2 azioni a dividendo meno conosciute che potrete tenere per sempre

I titoli a dividendo sono molto popolari tra gli investitori. Soprattutto quando l'economia attraversa momenti difficili. Ed è proprio quello che stiamo vivendo ora. In queste situazioni, è ancora più importante che un titolo a dividendo sia stabile. Ed è proprio questo l'aspetto che analizzeremo oggi.

I titoli a dividendo hanno buone probabilità di sovraperformare le altre classi di attività nel tempo

Naturalmente potrei scrivere qui di classici come $KO+0.0% o $JNJ-0.2%, ma trovo più interessante presentare società non così conosciute. Oggi ho scelto $DUK-0.8% e $MKC-1.2%

Duke Energy $DUK-0.8%

Analisi di Duke Energy

Duke Energy è una delle maggiori società energetiche quotate in borsa negli Stati Uniti.

Duke Energy è stata fondata nel 1904 da James Buchan Duke con il nome di Southern Power Company. Oggi ha sede a Charlotte, nella Carolina del Nord. L'azienda è cresciuta costantemente fino alla forma attuale, comprendendo un'ampia gamma di attività energetiche, tra cui la produzione, la distribuzione e la vendita di elettricità e gas naturale. Duke Energy è una delle maggiori società energetiche degli Stati Uniti, con una capitalizzazione di mercato di oltre 60 miliardi di dollari. L'azienda opera in tre segmenti principali:

  1. Energia elettrica: l'azienda genera e distribuisce elettricità a più di 7,9 milioni di clienti in sei Stati: North Carolina, South Carolina, Florida, Indiana, Ohio e Kentucky.
  2. Gas naturale: Duke Energy fornisce gas naturale a circa 1,6 milioni di clienti in cinque Stati.
  3. Servizi energetici: l'azienda fornisce soluzioni di infrastrutture energetiche, energia rinnovabile e altri servizi energetici.

Duke Energy è un'azienda con una solida performance finanziaria e solidi fondamentali. Nel 2020, la società ha raggiunto un fatturato totale di 23,9 miliardi di dollari e un utile netto di 1,5 miliardi di dollari. Nel lungo periodo, l'azienda ha registrato un aumento dei ricavi e degli utili, a testimonianza della sua capacità di generare valore per gli azionisti.

Duke Energy si concentra sulle seguenti priorità strategiche:

  1. Decarbonizzazione: l'azienda si impegna a ridurre le proprie emissioni di carbonio del 50% entro il 2030 e a raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050. L'azienda intende investire nelle energie rinnovabili, nell'ammodernamento della rete e in altre tecnologie a basse emissioni di carbonio.
  2. Potenziamento dell'infrastruttura: Duke Energy sta investendo nel potenziamento e nell'espansione della propria infrastruttura energetica per servire meglio i clienti, migliorare l'affidabilità della rete e adattarsi alle mutevoli condizioni di mercato.
  3. Attenzione al cliente: l'azienda si concentra sulla fornitura di un servizio clienti eccezionale per mantenere la propria competitività e rafforzare la propria posizione sul mercato.
  4. Innovazione: Duke Energy si sforza di essere leader nell'innovazione e nelle tendenze tecnologiche del settore energetico, il che include investimenti nella trasformazione digitale, nelle reti intelligenti e nel ruolo dell'energia.

L'azienda genera la maggior parte della sua energia da gas naturale, nucleare e carbone, e solo l'1,5% da fonti rinnovabili. L'energia rinnovabile non regolamentata è altamente competitiva e i suoi rendimenti sono spesso trascurabili. Duke sembra concentrarsi sui servizi regolamentati, il che la rende una utility noiosa, anche se stabile. Il titolo Duke viene scambiato a un multiplo più alto degli utili per azione stimati per il 2023 e ha un rendimento da dividendo del 4,24%.

McCormick $MKC-1.2%

McCormick & Company è un'azienda americana specializzata nella produzione e vendita di spezie, erbe aromatiche, salse e altri prodotti alimentari, fondata nel 1889 e con sede a Hunt Valley. McCormick & Company è uno dei maggiori produttori di spezie al mondo e ha sedi in 160 Paesi.

Con un fatturato annuo di oltre 5 miliardi di dollari, McCormick & Company è un'azienda stabile e redditizia, fortemente concentrata sullo sviluppo di nuovi prodotti e sull'espansione del proprio portafoglio commerciale. L'azienda investe anche in tecnologie innovative e nella digitalizzazione per facilitare la vendita e la distribuzione dei suoi prodotti. Nel 2021, l'azienda ha annunciato l'intenzione di acquisire Cholula, che rafforzerà la sua posizione nel mercato delle spezie e delle salse.

McCormick & Company dispone di ampie capacità produttive negli Stati Uniti, in Canada, Europa e Asia. L'azienda possiede e gestisce più di 50 impianti di produzione e impiega oltre 12.000 persone in tutto il mondo. L'azienda dispone inoltre di una vasta rete di distribuzione che consente una distribuzione rapida ed efficiente dei prodotti in tutto il mondo. McCormick & Company opera in un ambiente competitivo in cui è in concorrenza con altri produttori di spezie e prodotti alimentari. I maggiori concorrenti di McCormick sono Unilever, Nestlé, ConAgra Foods e Kraft Heinz.

Il mercato dei prodotti alimentari è sempre più influenzato dalle tendenze di un'alimentazione sana e dalla preferenza per i prodotti naturali e biologici. McCormick & Company cerca di rispondere a queste tendenze sviluppando nuovi prodotti e migliorandone la qualità.


Con un numero maggiore di consumatori che cucinano a casa e una crescente consapevolezza dei benefici delle spezie per la salute, Grand View Research è ottimista sul futuro del mercato globale. Ciò si riflette nelle previsioni dell'azienda, secondo cui il mercato globale delle spezie e dei condimenti crescerà a un tasso annuo composto del 5,6%, passando da 37,3 miliardi di dollari nel 2022 a 57,7 miliardi di dollari nel 2030. Alla luce di queste prospettive, gli analisti prevedono per McCormick una crescita annua degli utili del 5,1% nei prossimi cinque anni.

Il dividend yield della società, pari al 2%, è leggermente superiore al rendimento dell'indice S&P 500 (1,7%). E con un rapporto di distribuzione dei dividendi di poco inferiore al 55% per l'anno fiscale in corso, il dividendo non dovrebbe avere problemi a crescere ulteriormente.

E voi? Possedete una di queste società? O quali titoli a dividendo preferite?

Disclaimer: questa non è assolutamente una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview