S&P 500 ^GSPC
5,069.82
-0.16%
Alphabet GOOG
$137.43
-1.91%
Nvidia NVDA
$776.63
-1.32%
Tesla TSLA
$202.04
+1.16%
Apple AAPL
$181.42
-0.66%
Meta META
$484.02
-0.62%
Amazon AMZN
$173.16
-0.22%
Microsoft MSFT
$407.72
+0.06%

La crisi dei chip si aggrava, l'Ucraina segnala la sospensione fino al 50% delle esportazioni di neon necessarie per la…

I due principali fornitori di neon dell'Ucraina, che rappresentano circa la metà della fornitura globale di questa importante materia prima per la produzione di chip, hanno interrotto le operazioni mentre Mosca ha intensificato il suo attacco al paese. Chi sarà probabilmente colpito più duramente da questa crisi, e quali sono le implicazioni per le singole aziende? È il momento di ripensare la strategia?

La crisi della carenza di chip potrebbe diventare enorme

Circa il 45% al 54% del neon mondiale, che è importante per i laser utilizzati per fare i chip, proviene da due società ucraine, Ingas e Cryoin.

L'arresto della produzione getta un'ombra sulla produzione globale di chip, che è già a corto di scorte in quanto la pandemia di coronavirus ha aumentato la domanda di telefoni cellulari, computer portatili e, più tardi, automobili. La carenza di chip ha già costretto alcune aziende che ne hanno bisogno a tagliare la produzione.

Prima dell'invasione russa dell'Ucraina, Ingas produceva da 15.000 a 20.000 metri cubi di neon al mese per clienti di Taiwan, Corea, Cina, Stati Uniti e Germania. Circa il 75% era destinato all'industria dei chip.

Chi potrebbe essere più colpito?

1. Auto EV

Le scorte di Neon per la produzione di chip dovrebbero durare al massimo fino a maggio

Al primo posto, sono gli EV, che hanno perso una media di 4,5 trilioni di vendite durante la prima fase dell'interruzione globale dei chip. La carenza di chip sta facendo salire i costi di produzione, rallentando la produzione e, cosa più importante, la capacità di produzione potrebbe essere limitata molto più di quanto non lo fosse.

L'industria automobilistica ha perso 110 miliardi di dollari di entrate quest'anno a causa della carenza di chip. Ulteriori sospensioni delle forniture potrebbero far salire i costi per le aziende e quindi titoli come $TSLA+1.2%, $NIO-6.0%, $F+2.5%, $LCID+1.9% potrebbero vedere un altro crollo significativo, trascinando gli investitori giù con loro.

Quindi la volatilità del mercato in EVs potrebbe essere intensificata molto di più, naturalmente per l'investitore giusto ci sarà una nuova opportunità di comprare azioni in calo. La prima ondata di guasti ai chip ha causato un aumento dei costi per le aziende, soprattutto, sono stati registrati fermi di produzione fino a 4 milioni di auto presso le principali case automobilistiche, la prossima crisi potrebbe far raddoppiare questo numero.

2.Un altro settore interessato - Produzione elettronica

$AAPL-0.7%produce i propri chip e non li fornisce a nessun altro

Apple $AAPL-0.7% ha avuto problemi di carenza di chip l'anno scorso, ritardando il lancio del nuovo iPhone 12 di due mesi a causa di ciò. Lo stesso vale per Samsung $005930.KS, che ancora una volta ha ritardato il lancio di un nuovo telefono nonostante sia il secondo più grande produttore di chip al mondo. Anche Sony $SONY-0.8% ha dovuto ritardare alcune spedizioni a causa della carenza di chip. Quest'ultima, a sua volta, non è riuscita a raggiungere gli obiettivi di vendita che aveva fissato con la console PS5.

Alla fine, questo potrebbe avvantaggiare le aziende di chip, alla fine dovrebbe significare una grande espansione della produzione da parte dei giganti dei chip, che potrebbero beneficiare a lungo termine, dato che possono chiedere prezzi più alti per i chip.

Così, i più grandi giganti della produzione di chip non avranno un problema di redditività, i giocatori più forti nella produzione di chip includono $NVDA-1.3%, $AMD-0.8%, $005930.KS, $INTC-1.7% e $TSM-0.9%. L'ultima società menzionata $TSM-0.9% può tuttavia essere nelle prime fasi di una crisi, poiché la speculazione continua su un possibile conflitto Cina vs Taiwan, dove la società ha sede.

Infine, l'Ucraina riferisce che questo potrebbe non essere un problema se più catene di esportazione di Neon sono stabilite in tutto il mondo. In sostanza, questo è anche abbastanza realistico e utile per il settore dei chip, l'unica fregatura è nascosta nel fatto che ci vogliono 1-2 anni in media per mettere in piedi una tale operazione.

  • Queste informazioni saranno indicative della vostra strategia?
  • Ha intenzione di concentrarsi su questo problema?
  • Questa situazione creerà prezzi più interessanti per l'industria elettronica, tecnologica e automobilistica?

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

No comments yet