La recessione potrebbe non esserci. Con un po' di fortuna, ne rideremo tra qualche mese, dice Jamie Dimon.

Nessuno sa cosa succederà. La paura di una recessione si è forse un po' attenuata, ma in generale questa opinione persiste. Ma Jamie Dimon è davvero positivo e fiducioso che usciremo bene da questa situazione. Perché?

Jamie Dimon è positivo sugli sviluppi

Prevedere l'economia non è facile nel contesto attuale, ma il presidente e amministratore delegato di JPMorgan $JPM+0.4% Jamie Dimon vede spazio per l'ottimismo.

Dimon ha notato che i consumatori hanno soldi e li spendono. I posti di lavoro sono abbondanti. I salari sono in aumento. I valori delle case sono in calo. Sono tutte buone notizie e la più grande banca del Paese le osserva con attenzione ogni giorno. Ma nonostante ciò, i mercati restano incerti.

In prospettiva, Dimon ipotizza che la Federal Reserve attui una politica monetaria di inasprimento quantitativo che riduca il ritmo di reinvestimento dei rendimenti del Tesoro. I tassi di interesse e l'inflazione sono già in aumento. La guerra in Ucraina sta influenzando il commercio di petrolio e gas.

I rialzi dei tassi sono davvero estremi. Fonte:

"Quando si guarda all'economia, bisogna considerare l'impatto di queste altre cose. E nessuno lo sa davvero", ha detto Dimon. "Ma direi di essere un po' cauti. Non credo che si debba prevedere che sarà terribile. Potrebbe andare tutto bene. Forse non lo sarà. ... Direi che c'è al massimo un 30% di possibilità di un atterraggio duro. Ma al momento va bene così".

Ma questa visione contrasta con le osservazioni di Dimon di dicembre, quando ha detto che l'inflazione più alta stava riducendo la ricchezza dei consumatori, portando a una recessione quest'anno.

E lo proietta nel suo lavoro, l'espansione e lo sviluppo di JPMorgan.

https://www.youtube.com/watch?v=R0uGgLIm12A

"Si guarda quartiere per quartiere, strada per strada e filiale per filiale", ha detto Dimon. "La scelta del luogo in cui collocarle è molto sofisticata. Quante persone passano in auto, quante persone vivono lì, quante piccole imprese ci sono". E tutto ciò è ulteriormente influenzato dall'arrivo o meno di una recessione.

L'inflazione è fuori controllo

Dimon ritiene che ci sia una buona possibilità che le prospettive negative si attenuino. Ciononostante, critica il comportamento della Fed.

"Ho tutto il rispetto per il presidente della Fed Jerome Powell, ma il fatto è che abbiamo perso un po' il controllo dell'inflazione", ha dichiarato Dimon in un'intervista.

I commenti di Dimon sono ormai datati e sono stati fatti un giorno dopo che la Fed ha pubblicato i verbali della riunione del 31 gennaio-1 febbraio, che hanno mostrato che i suoi membri rimangono impegnati a combattere l'inflazione persistente.

L'inflazione è in calo

"I partecipanti hanno notato che i dati sull'inflazione raccolti negli ultimi tre mesi hanno mostrato un'apprezzabile riduzione del tasso mensile di aumento dei prezzi, ma hanno sottolineato che sarebbero state necessarie altre prove di progresso per essere certi che l'inflazione fosse sulla strada di un calo sostenuto", si legge nel verbale.

Lo stesso Dimon ha dichiarato di aspettarsi che i tassi di interesse possano rimanere più alti ancora a lungo, poiché la banca centrale potrebbe impiegare del tempo per raggiungere il suo obiettivo di inflazione del 2%.

Tuttavia, l'amministratore delegato di JPMorgan ha dichiarato di non essere intenzionato ad avviare un piano di emergenza in caso di recessione.

Disclaimer: questa non è assolutamente una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview