S&P 500 ^GSPC 5,306.04 +0.02%
Nvidia NVDA $1,140.59 +7.13%
Tesla TSLA $176.75 -1.39%
Alphabet GOOG $178.02 +0.96%
Amazon AMZN $182.15 +0.77%
Meta META $479.92 +0.36%
Microsoft MSFT $430.32 +0.04%
Apple AAPL $189.99 +0.01%

È stato il peggior settembre per le azioni dal 2002. Cosa ci dicono le statistiche sulla performance storica delle…

Filipo Maritinelli
9. 10. 2022
4 min read

Settembre è storicamente il mese peggiore dell'anno per le azioni e quest'anno si è rivelato vero. È probabile che gli investitori si ricordino di settembre, ma non in senso positivo. Questo significa che il mercato azionario continuerà a perdere denaro nei prossimi mesi? Non necessariamente. Ecco cosa dovrebbero sapere gli investitori sulla performance storica dei titoli in ottobre.

Dopo un settembre perdente, quali sono i ritorni da aspettarsi in ottobre?

Il calo di venerdì 30 settembre ha lasciato all'S&P 500 $^GSPC+0.0% e al Dow Jones Industrial Average $^DJI-0.6% le maggiori perdite mensili dal marzo 2020. Per entrambi gli indici si è trattato della peggiore performance di settembre dal 2002. Gli investitori che hanno un'inclinazione stagionale potrebbero essere preoccupati di ciò che questo significa per il mese di ottobre. Per questo motivo, diamo un'occhiata all'andamento storico dei titoli azionari in questo mese, dopo un settembre particolarmente brutale.

Ma prima, un breve riepilogo di come si è svolto il mese appena concluso. L'S&P 500 è sceso del 9,34%, il Dow DJIA dell'8,84% e il Nasdaq Composite del 10,5%. Il crollo del Nasdaq ha segnato la peggiore performance di settembre dal 2008.

Escludendo il mese in corso, l'indice S&P 500 ha registrato un calo del 7% o più a settembre per 11 volte, sulla base dei dati del 1928. Il Dow ha subito un calo del 7% o più a settembre per 13 volte, sulla base dei dati del 1928. Il Nasdaq Composite ha subito un calo del 9% o più a settembre per sei volte dal 1986. L'S&P 500 è salito in media dello 0,53% in ottobre dopo un calo del 7% o più in settembre. Questo dato è migliore rispetto alla media di tutti i mesi di ottobre, pari allo 0,47%, e alla mediana dell'1,03%. Il mese di ottobre è positivo negli anni successivi alla grande perdita di settembre per il 54,55% delle volte, contro il 57,45% di tutti gli ottobre (vedi tabella sotto).

Rendimenti storici dell 'indice S&P 500 nel mese di ottobre

Tuttavia, i modelli stagionali sono solo indicativi. Negli ultimi 17 mercati orso (o quasi), le azioni hanno toccato il fondo sei volte in ottobre. Potrebbe accadere di nuovo? Molti strateghi sono scettici sulla reputazione di ottobre come "killer degli orsi". Secondo i due esperti, il contesto macroeconomico, dominato dall'aggressivo inasprimento della politica monetaria da parte delle banche centrali nel tentativo di contenere l'inflazione, sarà probabilmente oscurato da fattori stagionali favorevoli. Il mese di ottobre è anche associato a cali storici del mercato, tra cui quelli del 1987 e del 1929. L'indice S&P 500 è sceso di quasi il 17% nell'ottobre 2008, dopo un calo del 9,1% a settembre a causa del crollo di Lehman Brothers.

Il Dow ha registrato un calo medio dell'1,51% in ottobre, dopo un calo del 7% o più in settembre. Questo dato si confronta con un guadagno medio dello 0,37% per tutti i mesi di ottobre e con un guadagno medio dello 0,79%. L'indice S&P 500 è salito per il 46,15% del tempo in ottobre, dopo un calo del 7% o più in settembre, contro un aumento del 57,6% del tempo per tutti i mesi di ottobre (vedi tabella sotto).

Rendimenti storici dell 'indice DJIA nel mese di ottobre

Ecco i numeri del Nasdaq a ottobre, dopo un calo del 9% o più a settembre:

Rendimenti storici dell'indice Nasdaq nel mese di ottobre

Dal 1950, settembre è stato il mese peggiore dell'anno per il Dow Jones Industrial Average, l'S&P 500 e il Russell 1000 e il peggiore per il Nasdaq Composite dal 1971 e per il Russell 2000 a piccola capitalizzazione dal 1979, secondo lo Stock Trader's Almanac. Sebbene la valutazione complessiva di settembre sia leggermente migliorata nel medio termine dal 1950, le perdite medie si stanno ampliando per il DJIA (-0,8%), il Nasdaq (-0,8%), il Russell 1000 (-1,0%) e il Russell 2000 (-0,8%). La perdita media di settembre dello S&P 500 migliora leggermente da -0,5% a -0,4% nel medio termine .

DISCLAIMER: Tutte le informazioni presentate in questa sede hanno uno scopo puramente informativo e non costituiscono in alcun modo una raccomandazione di investimento. Fate sempre la vostra analisi. Per questo articolo ho utilizzato principalmente il portale Marketwatch come fonte.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.