S&P 500 ^GSPC
5,078.17
+0.17%
Meta META
$487.05
+1.10%
Alphabet GOOG
$140.10
+0.97%
Apple AAPL
$182.63
+0.81%
Amazon AMZN
$173.54
-0.68%
Nvidia NVDA
$787.01
-0.49%
Tesla TSLA
$199.73
+0.17%
Microsoft MSFT
$407.48
-0.01%

La Russia vieta l'esportazione di 200 materie prime come ritorsione contro le sanzioni occidentali, è in arrivo un…

"Queste misure sono una risposta logica alle misure imposte contro la Russia e mirano a garantire il funzionamento continuo dei settori chiave dell'economia", ha detto il ministero dell'economia.

La Russia risponde alle sanzioni occidentali

La Russia giovedì ha cercato di vendicarsi delle sanzioni occidentali imposte in relazione alla sua invasione dell'Ucraina, vietando le esportazioni di alcuni beni e prodotti agricoli.

Lalista include "attrezzature tecnologiche, di telecomunicazione e mediche, veicoli, macchine agricole, attrezzature elettriche, così come vagoni ferroviari e locomotive, contenitori, turbine, macchine per il taglio dei metalli e delle pietre, display video, proiettori, console e quadri elettrici ",ha detto il governo, e il divieto si applica fino alla fine del 2022. Non si è parlato di vietare l'esportazione di prodotti energetici.

Le esportazioni di queste merci sono state sospese verso tutti i paesi tranne gli stati membri dell'Unione Economica Eurasiatica (EAEU), l'Abkhazia e l'Ossezia del Sud. Diversi tipi di legname e prodotti correlati saranno anche vietati dall'esportazione verso "gli stati che intraprendono azioni ostili contro la Russia in conformità con la lista approvata".

Altre misure potrebbero includere la limitazione delle navi straniere dall'entrare nei porti russi e permettere alle compagnie aeree russe di registrare gli aerei affittati da aziende occidentali come loro proprietà, ha detto il governo.

L'agenzia di stampa Interfax ha citato una fonte che ha familiarità con la legislazione pendente, dicendo che la Russia potrebbe temporaneamente vietare le esportazioni di grano al gruppo di paesi ex sovietici che fanno parte dell'Unione Economica Eurasiatica (UEE), così come le esportazioni di zucchero fuori dal paese dal 15 marzo al 31 agosto.

Le misure arrivano dopo le sanzioni occidentali in risposta all'invasione russa dell'Ucraina, che minacciano di paralizzare l'economia russa dipendente dall'energia. Le aziende occidentali si sono ritirate in massa dalla Russia quando gli Stati Uniti, l'Unione europea e la Gran Bretagna hanno imposto sanzioni volte a limitare l'accesso di Mosca ai finanziamenti.

In risposta, una commissione governativa mercoledì ha approvato il primo passo verso la nazionalizzazione dei beni delle imprese straniere che lasciano il paese.

Ho scritto di più su queste sanzioni nel mio articolo, Is a world commodity market earthquake coming?

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet