S&P 500 ^GSPC 5,306.83 +0.04%
Nvidia NVDA $1,139.08 +6.99%
Tesla TSLA $175.99 -1.81%
Alphabet GOOG $177.63 +0.74%
Apple AAPL $191.24 +0.66%
Microsoft MSFT $428.81 -0.31%
Meta META $477.48 -0.15%
Amazon AMZN $181.00 +0.14%

Ecco le 5 migliori citazioni di Charlie Munger dalla sua ultima intervista

Filipo Maritinelli
4. 4. 2023
3 min read

L'anno scorso Charlie Munger è intervenuto all'evento Singleton Prize for CEO Excellence, dove sono state espresse molte idee interessanti. Ha sottolineato l'importanza della concentrazione, della pazienza e del pensiero indipendente per chi spera di battere il mercato. Diamo un'occhiata alle 5 citazioni più importanti dell'evento.

Charlie Munger

Charlie Munger è un investitore, imprenditore e filantropo americano nato il 1° gennaio 1924 a Omaha, Nebraska, USA. È noto soprattutto come vicepresidente di Berkshire Hathaway, che ha co-fondato insieme a Warren Buffett. Munger è noto per il suo approccio filosofico agli investimenti, che enfatizza il pensiero a lungo termine, il value investing e la ricerca di un apprendimento continuo. Munger è anche spesso citato per le sue osservazioni sagge e spiritose sulla vita, gli affari e gli investimenti. Diamo quindi un'occhiata a ciò che ha detto in una delle sue recenti interviste.

Charlie Munger in un'intervista con Todd Combs 👇

Munger parla del suo approccio agli investimenti e dell'importanza degli investimenti a lungo termine:

"È assolutamente possibile ottenere grandi risultati se si ha il giusto temperamento. Basta avere una visione a lungo termine. Io sono una persona che è stata in grado di prendere una leggera ossessione e una lunga capacità di attenzione e di trasformarle in risultati piuttosto buoni".

Munger parla dei cosiddetti speculatori sui mercati azionari:

"Le persone che tendono a ottenere i migliori risultati non sono questi fanatici che sono sempre alla ricerca di nuove imprese. I migliori investitori non si aspettano di trovare 10, 20 o 30 aziende, ma solo una o due". (Munger ha detto di conoscere un banchiere d'investimento che ha scommesso su due soli titoli, Home Depot $HD+1.0% e Eli Lilly $LLY-0.3%, e che di conseguenza è diventato miliardario).

Munger parla dei rischi di seguire ciecamente la frenesia della folla:

"C'è un enorme potenziale se tutti riuscissero ad azzeccare la composizione degli investimenti da soli, ma è molto difficile. La concorrenza è molto, molto intensa. Bisogna stare fuori dalla frenesia seduttiva che si scatena intorno a noi in ogni momento, quando ci sono enormi pressioni motivazionali. A tutti noi piace fare quello che fanno gli altri. Nessuno di noi vuole trasferirsi al Polo Nord e sedersi lì per guadagnare 100 milioni di dollari. A tutti noi piace stare in posti belli come Beverly Hills e fare una colazione costosa".

Munger ha anche parlato del fatto che molti confondono il concetto di investimento con il gioco d'azzardo, il che è sbagliato e non porterà a risultati promettenti a lungo termine:

"Abbiamo un mercato azionario liquido che è due cose allo stesso tempo: è un luogo dove le persone che fanno investimenti a lungo termine in modo razionale possono andare a fare le loro transazioni, ed è un luogo per un altro gruppo di persone che giocano d'azzardo al casinò. Stiamo mescolando le due cose, il che è negativo per tutte le parti".

Ancora Munger sulla speculazione, che paragona al gioco d'azzardo:

"Tutti amano il gioco d'azzardo, ma il problema è che è come l'eroina. Una certa percentuale di persone, quando inizia, esagera. Crea dipendenza. È assolutamente folle e impazziscono. La civiltà sarebbe molto meglio senza di loro". (Munger si riferiva al clamore esagerato e alle speculazioni sconsiderate del mercato azionario).

(3) Charlie Munger in conversazione con Todd Combs | Premio Singleton per l'eccellenza dei CEO - YouTube

Si prega di notare che questa non è una consulenza finanziaria.


Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.