S&P 500 ^GSPC 5,266.95 -0.74%
Meta META $474.36 -1.16%
Nvidia NVDA $1,148.25 +0.81%
Alphabet GOOG $177.40 -0.35%
Tesla TSLA $176.19 -0.32%
Microsoft MSFT $429.17 -0.27%
Apple AAPL $190.29 +0.16%
Amazon AMZN $182.02 -0.07%

Analisi di United Airlines: flotta moderna, grande potenziale e prezzo elevato. Come si posiziona rispetto alla…

Loreto Ricchetti
16. 4. 2023
6 min read

United Airlines è stata colpita con la stessa intensità di altri concorrenti. Tuttavia si è ripresa e sta investendo molto nell'espansione della flotta e nell'innovazione. È un segnale positivo per il futuro?

United Airlines è una delle più grandi compagnie aeree del mondo. Opera voli passeggeri e cargo verso circa 350 destinazioni in sei continenti. Fa parte della più ampia alleanza di compagnie aeree United Continental Holdings.

United Airlines si è fusa con Continental Airlines nel 2010 e oggi dispone di una flotta di circa 1.400 aeromobili, tra cui Boeing 777 a fusioni larghe e Airbus A330 più grandi. La base principale di United Airlines si trova all'aeroporto internazionale di Denver, in Colorado.

United Airlines genera entrate attraverso il traffico passeggeri e merci, grazie a tariffe aeree e supplementi ragionevoli. Il trasporto passeggeri rappresenta la maggior parte delle entrate (quasi il 90% nel 2019). La pandemia COVID-19 ha causato a United Airlines ingenti perdite. I voli sono stati cancellati e le entrate sono diminuite di quasi il 75% nel 2020 rispetto al 2019. La compagnia ha attuato una serie di misure di risparmio dei costi, ha ridotto la flotta e ha parzialmente licenziato i dipendenti per contribuire a ridurre le perdite operative.

Il settore

Come accennato in precedenza, il settore aereo è stato duramente colpito dall'impatto della pandemia COVID-19. Il traffico passeggeri è diminuito di due terzi nel 2020 rispetto all'anno precedente. Ciò ha comportato perdite ingenti per le compagnie aeree, alcune delle quali hanno addirittura dichiarato bancarotta.

Tuttavia, grazie alle vaccinazioni e all'allentamento delle restrizioni di viaggio, il trasporto aereo si sta riprendendo rapidamente. Secondo l'Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA), nel 2021 era già stato trasportato il 37% dei passeggeri del 2019, mentre nel 2022 si era quasi ai livelli pre-pandemia. I costi di riparazione e manutenzione degli aeromobili sono diminuiti drasticamente durante la crisi, consentendo alle compagnie aeree di investire in flotte con costi operativi inferiori. Gli aeromobili più nuovi sono anche migliori per l'ambiente, grazie alla riduzione del consumo di carburante e delle emissioni.

Sebbene il settore del trasporto aereo si stia riprendendo, è ancora a rischio a causa delle nuove varianti di virus, del rallentamento delle vaccinazioni e dell'introduzione di nuove restrizioni ai viaggi. Nonostante ciò, le prospettive per il settore rimangono positive, con una crescita prevista fino al 49% tra il 2021 e il 2024.

La concorrenza

Situazione attuale

A prima vista molto più costoso dei concorrenti

United ha un P/E significativamente più alto rispetto alla concorrenza. Ma sembra avere buone ragioni per farlo.

La compagnia sta effettuando importanti acquisti di aeromobili che la posizionano molto bene nel lungo periodo, e i costi energetici dovrebbero moderarsi rispetto ai livelli del 2022.

La flotta di United è impressionante. E continua ad ampliarla. Fonte

Il titolo United ha sovraperformato in modo significativo l'S&P 500 dopo il crollo finanziario del 2008, prima della pandemia del 2019. Mentre United e altri grandi vettori statunitensi hanno avuto bisogno di assistenza da parte del governo nel 2008 e nel 2020, il crollo finanziario e la pandemia globale del 2019 saranno probabilmente eventi unici nel corso della generazione.

United sta intraprendendo diverse azioni che dovrebbero posizionare l'azienda in modo ottimale per il lungo termine e i margini inferiori alla media devono essere considerati come parte dei costi a breve termine del posizionamento dell'azienda per il futuro. United sta attualmente aggiornando la sua flotta obsoleta e il management sta spendendo massicciamente sia per sostituire che per aggiungere nuovi aeromobili. La direzione di United ha recentemente annunciato un ordine per 100 Dreamliner con l'opzione di acquistarne altri 100. Si tratta del più grande acquisto di aeromobili a fusoliera larga.

Si tratta del più grande acquisto di aerei a fusoliera larga da parte di un vettore statunitense nella storia. Ovviamente, nel breve periodo United dovrà sostenere maggiori costi per finanziare questi acquisti, ma con il numero di passeggeri che si prevede supererà i livelli pre-pandemia nel 2023 e continuerà a crescere di oltre il 5%, queste spese in conto capitale dovrebbero produrre benefici significativi nel lungo periodo.

Il volume dei passeggeri dovrebbe tornare ai livelli pre-pandemia. Fonte:

Il margine operativo rettificato del 5,7% e il margine netto dell'1,6% di United sono ben al di sotto delle medie decennali della compagnia. Il margine netto di United è stato del 6% o superiore per la maggior parte degli ultimi dieci anni. Con i prezzi del petrolio che probabilmente saranno molto più bassi nel 2023 e gli esperti che prevedono che i livelli di traffico aereo di quest'anno dovrebbero essere vicini a quelli del 2019, i margini di United dovrebbero essere molto più alti l'anno prossimo .

Il trasporto aereo è sempre stato un settore ciclico. Tuttavia, il crollo finanziario del 2008 e la pandemia del 2019 sono stati probabilmente eventi che si sono verificati una sola volta in una generazione, e purtroppo tutte le compagnie aeree, compresa United, ne hanno risentito pesantemente. Oggi United Airlines ha un bilancio molto solido, con 16,41 miliardi di dollari di liquidità in cassa e un flusso di cassa operativo di 6,07 miliardi di dollari. La compagnia è inoltre ben posizionata per gli acquisti massicci di nuovi aeromobili a lungo termine. Sebbene il costo più elevato del finanziamento di questi aggiornamenti e l'impatto del conflitto russo-ucraino danneggino i margini dell'azienda nel breve termine, le prospettive a lungo termine di United sono ottimistiche. Purtroppo, anche il prezzo è piuttosto alto e sembra quasi assurdo rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti.

Il rischio principale per United è una possibile recessione, in quanto l'aumento dei tassi di interesse potrebbe portare a una flessione dell'economia. Ciò potrebbe ridurre la domanda di viaggi, in quanto i consumatori ridurrebbero le spese discrezionali. Un altro rischio è il potenziale aumento del costo del carburante. Limitazioni impreviste dell'offerta potrebbero far aumentare i costi del carburante.

L'EPS ha iniziato a riprendersi dopo un lungo periodo di tempo. Fonte

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Log in to Bulios

Log in and follow your favorite stocks, create a portfolio and discuss with others


Don't have an account? Join us

Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.