S&P 500 ^GSPC 5,307.01 -0.27%
Tesla TSLA $180.11 -3.48%
Alphabet GOOG $178.00 -0.86%
Apple AAPL $190.90 -0.75%
Meta META $467.78 +0.68%
Nvidia NVDA $949.50 -0.46%
Microsoft MSFT $430.52 +0.34%
Amazon AMZN $183.13 -0.01%

Foot Locker: il nuovo CEO può invertire l'andamento negativo dell'azienda negli ultimi mesi? I risultati del terzo…

Filipo Maritinelli
27. 11. 2022
5 min read

Quest'anno le azioni di rivenditori come Foot Locker hanno perso il favore degli investitori. Ma ora FL sta lentamente riguadagnando la fiducia perduta, come dimostrano gli ultimi risultati trimestrali.

L'attività di vendita al dettaglio di Foot Locker

Foot Locker si libera della dipendenza da Nike

Questo trimestre è stato il primo in cui i negozi hanno registrato un calo dei prodotti Nike. All'inizio di quest'anno, Foot Locker $FL-0.4% ha dichiarato che la quantità di prodotti Nike nei suoi negozi sarà significativamente inferiore, poiché il produttore di calzature e abbigliamento sportivo ha accelerato il suo spostamento verso le vendite DTC (direct-to-consumer). Sebbene la mossa abbia inizialmente causato al rivenditore prospettive negative per il 2022, di recente ha anche incoraggiato Foot Locker a puntare su altri marchi ad alta domanda.

"La scelta e la varietà sono richieste dai consumatori", ha dichiarato l'amministratore delegato di Foot Locker Mary Dillon in una telefonata con gli analisti venerdì. L'amministratore delegato appena nominato ha dichiarato che sta spostando l'azienda dalla centralità del prodotto alla centralità del consumatore, aggiungendo che la maggior parte dei clienti di fascia alta di Foot Locker tende ad acquistare tre o più marchi.

Dillon ha notato lo slancio delle vendite "non Nike" di marchi come Adidas, Puma, Hoka, On, Crocs e New Balance.

All'inizio di questa settimana, Foot Locker ha annunciato un'espansione della sua partnership con Puma per portare più prodotti da basket e produrre collezioni esclusive per il rivenditore, che include l'accesso continuo ed esclusivo alle scarpe firmate dalla star dell'NBA LaMelo Ball, come le MB.02, rilasciate in ottobre. Le vendite di Puma presso Foot Locker sono cresciute a una sola cifra nel terzo trimestre.

Anche Adidas, che a maggio ha annunciato una partnership allargata con Foot Locker, ha registrato una crescita a una cifra media nel terzo trimestre. Le vendite di Ugg sono aumentate di quasi il 50%, così come quelle di Crocs, Converse e New Balance. Anche On e Hoka hanno mantenuto il loro slancio, contribuendo a portare un maggior numero di runner e sneakerhead tra gli acquirenti.

Numeri del Q3

Nel complesso, le vendite totali sono aumentate del 3,3% a valuta costante nel terzo trimestre. Le vendite dei negozi comparabili sono aumentate dello 0,8% rispetto all'anno precedente e l'utile per azione è stato di 1,01 dollari e l'EPS non-GAAP di 1,27 dollari.

Prospetto dei guadagni e dei ricavi

Certo, Foot Locker continua ad avere successo con il marchio Nike e Dillon prevede che le vendite di Nike saranno superiori a quelle inizialmente previste alla fine dell'anno. Ma le vendite non dipendono da un solo marchio.

Grazie al forte trimestre, Foot Locker ha alzato le sue previsioni per il quarto trimestre e per l'intero anno e ora si aspetta che le vendite nel 2022 diminuiscano dal 4% al 5% per l'anno, citando le forti tendenze della domanda e la disponibilità delle scorte. L'EPS nel 2022 dovrebbe essere compreso tra 4,42 e 4,50 dollari, rispetto al precedente intervallo di 4,25-4,45 dollari.

Nuovo CEO per Foot Locker

Rivediamo il nuovo CEO. Ad agosto, FL ha annunciato che l'ex CEO di Ulta Beauty Mary Dillon avrebbe assunto la carica di nuovo presidente e CEO di FL. La notizia ha entusiasmato il mercato e il titolo FL è salito del 19%. Dillon è stato CEO di ULTA per otto anni.

Mary Diilon è l'ex amministratore delegato di Ultra

Prima di entrare in FL, ha stabilito un record impressionante triplicando il prezzo delle azioni di ULTA e raddoppiando il numero di negozi della sua rete. Una parte della sua strategia quando era in ULTA consisteva nel far crescere l'attività di e-commerce.

Le iniziative critiche per FL consistono nel continuare a spostare i negozi dai centri commerciali, aumentare le vendite di e-commerce e diversificare il mix di rivenditori. Dillon ha una vasta esperienza nella crescita del numero di negozi e nell'espansione dell'e-commerce per i rivenditori specializzati. Un'altra iniziativa chiave per FL sarà quella di sostenere la comunità delle sneaker nei suoi negozi e Dillon ha esperienza anche in questa iniziativa. Ha fatto un lavoro eccezionale per rendere i negozi ULTA una destinazione di bellezza di alto livello e tenterà di fare qualcosa di simile con Foot Locker.

Sintesi

Ritengo che il nuovo CEO, Mary Dillon, sia un'ottima aggiunta e la donna giusta per questo lavoro, ma ha assunto la sua posizione da pochissimo tempo. La FL si trova ad affrontare molte sfide, che si riflettono anche nella bassa valutazione.

Un'avvertenza per gli investitori in dividendi è che Foot Locker ha sospeso il pagamento dei dividendi per un trimestre durante la pandemia COVID-19 nel 2020; la società ha ripreso a pagare i dividendi a un tasso ridotto il trimestre successivo. Tuttavia, si è trattato di una circostanza unica e FL ha aumentato rapidamente il pagamento dei dividendi, riportandolo ai livelli dei primi giorni della pandemia. Con un rendimento da dividendo di quasi il 4,43% e un nuovo amministratore delegato con un curriculum impressionante e pronto ad apportare importanti cambiamenti all'azienda, Foot Locker sembra un'opportunità di acquisto che gli investitori dovrebbero prendere in considerazione.

DISCLAIMER: Tutte le informazioni fornite in questa sede hanno uno scopo puramente informativo e non costituiscono in alcun modo una raccomandazione di investimento. Fate sempre la vostra analisi.


Trasmettete l'articolo o conservatelo per un secondo momento.