S&P 500 ^GSPC 5,304.72 +0.70%
Tesla TSLA $179.24 +3.17%
Meta META $478.22 +2.67%
Nvidia NVDA $1,064.69 +2.57%
Apple AAPL $189.98 +1.66%
Microsoft MSFT $430.16 +0.74%
Alphabet GOOG $176.33 +0.73%
Amazon AMZN $180.75 -0.17%

Ho venduto tutte le azioni tranne una, ma c'è un motivo, dice Radovan Vávra

Filipo Maritinelli
8. 10. 2022
5 min read

Radovan Vávra è un noto investitore e banchiere che ha letteralmente introdotto molti investitori ai concetti di azioni, investimenti e indici. Nell'intervista di oggi con Radovan Vávra, mi sono soffermato su domande riguardanti la sua attuale strategia di investimento, il tipo di investimenti che lo attraggono, le opportunità che vede, la sua opinione sui titoli cinesi e infine l'elettromobilità.

Radovan Vávra

Radovan Vávra è un investitore ed ex banchiere ceco. Dal 1990 ha lavorato in varie posizioni in aziende straniere e nella Repubblica Ceca. È stato anche membro del consiglio di amministrazione di Citibank, a.s., una filiale dell'americana Citibank, e dall'aprile 2000 è stato anche CEO e presidente del consiglio di amministrazione di Komerční banka e poi CEO e presidente del consiglio di amministrazione di Union banka.

L'intervista di oggi è più ampia e approfondisce una serie di argomenti per delineare ancora una volta il punto di vista di un altro investitore esperto che ha sicuramente qualcosa da dirci.

Quest'anno è stato davvero duro per gli investitori e anche la collaudata strategia BUY THE DIP non sta dando molti frutti. Dal suo punto di vista, cosa consiglierebbe agli investitori, soprattutto a quelli che iniziano a lavorare?

Come prima riflessione, vorrei ricordare che il normale investitore al dettaglio non è interessato all'attualità dei mercati azionari. Non dovrebbe preoccuparsi di ciò che fa la Fed, di ciò che fa la Cina, di ciò che fa Tesla. L'investitore medio dovrebbe investire una somma di denaro regolare, mese dopo mese, in ETF indicizzati legati all'SP500. Questo è il caso della stragrande maggioranza dei cittadini della Repubblica Ceca. È un progetto per i prossimi decenni per tutti coloro che stanno ancora costruendo il proprio patrimonio, che vivono con altri mezzi e che vogliono raggiungere l'indipendenza finanziaria. Si tratta della stragrande maggioranza della popolazione e anche della stragrande maggioranza della comunità degli investitori a livello globale. L'andamento dell'SP500 entro la fine dell'anno è un argomento interessante anche per loro, ma non deve influenzare la loro disciplina e strategia di investimento. Quindi, state con le mani in mano e inviate denaro ogni mese.

Gli investitori che sono già finanziariamente indipendenti continuano a fare la stessa cosa. Conoscono il loro livello di rischio accettabile e regolano la loro strategia di conseguenza. Al momento, sembra che anche gli asset in USD più conservativi, come i titoli di Stato USA a 2 anni, comincino ad avere senso per molti. Ma si tratta di una normale ciclicità.

Allo stesso tempo, questi investitori si rendono conto che le valutazioni di alcune società che hanno sempre apprezzato, ma che ritenevano costose, stanno raggiungendo livelli tali da giustificare l'acquisto. Perciò compreranno a livelli ben definiti di titoli accuratamente selezionati e seguiti da tempo.

Oggi molti esperti, guidati da investitori come Michael Burry, sostengono che il peggio deve ancora venire. Secondo lei, vale la pena di aspettare con un mucchio di soldi un calo gigantesco o è necessario acquistare regolarmente indipendentemente da ciò che dicono gli assi dell'investimento mondiale?

Concordo con l'opinione che i prossimi due trimestri offriranno grandi opportunità di acquisto. Per questo motivo, in estate ho venduto l'intero portafoglio statunitense, ad eccezione di Tesla, e sto aspettando di riacquistare i miei beniamini, comprese società come Apple, Amazon, Alphabet e Microsoft. Tuttavia, ci sono aziende per le quali mi sono sbagliato (Palantir), o il cui potenziale si è esaurito (Ferrari), o la cui situazione commerciale è cambiata (Teladoc) che non comprerò. Si tratta ovviamente di una strategia ad alto rischio, che per me aveva ancora una componente fiscale e che non consiglierei a NESSUNO al di fuori della comunità professionale.

E la Cina? Anche lì l'economia non è in buone condizioni e aziende come Alibaba e Tencent stanno rallentando la loro crescita. Investirebbe oggi in aziende cinesi?

Fondamentalmente non investo in Cina; l'eccezione è stata NIO, su cui potrei tornare l'anno prossimo, a seconda della loro situazione in Europa.

E il suo punto di vista sulla mobilità elettrica? È il futuro? Le aspettative dei politici si realizzeranno?

L'elettromobilità è vincente nella mobilità personale. Nulla può più minacciarlo. L'idrogeno ha senso nel trasporto di massa e di merci, ma la mobilità personale è elettrica. Le tendenze e le fluttuazioni a breve termine sono irrilevanti e tutte le obiezioni si basano sullo stato di "oggi". Certo, oggi non possiamo sostituire 6 milioni di autovetture nella Repubblica Ceca con veicoli elettrici, ma non è questo il punto. Arriveremo senza dubbio al 2050 e non si potrà più tornare indietro. Questo è un argomento importante e non voglio scriverlo tutto. In futuro potremo parlarne, se vorrai scriverlo allora :-).

Conclusione

Di nuovo, prima di tutto, grazie per l'intervista e per l'opportunità di avere i commenti di Radovan Vávra oggi. Sono assolutamente convinto che sia una figura importante nel mondo degli investimenti, in quanto credo che abbia portato il concetto di investimento a una percezione più ampia di persone attraverso le sue interviste e le sue opinioni. Da un lato, mi ha sorpreso il fatto che il signor Vávra detenga attualmente solo un'azione, ma dall'altro lo capisco e lo rispetto pienamente. Non sono affatto sorpreso dalla mobilità elettrica, anzi, sono contento che creda ancora nel futuro con la stessa forza con cui ci credo io.

Le osservazioni più interessanti:

  1. L'andamento dell'SP500 entro la fine dell'anno non deve influire sulla vostra disciplina e strategia d'investimento. Quindi il punto fondamentale è stare con le mani in mano e inviare denaro ogni mese.
  2. In estate ho venduto l'intero portafoglio statunitense, ad eccezione di Tesla, e sto aspettando di riacquistare i miei beniamini, tra cui società come Apple, Amazon, Alphabet e Microsoft.
  3. La mobilità elettrica è vincente nel settore della mobilità personale. Nulla può più minacciarlo. L'idrogeno ha senso nel trasporto di massa e di merci, ma la mobilità personale è elettrica.

Per altri articoli e informazioni così interessanti, tenete d'occhio Bulios e naturalmente Radovan Vávra, che ha contribuito con il suo punto di vista.

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.