S&P 500 ^GSPC 5,274.53 -0.59%
Meta META $474.84 -1.06%
Apple AAPL $191.60 +0.85%
Nvidia NVDA $1,143.96 +0.43%
Amazon AMZN $182.64 +0.27%
Microsoft MSFT $429.88 -0.10%
Alphabet GOOG $177.91 -0.06%
Tesla TSLA $176.79 +0.02%

Katie Stockton: dovreste vendere le azioni Tesla. La prossima fermata sarà a 160 dollari

Ciriaco Lecce
11. 4. 2023
3 min read

Tesla sta affrontando un'ondata di vendite dopo che un segnale di allarme ha indicato un possibile calo del prezzo delle sue azioni fino al 14%. L'azienda, le cui azioni sono salite di oltre il 70% quest'anno, sta tagliando i prezzi delle auto, il che potrebbe danneggiare i suoi profitti. Il fondatore di Fairlead Strategies avverte che se il quadro tecnico non migliora, le azioni Tesla potrebbero scendere a 160 dollari.

Katie Stockton

Secondo il fondatore di Fairlead Strategies Katie Stockton, le azioni di Tesla $TSLA+0.0% tenderanno a scendere dopo l'emissione di un segnale tecnico di vendita. Il produttore di veicoli elettrici ha registrato un'impennata all'inizio dell'anno, con il titolo in rialzo del 77%, ma ora sta perdendo parte di quei guadagni.

Secondo Stockton, il declino potrebbe continuare fino a 160 dollari per azione, con un potenziale calo del 14% rispetto al livello attuale di 185 dollari.

Ha dichiarato:

"Tesla è la prima delle grandi aziende tecnologiche a sfidare il supporto con un imminente sell-off al di sotto della sua media mobile a 50 giorni. Si tratta di uno sviluppo ribassista a breve termine e l'indicatore MACD giornaliero si è tirato indietro e probabilmente formerà un segnale di vendita, con un ulteriore supporto solo intorno ai 160 dollari".

L'indicatore MACD segue l'andamento delle medie mobili dei prezzi delle azioni. Invia segnali di acquisto e di vendita. Stockton utilizza il MACD per cogliere il momentum e la tendenza in diversi time frame. L'indicatore è utile perché genera un segnale di acquisto o di vendita.

Il potenziale calo delle azioni Tesla arriva in seguito a ulteriori tagli dei prezzi da parte dell'azienda, che gli analisti avevano messo in guardia dopo che l'aggiornamento sulle consegne del primo trimestre aveva mostrato un'impennata delle scorte. Gli analisti hanno dichiarato: "È probabile che i tagli graduali dei prezzi siano necessari in presenza di un accumulo di scorte, soprattutto con l'aumento della produzione a Austin e Berlino".

Giovedì Tesla ha tagliato i prezzi della Model 3 e della Model Y di almeno 1.000 dollari negli Stati Uniti, mentre ha ridotto i prezzi della Model X e della Model S di circa 5.000 dollari. Questi tagli di prezzo dovrebbero indebolire i margini di profitto di Tesla, che è ciò su cui Wall Street si sta concentrando oltre ai dati sulle consegne. Gli analisti hanno dichiarato: "I margini saranno un grande punto interrogativo, poiché i tagli dei prezzi avranno un impatto su questo fronte, anche se riteniamo che i margini lordi del settore automobilistico superiori al 20% rimangano una soglia fondamentale nei prossimi trimestri".

Gli investitori avranno maggiori informazioni sui risultati del primo trimestre di Tesla quando i risultati e le prospettive saranno resi noti dopo la chiusura del mercato il 19 aprile. Tesla dovrà impressionare gli investitori se vorrà mantenere una crescita degli utili del 50% su base annua e proporre un vero e proprio blockbuster, dato che gli ultimi numeri delle consegne potrebbero mostrare una crescita, ma anche così gli investitori non sono contenti dei tagli di prezzo.

Si prega di notare che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.


Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.