S&P 500 ^GSPC 5,304.72 +0.70%
Tesla TSLA $179.24 +3.17%
Meta META $478.22 +2.67%
Nvidia NVDA $1,064.69 +2.57%
Apple AAPL $189.98 +1.66%
Microsoft MSFT $430.16 +0.74%
Alphabet GOOG $176.33 +0.73%
Amazon AMZN $180.75 -0.17%

Questi 2 titoli growth potrebbero salire del 500% entro il 2032

Filipo Maritinelli
1. 10. 2022
6 min read

Che dire, in questo momento i mercati sono tutt'altro che positivi. Solo nell'ultimo mese, l'S&P 500 è sceso del 9,61%. Alcuni sono depressi, mentre altri accolgono con favore le nuove opportunità di acquisto. Per quest'ultimo gruppo, questo testo farà proprio questo. Qui troverete consigli su 2 titoli growth che hanno realizzato guadagni discreti e che hanno il potenziale per salire del 500% entro il 2032.

1. Roku $ROKU+1.0%

Roku gestisce una piattaforma di TV in streaming. L'attività dell'azienda si articola in due segmenti principali: piattaforma e giocatore. La piattaforma facilita agli utenti la scoperta e l'accesso a vari film e serie TV, oltre a trasmissioni televisive in diretta, notizie sportive e altro ancora. Al 31 dicembre 2021, Roku aveva 60,1 milioni di account attivi. Fornisce inoltre pubblicità digitale e video, distribuzione di contenuti, servizi di abbonamento e fatturazione e produce, vende e concede in licenza smart TV con il nome di Roku TV.

Inoltre, l'azienda offre lettori di streaming, prodotti audio e accessori con il marchio Roku e vende pulsanti di canali brandizzati sui telecomandi dei dispositivi di streaming.

Le azioni sono state scambiate l'ultima volta a 56 dollari, con un calo di quasi l'81% rispetto all'anno precedente. Al prezzo attuale delle azioni, Roku ha una capitalizzazione di mercato di 7,86 miliardi di dollari. Poiché la società ha registrato un utile solo l'anno scorso, non ha molto senso fornire un rapporto PE. Al contrario, il rapporto PS (prezzo/vendite) si attesta attualmente a 2,6. È molto rispettabile.

performance annuale dell'anno

L'azienda è molto conosciuta, soprattutto tra gli appassionati di aziende in crescita. Non c'è da sorprendersi visto che la corsa al rialzo nel 2020 e 2021 ha visto il prezzo del titolo aumentare di oltre 6 volte. È davvero impressionante. Cathie Wood e il suo ARK Innovation ETF, che tra l'altro è il maggior azionista in termini di fondi, ne ha beneficiato molto, detenendo oltre il 7%. Ma dal picco dello scorso luglio, l'ETF è già sceso di quasi l'84%. Questo, ovviamente, ha avuto un forte impatto sul rendimento totale del fondo.

I 10 principali fondi comuni di investimento che detengono ROKU, fonte: CNN Business

Come si può vedere qui sotto, uno dei flussi di entrate di Roku è la pubblicità all'interno della televisione connessa (CTV). Nell'ultimo anno, l'azienda ha raggiunto subito una quota del 45% in questo settore. Il che è già in calo del 9% rispetto al 2020, ma si prevede che questo mercato crescerà sempre di più nei prossimi anni. Ciò è dovuto allo spostamento degli spettatori dalla TV tradizionale e a un migliore targeting della pubblicità stessa. In particolare, secondo BMO Capital Markets, la spesa pubblicitaria per la CTV nei soli Stati Uniti potrebbe raggiungere i 100 miliardi di dollari entro il 2030, rispetto ai soli 21 miliardi di dollari del 2021.

Fonte: pixalate.com

Quando si esaminano i dati finanziari, bisogna tenere conto del fatto che Roku è giovane e una tipica azienda in crescita. Ecco perché al momento ci interessa soprattutto capire come riesce a migliorare regolarmente i suoi risultati. Come si può vedere nel grafico, le vendite sono aumentate molto bene rispetto all'anno precedente. L'anno scorso l'azienda ha guadagnato 2,765 miliardi di dollari, con un solido aumento del 55,5% rispetto all'anno precedente. In media, quindi, i ricavi sono cresciuti del 47,7% negli ultimi anni. Anche l'utile lordo è in rapida crescita: l'anno scorso è stato di 1,409 miliardi di dollari. A questo si collega il margine lordo, che ha raggiunto il 50,95%. Anche l'anno scorso l'azienda ha registrato un utile di 242,4 milioni di dollari.

Fonte.

Su cosa si basa la previsione di crescita un po' folle del 500%? Si tratta di un orizzonte piuttosto lungo, molte cose possono accadere in un decennio. In passato si sono verificate corse al rialzo simili, e in soli 11 mesi. L'argomento potrebbe essere anche il mercato pubblicitario in continua crescita della CTV, di cui Roku controlla la maggioranza.

2. Mercadolibre $MELI-0.8%

L'azienda gestisce un'ampia gamma di piattaforme di commercio online in America Latina. Il suo portafoglio comprende intermediazione di beni, fintech, investimenti, prestiti, logistica, annunci o servizi immobiliari, pubblicità e negozi online. È il più grande agente di e-commerce dell'America Latina. Il MercadoLibre può essere considerato come l'Amazon della sua regione.

Il titolo ha chiuso l'ultimo giorno di negoziazione a 872,78 dollari, con un calo di oltre il 50% in un anno. Attualmente la società ha una capitalizzazione di mercato di 41,67 miliardi di dollari. Come Roku, MercadoLibre è una tipica società in crescita per la quale non ha molto senso quotare il rapporto PE, che attualmente è a 175. Il rapporto prezzo/vendite è di 4,7, leggermente peggiore di quello di Roku.

Performance annuale di MELI

Possiamo osservare un'ottima tendenza all'aumento delle vendite. L'anno scorso, l'azienda ha guadagnato un totale di 7,069 miliardi di dollari, con un miglioramento del 77,92% rispetto all'anno precedente. In media, le vendite sono cresciute del 54,57% rispetto all'anno precedente. L'anno scorso, l'azienda ha guadagnato un profitto lordo di 4,568 miliardi di dollari, che rappresenta un margine lordo del 50,56%. Qui, al contrario, vediamo una tendenza al ribasso del margine lordo. Pertanto, i ricavi dell'azienda stanno crescendo in modo significativo, ma anche i costi. L'anno scorso, per la prima volta dal 2017, l'azienda ha registrato un utile di 83,3 milioni di dollari. Inoltre, si prevede che l'utile possa ancora crescere in modo significativo per quest'anno.

Fonte.

L'azienda è stata in grado di generare una notevole liquidità. Il flusso di cassa libero è stato di 392,1 milioni di dollari. L' azienda si è aiutata emettendo nuove azioni per un totale di 1,52 miliardi di dollari, un evento comune per le aziende in crescita. L'azienda sta aumentando regolarmente l'importo speso per le spese in conto capitale (CapEx), il che è un buon segno. L'anno scorso ha speso un totale di 572,9 milioni di dollari per questi investimenti. Dando una rapida occhiata al bilancio, possiamo notare un forte aumento del debito totale, salito a 3,983 miliardi di dollari nell'ultimo anno. Si prevede che il debito continuerà a crescere quest'anno.

Evoluzione della dimensione del debito totale dal 2014, fonte: koyfin

Per avere un'idea del grado di monopolio che l'azienda detiene nel mercato latino-americano, possiamo osservare i grafici seguenti. I dati risalgono al 2020. Nel primo grafico, vediamo le quote di traffico. In Brasile, MercadoLibre detiene immediatamente una quota del 21,3%, mentre in Argentina è al secondo posto con il 12,4%. Queste quote sono ancora riportate nel secondo grafico in termini di visite mensili.

Fonte: labsnews.com

Su cosa si basa la previsione di una crescita così massiccia del 500% entro il 2032? La maggior parte delle entrate di MercadoLibre proviene da Argentina, Brasile e Messico. Tutti questi Paesi sono tra i primi 10 mercati in più rapida crescita nel settore dell'e-commerce. Statista.com aggiunge un'altra ragione per la crescita, affermando che i ricavi dell'e-commerce cresceranno drasticamente nei Paesi in cui l'azienda opera. Dovrebbe aumentare del 18% all'anno, per un totale di 260 miliardi di dollari entro il 2025. Si prevede che il volume dei pagamenti digitali crescerà del 15% all'anno, raggiungendo i 510 miliardi di dollari entro il 2027. Questo potrebbe giocare a favore di MercadoLibre.

Pensate che qualcuna di queste aziende abbia davvero la possibilità di raggiungere una crescita del 500% in 10 anni, oppure no? 🤔

Disclaimer: questa non è una raccomandazione di investimento


Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.