S&P 500 ^GSPC 5,304.72 +0.70%
Tesla TSLA $179.24 +3.17%
Meta META $478.22 +2.67%
Nvidia NVDA $1,064.69 +2.57%
Apple AAPL $189.98 +1.66%
Microsoft MSFT $430.16 +0.74%
Alphabet GOOG $176.33 +0.73%
Amazon AMZN $180.75 -0.17%

Analisi di Philip Morris: un altro gigante del tabacco sul filo del rasoio?

Loreto Ricchetti
2. 4. 2023
5 min read

Philip Morris è uno dei maggiori produttori e distributori di prodotti del tabacco al mondo. L'azienda produce e vende sigarette, prodotti del tabacco senza fumo e nuovi prodotti del tabacco e della nicotina. È una grande azienda. Ma è anche un'ottima azione?

Una panoramica di base

Philip Morris International è uno dei maggiori produttori mondiali di prodotti del tabacco e i suoi marchi principali includono Marlboro, L&M e Parliament. Fondata nel 1847 negli Stati Uniti, la società si è separata dalla casa madre Altria nel 2008 per concentrarsi esclusivamente sui mercati internazionali.

PM sta cercando di diversificare il proprio portafoglio in nuovi segmenti, tra cui prodotti come le sigarette elettroniche e i prodotti a basso contenuto di nicotina. L'azienda sta inoltre investendo in ricerca e sviluppo in questo settore. Per quanto possa sembrare strano, PM si sforza anche di essere un'azienda socialmente responsabile e sostiene programmi come la lotta al fumo e la ricerca sulla salute. L'azienda investe anche nella sostenibilità e nella riduzione delle emissioni di gas serra.

Tuttavia, l'azienda deve ancora affrontare critiche per le sue pratiche commerciali che possono contribuire al deterioramento della salute umana e ai danni ambientali. In molti Paesi, inoltre, PM è soggetta a normative che limitano la vendita e la pubblicità dei prodotti del tabacco.

Il settore

L'industria del tabacco è storicamente un settore forte, con alti livelli di fedeltà dei clienti e flussi di cassa stabili. Tuttavia, negli ultimi anni, l'industria ha dovuto affrontare pressioni normative e legislative che hanno limitato la pubblicità, aumentato le tasse e introdotto vari metodi per scoraggiare i clienti dal fumare e dall'usare i prodotti del tabacco.

I principali concorrenti di Philip Morris $PM+0.3% nel mercato globale includono aziende come British American Tobacco $BTI-0.4%, Japan Tobacco International e Imperial Brands. Tutte queste aziende stanno cercando di diversificare il proprio portafoglio e di adattarsi all'evoluzione delle preferenze dei consumatori e delle normative.

Philip Morris International ha un fatturato stabile di circa 70-80 miliardi di dollari all'anno. Nonostante il calo delle vendite di sigarette tradizionali, l'azienda si sta espandendo con successo nel segmento del tabacco senza fumo e nei prodotti a nicotina alternativa come IQOS.

Il fatturato dell'azienda si aggira intorno agli 80-90 miliardi di dollari l'anno. Fonte

L'azienda ha una redditività stabile con margini EBITDA di circa il 40% e margini netti di circa il 25%. Queste cifre indicano che l'azienda è in grado di gestire efficacemente i propri costi e di mantenere un elevato livello di redditività. Philip Morris è nota per distribuire regolarmente dividendi interessanti, il che la rende interessante per gli investitori alla ricerca di un reddito regolare. Il rendimento da dividendo si aggira in genere intorno al 4-6%, un rendimento superiore alla media rispetto al mercato complessivo.

Il dividendo di PM è aumentato regolarmente. Fonte

Situazione attuale

Negli ultimi cento anni, le aziende produttrici di tabacco hanno guadagnato miliardi e miliardi di dollari vendendo un prodotto dannoso, costoso e maleodorante. Ora provate a pensare a quanti soldi potrebbero fare se lo stesso prodotto non avesse tutte queste caratteristiche negative. Ebbene, ciò sta diventando realtà, e più rapidamente del previsto.

Più passa il tempo, più il tabacco combustibile diventa socialmente inaccettabile, quindi non è un mercato sfruttabile a lungo termine. È necessario qualcosa di nuovo!

IQOS

Quando i prodotti che produci sono la prima causa di morte evitabile al mondo, probabilmente devi cambiare qualcosa, e Philip Morris lo ha fatto. Con il lancio di IQOS, le carte in tavola sono state completamente ribaltate, poiché questo prodotto risolve gran parte dei problemi associati al fumo. Non tutti, ovviamente, e non è ancora un prodotto salutare. È solo un po' meglio del fumo tradizionale.

Il vapore di tabacco prodotto da IQOS è composto per il 90% da acqua e glicerina e contiene in media il 95% in meno di sostanze chimiche nocive rispetto a una sigaretta. Naturalmente, questo non significa che non sia dannoso per la salute.

I clienti se ne accorgono e quindi acquistano e cambiano. In termini di redditività, i dati confermano la correttezza del piano di Philip Morris. I ricavi dei prodotti senza fumo sono in rapida crescita e riescono a compensare il calo del segmento del tabacco combustibile. Inoltre, con l'aumento della loro quota sul totale delle vendite, i margini del free cash flow stanno migliorando. Nel 2018, i prodotti senza fumo rappresenteranno il 12% delle vendite totali e il 32% nel 2022. L'aspetto positivo è che la concorrenza non sta affatto tenendo il passo. Il vantaggio su Altria e British American Tobacco è piuttosto ampio, soprattutto quando si tratta della quota di vendite di prodotti senza fumo sul totale delle vendite: per la prima è del 10,3%, mentre per la seconda è del 17,8%.

Morris sembra avere un segmento leggermente più a prova di futuro rispetto ai suoi concorrenti. Inoltre, si dà il caso che la posizione finanziaria e di dividendo dell'azienda in questo segmento sia molto buona e stabile. La valutazione è più alta perché gli investitori sono consapevoli di queste qualità. Personalmente evito le aziende del tabacco, ma PM mi sembra una delle scelte migliori.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.