S&P 500 ^GSPC 5,304.72 +0.70%
Tesla TSLA $179.24 +3.17%
Meta META $478.22 +2.67%
Nvidia NVDA $1,064.69 +2.57%
Apple AAPL $189.98 +1.66%
Microsoft MSFT $430.16 +0.74%
Alphabet GOOG $176.33 +0.73%
Amazon AMZN $180.75 -0.17%

L'opinione degli uomini più ricchi del mondo sul boom dell'intelligenza artificiale: un'invenzione geniale o la rovina…

Mirco Costanzo
2. 4. 2023
4 min read

OpenAI ha rivoluzionato il mondo con ChatGPT. Si parla persino di un nuovo Internet o di un nuovo telefono cellulare. In teoria, le uniche persone che dovrebbero avere paura sono quelle che potenzialmente potrebbero vedersi sottrarre il lavoro dall'IA. Ma le cose stanno diversamente. Sono soprattutto gli uomini più ricchi del mondo a essere spaventati, ma anche eccitati.

Cosa pensano dell'IA gli investitori e gli imprenditori più noti?

Probabilmente siamo tutti entusiasti dell'IA. Uno strumento che rende il lavoro di qualche ora una questione di secondi. Uno strumento che legge milioni di libri al posto vostro e li formula in forma compatta e comprensibile su misura per voi. Ma questo fa paura. Come può un essere umano competere con qualcosa che assorbe in pochi secondi informazioni che un singolo essere umano non può nemmeno contenere in una vita intera? Quali sono le opinioni di alcuni nomi noti?

Warren Buffett

Uno degli uomini più ricchi del mondo e dei migliori investitori di tutti i tempi è noto per la sua avversione nei confronti della tecnologia moderna. Ma cosa pensa dell'intelligenza artificiale?

Il miliardario Warren Buffet aveva avvertito che gli strumenti di intelligenza artificiale avrebbero potuto sconvolgere la società anni prima dell'uscita di ChatGPT. Nel 2017, in occasione della riunione annuale della società, l'amministratore delegato di Berkshire Hathaway ha suggerito che l'intelligenza artificiale potrebbe sostituire i posti di lavoro.

"Certamente penserei che porterebbe a una sostanziale riduzione dell'occupazione in alcuni settori", ha detto. "Ma questo è un bene per l'azienda", ha detto.

In un mondo ideale, ha detto Buffett, l'automazione diffusa potrebbe ridurre il numero di ore lavorative, liberando tempo per il tempo libero. Le aziende potrebbero anche impiegare meno lavoratori. Nonostante i potenziali benefici dell'intelligenza artificiale, Buffet ha affermato che la tecnologia potrebbe avere enormi problemi quando si tratta di democrazia.

https://www.youtube.com/watch?v=MC-8ondq-JE

"Sarebbe una buona cosa, ma richiederebbe un enorme cambiamento nel modo in cui le persone si trattano a vicenda, cosa si aspettano dal governo e così via", ha detto Buffett.

"Non sarebbe fantastico se un giorno arrivassimo al punto in cui i robot sono ovunque? Gestirebbero le fattorie, gestirebbero la Apple, gestirebbero la Berkshire Hathaway - e basterebbe che una persona premesse un pulsante all'inizio di ogni mattina, e tutti i beni e i servizi che riceviamo ora verrebbero fatti girare da robot o altro?".

Il che fa pensare che Buffett sia entusiasta, ma anche molto preoccupato,

Elon Musk

Ci si aspetterebbe che il genio della tecnologia e conquistatore dello spazio adori l'IA, invece. Ma è vero il contrario.

"L'IA è uno dei maggiori rischi per il futuro della civiltà", ha dichiarato Musk.

Lo scorso dicembre Musk ha scritto su Twitter che ChatGPT, un chatbot testuale sviluppato da OpenAI in grado di scrivere prosa, poesia o persino codice informatico a comando, "è spaventosamente buono". Non siamo lontani da un'intelligenza artificiale pericolosamente potente".

"Abbiamo bisogno di una sorta di ente regolatore o qualcosa del genere per sorvegliare lo sviluppo dell'intelligenza artificiale.

https://www.youtube.com/watch?v=jJbKdue5vdc

Bill Gates

Gates ha esortato i governi a collaborare con l'industria per "limitare i rischi" dell'intelligenza artificiale, ma ha affermato che la tecnologia può essere utilizzata per salvare vite umane.

"I miglioramenti basati sull'intelligenza artificiale saranno particolarmente importanti per i Paesi poveri, dove si verifica la stragrande maggioranza dei decessi di bambini sotto i cinque anni", ha scritto. Molte persone in questi Paesi non hanno mai la possibilità di vedere un medico, e l'intelligenza artificiale aiuterà gli operatori sanitari che li visitano a essere più produttivi".

"Le forze di mercato non creeranno naturalmente prodotti e servizi di IA che aiutino i più poveri", ha aggiunto. "È più probabile il contrario. Con finanziamenti affidabili e le giuste politiche, i governi e la filantropia possono garantire che l'IA venga utilizzata per ridurre le disuguaglianze".

"Proprio come il mondo ha bisogno che le persone più intelligenti si concentrino sui suoi problemi più grandi, noi dovremo concentrare la migliore IA sui suoi problemi più grandi".

https://www.youtube.com/watch?v=gPNw4LLx1PY

Gates ha anche dichiarato alla rivista Forbes che è "piuttosto fantastico" che l'IA possa essere "un insegnante di matematica a disposizione degli studenti dei quartieri poveri".

Secondo Gates, non ci sono abbastanza persone per scopi così meritevoli e l'IA potrebbe aiutare a colmare questa necessità. Gates ha dichiarato che gli piace usare ChatGPT sia per divertimento che per cose serie.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.