Vale la pena comprare Alphabet prima del frazionamento azionario?

Le azioni di Alphabet si sono avvicinate a nuovi massimi dopo un periodo di forte crescita delle entrate nel quarto trimestre del 2021. Ora, inoltre, la società ha annunciato che condurrà un frazionamento azionario 20:1. Questa è una buona notizia per gli investitori al dettaglio - renderà il titolo molto più accessibile. Se gli azionisti approveranno la mossa, Alphabet emetterà 19 azioni aggiuntive per ogni azione posseduta. Vale la pena comprarlo prima di questo cambiamento?

Google Docks. Fonte

L'ultima volta che Alphabet ha diviso le sue azioni è stato nel 2014. Anche se lo split sconterà significativamente il prezzo delle azioni di Alphabet di 3.000 dollari, il frazionamento azionario non ha molta importanza.

Ifrazionamenti azionari non sono soldi gratis. Mentre si ottengono più azioni, il prezzo delle azioni scende proporzionalmente, quindi il valore complessivo del vostro investimento rimane lo stesso.

Labuona notizia è che Alphabet sembra sottovalutata ai livelli di prezzo attuali e potrebbe andare più in alto nel 2022 e oltre. L'impegno dei creatori con YouTube sta crescendo rapidamente, e l'investimento di Alphabet nell'intelligenza artificiale (AI) dovrebbe rendere la ricerca di Google più intelligente nel lungo periodo nel fornire risultati pertinenti ai singoli utenti e agli inserzionisti.

L'intelligenza artificiale al centro di Google

YouTube è diventato immensamente più prezioso per Alphabet durante la pandemia. In particolare su iPhone e iPad di Apple $AAPL+2.9%, gli utenti attivi mensili(MAU) di YouTube sono quasi raddoppiati a 844 milioni dall'inizio del 2020, secondo Statista.

Google, YouTube, Gmail, Maps e altri servizi sono utilizzati da milioni di persone ogni giorno. L'alto volume di traffico guida le entrate pubblicitarie di Alphabet, che hanno raggiunto 61 miliardi di dollari nel quarto trimestre, in crescita del 32% rispetto al trimestre precedente.

I servizi di Google hanno generato un profitto operativo di quasi 26 miliardi di dollari su un fatturato di 65 miliardi di dollari lo scorso trimestre. Alphabet sta reinvestendo questi profitti nell'intelligenza artificiale, che rende i suoi servizi più utili agli utenti che cercano informazioni. Aiuta anche le aziende a gestire le loro campagne pubblicitarie, come ha detto Philipp Schindler, Chief Commercial Officer di Alphabet, durante la chiamata ai guadagni:

"Stiamo usando più AI per aiutare gli inserzionisti a misurare i loro risultati e a fare offerte intelligenti per i servizi"

La pubblicità guidata dall'intelligenza artificiale sta aiutando Google e YouTube a performare meglio di altre piattaforme dipendenti dalla pubblicità. Per esempio, il proprietario di Facebook, Meta Platforms $FB+0.5%, si aspetta entrate pubblicitarie più deboli a breve termine. Cita le preoccupazioni per l'economia che stanno portando alcuni inserzionisti a tagliare i budget pubblicitari.

Meta incolpa anche"l'aumento della concorrenza per il tempo delle persone", che è colpa di YouTube. Le entrate pubblicitarie di YouTube sono aumentate del 25% nel trimestre a 8,6 miliardi di dollari. Sempre più persone vanno su YouTube per guardare recensioni di prodotti, tutorial di trucco, videogiochi, animali domestici divertenti, ecc. Due milioni di creatori usano YouTube per monetizzare i loro contenuti video. Si stima che questo ecosistema creativo abbia contribuito per 20miliardi di dollariall'economia statunitense nel 2020.

Un solido investimento a lungo termine

Nel 2021, l'utile netto della società è quasi raddoppiato a 76 miliardi di dollari. Di conseguenza, il rapporto prezzo-utile delle azioni è sceso da più di 30 un anno fa a solo circa 25 attualmente, che sembra attraente date le aspettative di crescita futura. Gli analisti si aspettano che i guadagni di Alphabet crescano ad un tasso annuale del 27% nei prossimi cinque anni.

Lo sviluppo previsto da Google secondo CNN Money. Fonte

L'enorme redditività di Alphabet gli dà un sacco di soldi per migliorare i servizi esistenti per renderli ancora più user-friendly. Questo ciclo di investimenti e crescita dovrebbe dare agli investitori fiducia nel futuro dell'azienda.

I frazionamenti azionari possono essere meno importanti oggi che, diciamo, 10 anni fa, a causa della disponibilità di azioni frazionate presso alcuni broker. Ma uno split potrebbe certamente portare ad una maggiore domanda di azioni da parte di coloro che possono comprare solo azioni intere. Indipendentemente dall'impatto che lo split avrà sul prezzo delle azioni a breve termine, gli investitori dovrebbero sicuramente considerare di investire in Alphabet. Con un marchio così forte e un business altamente redditizio, questo è un titolo che gli investitori possono costruire un portafoglio intorno.

Un'analisi di due titoli gravemente sottovalutati che possono portarvi un apprezzamento massiccio

Questa non è una raccomandazione di investimento. Questa è puramente la mia opinione basata sull'analisi di John Ballard.


No comments yet
Timeline Tracker Overview