S&P 500 ^GSPC 5,304.72 +0.70%
Tesla TSLA $179.24 +3.17%
Meta META $478.22 +2.67%
Nvidia NVDA $1,064.69 +2.57%
Apple AAPL $189.98 +1.66%
Microsoft MSFT $430.16 +0.74%
Alphabet GOOG $176.33 +0.73%
Amazon AMZN $180.75 -0.17%

Analisi di British American Tobacco: a che punto è il gigante del tabacco?

Filipo Maritinelli
2. 4. 2023
4 min read

Un segmento che ci accompagna quasi da sempre e che potrebbe accompagnarci ancora per molto tempo. Inoltre, si basa sul fatto che crea dipendenza nelle persone. In fin dei conti, si tratta di un modello di business brillante. Come può questa azienda approfittarne?

British American Tobacco $BTI-0.4% è un'azienda internazionale di tabacco con sede a Londra, una delle più grandi al mondo.

BTI si concentra sullo sviluppo di categorie a basso rischio come le sigarette elettroniche e il tabacco da fiuto. Nel 2020, questa categoria ha rappresentato il 6,1% del fatturato dell'azienda. BAT investe anche nella ricerca e nello sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie per rimanere competitiva sul mercato.

L'azienda ha buoni numeri, ma l'industria del tabacco è fortemente regolamentata e BTI deve affrontare i rischi associati alla regolamentazione, come l'aumento delle tasse sul tabacco e i divieti di pubblicità. L'azienda deve inoltre affrontare le crescenti pressioni per regolamentare le sigarette elettroniche e il tabacco da fiuto. BTI cerca di migliorare le proprie prestazioni in materia di responsabilità ambientale, sociale e governativa. L'azienda si è impegnata a ridurre le emissioni di gas serra del 30% entro il 2025 e sta intraprendendo progetti per migliorare le condizioni di lavoro e la salute dei dipendenti.

Ultimi sei mesi zero da zero

Rischi

Come ogni azienda, British American Tobacco $BTI-0.4% è esposta a vari rischi che potrebbero influire sulla sua performance e sul valore delle azioni.

Rischi normativi: l'industria del tabacco è fortemente regolamentata e deve affrontare i rischi normativi di cui ho parlato sopra.

Rischi per la salute: sulla base del punto precedente, l'industria del tabacco si trova ad affrontare una crescente consapevolezza dei rischi per la salute associati al fumo di tabacco e BTI deve cercare di ridurre al minimo questi rischi attraverso l'innovazione e lo sviluppo di categorie a basso rischio.

Rischi economici: BTI è esposta a rischi economici quali la volatilità dei prezzi delle materie prime, le variazioni dei tassi di cambio e i cambiamenti delle condizioni commerciali.

Concorrenza: L'industria del tabacco è molto competitiva e BTI deve affrontare la concorrenza di altre aziende del settore come Philip Morris $PM+0.3%, Altria, International, Japan Tobacco International e Imperial Brands.

https://www.youtube.com/watch?v=NOqhAbwZiaQ

Reputazione: BTI deve affrontare i rischi di reputazione associati all'industria del tabacco, come le preoccupazioni per l'impatto del fumo sulla salute e la responsabilità sociale. Possibili problemi con alcuni dei loro prodotti.

Dividendo

A tutti piace vedere un rendimento elevato. Ma non ha molta importanza se il dividendo non è sostenibile. L'anno prossimo si prevede un aumento degli utili per azione del 48,6%. Supponendo che il dividendo continui la sua recente tendenza, sembra che il payout ratio possa raggiungere il 54% l'anno prossimo, il che è abbastanza sostenibile.
Sebbene la società paghi un dividendo da molto tempo, lo ha tagliato almeno una volta negli ultimi 10 anni. Dal 2013, il dividendo è passato da 1,26 sterline all'anno a 2,31 sterline.

Il dividendo è stato tagliato diverse volte. Fonte

Si tratta quindi di una corsa un po' selvaggia, ma ci sono degli aspetti positivi.

BTI è protetta dall'aumento senza precedenti dei tassi di interesse, ma non è immune.

Il costo medio del debito è del 4%, inferiore agli attuali tassi di mercato, quindi si prevede che l'impatto dell'aumento dei tassi si rifletterà sui costi finanziari netti nel 2023 e oltre. Di conseguenza, si prevede che i costi finanziari netti dell'intero anno saranno di circa 1,9 miliardi di sterline nel 2023.

Nel frattempo, BTI ha dimostrato una solida performance nelle nuove categorie e il management prevede di raggiungere la redditività in questo segmento nel 2024, un anno intero prima del previsto. Questo risultato è stato determinato da una robusta crescita annuale nei nuovi segmenti di 4,2 milioni di clienti, che arriveranno a 22,5 milioni entro la fine del 2022.

Crescita dell'EPS. Fonte

Personalmente, la società non mi piace affatto. Il dividendo è indubbiamente elevato e probabilmente un po' sostenibile. Ma per il resto è un giro sulle montagne russe e considero il settore nel suo complesso piuttosto rischioso a causa dei vari effetti di normative, restrizioni e tendenze.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.