Filipo Maritinelli

Diverse influenze e circostanze avverse stanno attualmente affliggendo i mercati e gli investitori. Purtroppo anche due grandi nomi di Wall Street non hanno buone notizie per noi. Credono addirittura che ci stiamo dirigendo verso una piccola apocalisse del mercato che supererà quella del 1929.

Né Burry né Druckenmiller vedono la situazione come fondamentalmente positiva

"Molto probabilmente la situazione sarà significativamente peggiore di quella che abbiamo conosciuto nella storia". Stanley Druckenmiller, il leggendario investitore, lo dice da tempo.

Ho anche scritto della sua posizione a lungo termine sulle azioni della Fed e sui mercati qui: Avviso urgente da parte di un famoso miliardario e manager. Perché crede che i mercati cadranno presto in ginocchio?

A lui si aggiunge un nome ancora più importante: Michael Burry. Quando si sente un avvertimento così grande e spaventoso, la prima domanda da porsi è: da chi proviene? La persona che lancia l'avvertimento è affidabile?

Sì, Burry dovrebbe essere preso sul serio, nonostante alcune delle sue recenti azioni e atteggiamenti. È stato uno dei primi ad accorgersi della bolla immobiliare statunitense nel 2008. Inoltre, ha guadagnato 100 milioni di dollari per sé e 700 milioni di dollari per i suoi investitori. La maggior parte delle persone lo conosce per il fatto che è stato girato un film proprio su questa situazione.

https://www.youtube.com/watch?v=azk4DciTzng

Burry è stato solo fortunato nel 2008? Probabilmente no. Ha anche ottenuto enormi profitti durante lo scoppio della bolla delle dot-com. Il fondo di Burry ha guadagnato l'80% nel 2001 e nel 2002, mentre l'indice S&P 500 è sceso del 32%.

E non gli piace la situazione attuale. Ha una spiegazione e un motivo chiari. Come sapete, nel 2020 e nel 2021 il governo ha fatto una pioggia di contanti gratuiti per la popolazione, inviando più di 5.000 dollari a decine di milioni di conti bancari. Ha anche tagliato i tassi di interesse a zero. Secondo Burry, queste mosse senza precedenti hanno deformato i mercati e gonfiato la madre di tutte le bolle, che ha appena iniziato a scoppiare. Il MOAC - Mother Of All Crashes - preferito da Burry.

Dal picco dell'anno scorso, l'S&P è crollato fino al 27%. Se siamo davvero di fronte alla madre di tutti i crolli, le perdite totali potrebbero avvicinarsi al 55%, come nel 2008 . Ciò porterebbe l'S&P 500 a circa 2.150, il 43% in meno dei livelli attuali.

La maggior parte delle persone non è davvero preparata a questo

Ma Burry è noto per le sue opinioni aggressivamente pessimistiche, quindi è un po' inquietante che un altro investitore molto intelligente e molto credibile abbia pensieri simili:

Stanley Druckenmiller afferma che oggi possedere azioni "non ha molto senso...". E questa è un'opinione che va presa molto sul serio. Di fatto, è considerato uno dei cinque migliori investitori di tutti i tempi.

È un tipo riservato e rilascia raramente interviste. Ma il suo curriculum è sorprendente. Dal 1980 al 2010, ha registrato un rendimento medio annuo del 30%. E Druck non ha mai perso un anno... mai!

https://www.youtube.com/watch?v=KeNs7NkMjYk

Ha anche realizzato un profitto nel 2001 durante il crollo delle dot-com. E nel 2008 avrebbe guadagnato 260 milioni di dollari, mentre la maggior parte degli investitori ha perso denaro.

Ma ultimamente ripete e avverte in continuazione che la situazione non è affatto buona e che i problemi stanno arrivando. Druck è preoccupato per lo stesso motivo di Burry. In breve, sostiene che i bassi tassi d'interesse e la politica monetaria allentata sono stati i fattori trainanti del mercato toro di lungo periodo dal 2011 al 2021, che si è concluso all'inizio di quest'anno.

I tassi sono stati mantenuti bassi per molto tempo. Secondo Bury e Druckenmiller, questa è una delle cause principali dei problemi attuali. Fonte

Ora la Fed sta aumentando i tassi di interesse al ritmo più veloce della storia.

"Tutti questi fattori che stanno causando il mercato toro non solo si stanno fermando, ma si stanno invertendo, ognuno di essi. Di conseguenza, è molto probabile che il mercato azionario rimanga a zero per il prossimo decennio", ha dichiarato Druckenmiller.

Cosa ne pensate? Hanno ragione questi due grandi investitori o il toro si sveglierà di nuovo e continuerà la sua corsa al rialzo?

Se vi piacciono i miei articoli e le mie interviste, sentitevi liberi di seguirmi. Grazie! 🔥

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una mia sintesi e di un'analisi basata su dati provenienti da internet e da altre fonti. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente? Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.
Sponsored by @fintree Advertisement
Discussion
No comments yet