportate alcune delle maggiori flessioni e i successivi sviluppi.

La premessa di base dell'investimento è che si vuole acquistare le azioni di una società a sconto (sottovalutate), che poi si ripaga. Ecco perché i periodi di crisi, recessione, alta inflazione, guerra e altre turbolenze sono i momenti migliori per acquistare occasioni.

4. Non vendete le vostre azioni inutilmente

Lo sappiamo tutti, non preoccupatevi. Le flessioni non sono piacevoli e sappiamo che si tratta del nostro denaro duramente guadagnato. Tuttavia, bisogna tenere conto del fatto che vendere in perdita non cambia molto (è più o meno un fallimento). Si investe per mantenere l'importo con il proprio broker il più alto possibile e in attivo (cioè l'investimento sta andando bene).

Panico, paura, ansia: i 3 spauracchi fondamentali dei principianti. Se si investe in un'azienda di qualità, si rimbalza di nuovo sul fondo. Non saltate subito alle conclusioni e non pensate che in caso di grave flessione si azzererà automaticamente e perderete tutto. I mercati azionari sono sopravvissuti a molti di questi eventi che stiamo vivendo oggi. Ci sono state guerre (e non solo una), crisi economiche, recessioni, e il mercato si è sempre ripreso. Tutti noi abbiamo in portafoglio un titolo che al momento non raggiunge i massimi storici (ATH). Ma pensate che ci stiamo facendo prendere dal panico e vendiamo? Assolutamente no.

5. Non indebitatevi in questo momento

Potreste pensare che questo non abbia nulla a che fare con gli investimenti. Ma è vero anche il contrario. Indebitarsi in questo periodo può essere la cosa peggiore da fare.

Primo: indebitarsi in un periodo di alti tassi d'interesse non ha assolutamente senso (ne risentirete notevolmente), inoltre l'inflazione si "mangia" i vostri risparmi e alla fine della giornata dovrete pagare la gestione della casa, le utenze, il carburante e molto altro. Ma quanto rimane da investire a una persona del genere? Probabilmente non sarà una somma molto elevata. In secondo luogo, nel complesso, consiglierei di non indebitarsi affatto, se possibile. E certamente non indebitatevi mai per investire. Anche questo potrebbe essere un errore che dura tutta la vita. Investite solo ciò che potete permettervi di perdere - Questa è la regola di base con cui concludo questo articolo.

(209) Se volete trarre profitto dalla recessione, fate queste 5 cose - YouTube

Spero che questo post raggiunga coloro che ne hanno più bisogno in questo momento. Questa è solo la mia prospettiva e l'ispirazione che ho tratto dal video e che vorrei trasmettere ai principianti. Sarei molto felice di ricevere un feedback da parte vostra. Fatemi sapere nei commenti se vi piacciono questo tipo di post e se ne traete beneficio. In alternativa, potete inviarmi per e-mail gli argomenti che vi interessano e io potrò suddividerli per voi.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.