S&P 500 ^GSPC 5,304.72 +0.70%
Tesla TSLA $179.24 +3.17%
Meta META $478.22 +2.67%
Nvidia NVDA $1,064.69 +2.57%
Apple AAPL $189.98 +1.66%
Microsoft MSFT $430.16 +0.74%
Alphabet GOOG $176.33 +0.73%
Amazon AMZN $180.75 -0.17%

L'amministratore delegato della Coca-Cola ha acquistato un'enorme quantità di azioni. Dovremmo?

Filipo Maritinelli
19. 11. 2022
4 min read

Uno dei direttori di Coca-Cola ha recentemente acquistato un grosso blocco di azioni KO sul mercato aperto. Questi acquisti di insider possono fornire preziosi segnali di trading. Gli insider vendono le azioni della società per diversi motivi. Ma comprano azioni per un solo motivo: si aspettano che crescano.

La Coca-Cola

Acquisti del CEO di Coca-Cola

I dati mostrano che il 28 ottobre il membro del consiglio di amministrazione Herb Allen ha acquistato 33.200 azioni di Coca-Cola $KO-0.1% per la sua società, Allen & Company, al prezzo di 60,18 dollari per azione. L'operazione gli è costata circa 2,0 milioni di dollari e ha portato il totale delle sue partecipazioni dirette e indirette a 261.664 azioni.

Dal 2002 Allen è presidente di Allen & Company, una società di private investment banking con sede a New York. Prima di Allen & Company, ha ricoperto posizioni presso T. Rowe Price e Botts & Co. Ltd. L'aspetto saliente è che questa operazione ha aumentato la partecipazione di Allen & Company in Coca-Cola di circa il 50%. Ciò suggerisce che Allen è abbastanza fiducioso che il titolo salirà.

Aumento delle previsioni per l'intero anno

Coca-Cola ha recentemente registrato solidi risultati nel terzo trimestre.

Nel periodo, il fatturato netto è aumentato del 10% rispetto all'anno precedente, raggiungendo gli 11,1 miliardi di dollari (contro le previsioni degli analisti di 10,52 miliardi di dollari), con un aumento del 16% del fatturato organico (non GAAP). Nel frattempo, l'utile per azione non-GAAP rettificato è salito del 7% a 0,69 dollari, superando nettamente le previsioni di consenso di 0,64 dollari. Il margine operativo comparabile (non-GAAP) è stato del 29,5% rispetto al 30,0% dell'anno precedente.

"Lanostra attività è resistente in un ambiente operativo e macroeconomico dinamico. Stiamo investendo nel nostro solido portafoglio di marchi, che è la pietra miliare della nostra capacità di fornire valore a lungo termine ai nostri azionisti", ha dichiarato James Quincey, Presidente e CEO.

Sulla base di questa performance, l'azienda ha alzato le stime di fatturato e di utili per il 2022, prevedendo ora una crescita dei ricavi del 14-15% rispetto alla precedente guidance del 12-13% e una crescita degli EPS del 6-7% rispetto alla precedente guidance del 5-6%.

Rendimento da dividendo convincente

LaCoca-Cola offre agli investitori a reddito un dividend yield del 2,87%, molto più alto dell'1,64% dell'indice S&P 500. La società dovrebbe inoltre garantire una solida crescita dei dividendi nei prossimi anni. Questo perché il dividend payout ratio di Coca-Cola sarà pari a circa il 71% nel 2022, lasciando così fondi per la crescita dell'azienda e la riduzione del debito. Pertanto, si prevede che il dividendo della società crescerà in linea con gli utili in futuro.

Valutazioni degli analisti

La previsione è stata elaborata sulla base di 14 analisti di Wall Street che hanno offerto obiettivi di prezzo a 12 mesi per Coca-Cola negli ultimi tre mesi. L'obiettivo di prezzo medio è di 66,29 dollari con una previsione alta di 76,00 dollari e una bassa di 59,00 dollari. L'obiettivo di prezzo medio rappresenta una variazione dell'8,11% rispetto all'ultimo prezzo di 61,32 dollari.

Previsione e obiettivo di prezzo del titolo Coca-Cola

Elevata valutazione del titolo KO

Il rapporto prezzo-utili (P/E) a termine di Coca-Cola, pari a 24,31, è superiore del 31,07% al rapporto P/E a termine del settore. Dato che la società ha registrato una crescita costante ed è un re dei dividendi, probabilmente merita un multiplo di valutazione più elevato da parte del mercato.

Tuttavia, ritengo che le azioni KO siano costose. Coca-Cola ha ampiamente esaurito il suo potenziale di crescita organica come azienda a valore, la sua linea di prodotti è già molto ampia e secondo varie stime la sua quota di mercato delle bevande analcoliche negli Stati Uniti è superiore al 40%. Prevediamo che la situazione in altre regioni sia simile, rendendo piuttosto difficile per l'azienda crescere al di sopra del ritmo del mercato. Da questo punto di vista, un rapporto prezzo/utile di quasi 27 è davvero molto elevato e non tiene conto di un possibile indebolimento delle prospettive economiche. Pertanto, nonostante la posizione relativamente difensiva e l'esposizione diversificata al mercato, ritengo che il titolo Coca-Cola sia attualmente troppo caro.

Conclusione

La Coca-Cola è una di quelle aziende che difficilmente faranno arricchire qualcuno in tempi brevi. Il prezzo delle azioni di Coca-Cola non è assolutamente un affare a questi livelli, ma è improbabile che un'azienda di tale qualità, che è anche gestita in modo estremamente efficiente, venga scambiata a breve a prezzi scontati. Anche i timori di inflazione sono in gran parte esagerati, in quanto Coca-Cola è una delle aziende di beni di consumo in posizione migliore per far fronte all'aumento dei costi delle materie prime.

DISCLAIMER: Tutte le informazioni contenute nel presente documento hanno uno scopo puramente informativo e non costituiscono in alcun modo una raccomandazione di investimento. Fate sempre la vostra analisi.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.